10 cose da non perdere ad Atene

Atene è una città spesso sottovalutata e spesso bersaglio di una sorta di guerra mediatica che non riesco a comprendere e che ne sminuisce il suo valore effettivo.

Qualche mese fa ho visto un servizio di un noto programma televisivo che mostrava una città in preda alla criminalità e allo spaccio di droga, pericolosa anche in pieno centro, e io davanti alla tv non facevo altro che ripetere ad alta voce “ma dove? ma dove?”.

E’ ovvio che ogni città ha le sue zone malfamate, soprattutto quelle periferiche, e che in qualsiasi città del mondo per non incappare in spiacevoli situazioni bisogna adottare certi accorgimenti, ma mostrarla così per esigenze televisive o non so per quale altro arcano motivo, si rischia di incutere nel viaggiatore una sorta di timore che lo porta a rifiutare questa destinazione e a non godere delle bellezze e delle emozioni che sa regalare.

Non vi nego che anche io prima di partire mi ero fatto influenzare dai media ed ero molto scettico, ma una volta lì sono finito per innamorarmene. Sarà che sono di Roma ma io ad Atene ci sono stato due volte di cui la prima per un’intera settimana e vi assicuro che non mi sono mai sentito in pericolo.

Io e Valentina rientravamo in hotel a piedi a tarda notte dopo aver trascorso la serata tra ristoranti e locali e nessuno ci ha mai infastiditi. Siamo stati fortunati? Non so, ma comunque rimane il fatto che Atene è una bellissima città, ricca di storia, di cultura, di bella gente e con una tradizione culinaria che sa farsi apprezzare da ogni palato.

E’ una città che va assolutamente visitata, vissuta e assaporata lentamente, e non con il mordi e fuggi del crocierista, soprattutto ora che è servita anche dalle compagnie aeree low cost come Ryanair ed easyJet.

Atene mi piace talmente tanto che oggi voglio segnalarvi quelle che sono secondo me le 10 cose imperdibili di questa città che ha posto le basi del mondo antico e moderno.

1) L’Acropoli: già questo luogo vale da solo il viaggio nella capitale greca.

Su una collina alta 156 metri che domina tutta la città si trova il simbolo universale della civiltà. È impossibile non emozionarsi al cospetto del Partenone o dell”Eretto con la loggia delle Cariatidi.

Dall’Acropoli sia ha una vista mozzafiato su tutta la città, sul teatro di Dioniso, sulla collina delle Muse, sull’Agorà Classica, sull’Areopago (la collina in cui predicò San Paolo) e sulla collina Pnice che fu sede dell’assemblea cittadina “Ecclesia”.

Il punto migliore per osservarla dal basso è di fronte al Ristorante Dionysos Zonar’s (Robertou Galli 43), ma si osserva benissimo anche da qualsiasi punto di Plaka e di Monastiraki, soprattutto di notte con la suggestiva illuminazione.

partenone

2) Il Tempio di Zeus Olimpio: un tempio gigantesco eretto in onore del padre di tutti gli dei. Al suo cospetto ci si sente piccoli piccoli.

Di fronte si trova la Porta di Adriano.

tempio di zeus

3) Plaka: il quartiere più caratteristico della città che si trova ai piedi dell’Acropoli. È una zona ricca di chiese bizantine, piazzette, botteghe, locali e taverne. Il luogo ideale per una bella passeggiata o per trascorrere una bella serata.

4) Monastiraki: altra zona centrale e caratteristica della città. Un pò più decadente della quasi perfetta Plaka ma altrettanto affascinante. Qui si trova un mercatino dove acquistare di tutto, dai generi alimentari ai souvernirs.

monastiraki

5) Il Museo dell’Acropoli: un museo inaugurato nel giugno 2009 che espone tutti i reperti trovati sull’Acropoli tra cui le statue originali delle Cariatidi.

museo dell acropoli

6) L’Agorà: il cuore pulsante, politico e commerciale della polis greca.

Qui si trova anche un interessante museo.

7) Il Monte Licabetto: la cima di questa collina è il punto più alto di Atene e si raggiunge con una funicolare

Da qui si gode di una bella vista su tutta la città.

licabetto

8) Il cambio della guardia a piazza Syntagma: di fronte al Parlamento, che si trova nella piazza più importante, si svolge allo scoccare di ogni ora uno spettacolo che dura 10 minuti e a cui bisogna assistere, soprattutto per  ammirare il curioso abbigliamento degli Euzoni (soldati scelti della fanteria leggera da montagna dell’esercito greco) e le loro singolari movenze.

euzoni

9) La Biblioteca di Adriano: si tratta dei resti di un un edificio romano inaugurato nel 132 d.C. e che nel corso dei secoli ha cambiato spesso destinazione d’uso divenendo anche sede del governatore della città.

Si trova a Monastiraki, a due passi dall’Agorà romana.

10) Lo stadio Panathinaiko: qui nel 1896 si svolsero le prime Olimpiadi dell’era moderna.

stadio Panathinaiko

Il viaggio nella tradizione culinaria greca è un’altra bella esperienza da fare ad Atene. Tzatzigi, moussaka, gyros, yogurt e souvlaki vi conquisteranno al primo assaggio. Cercate una bella taverna a Plaka o a Monastiraki e fatevi prendere dai sapori della cucina greca. Io vi posso suggerire le taverne Bairaktaris e To21.

 moussaka

Per organizzarvi al meglio il vostro weekend ateniese vi suggerisco di prendere spunto dai suggerimenti che trovate qui e di leggere i nostri diari di viaggio:

Diario di viaggio ad Atene (primo giorno)

Diario di viaggio ad Atene (secondo giorno, la Riviera Attica)

Diario di viaggio ad Atene (terzo giorno)

Diario di viaggio ad Atene (quarto giorno)

Diario di viaggio ad Atene (quinto giorno, le isole)

Diario di viaggio ad Atene (sesto e settimo giorno)

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

  • marilena aldini

    Atene mi manca,ho visitato Creta,Cefalonia e Salonicco.Mi sono innamorata della Grecia:natura meravigliosa,arte,buona cucina con ingredienti genuini.Musica e spettacoli,cultura e vitalita’imprevedibili.Ma la cosa che piu ‘ mi ha colpito sono gli abitanti,caldi ed accoglienti,generosi nonostante la crisi e spontanei e disinteressati.Tutti ti aiutano e non c’e’stato verso di ricambiare neanche con un caffè.Poi con quello che stanno subendo adesso e’proprio il momento di dare una mano,andando da turisti e mostrare loro la nostra solidarietà!

    • Ciao Marilena, sono perfettamente d’accordo con tutto quello che hai scritto, e anche ad Atene, nonostante sia una grande città, si ritrovano tutte quelle caratteristiche presenti nelle isole e nei centri più piccoli.
      Dato che ami la Grecia ti consiglio di visitarla al più presto, te ne innamorerai così come me ne sono innamorato io! 😉

  • Atene è uno dei nostri traveldreams2015, anche noi spesso abbiamo sentito dei giudizi negativi ma non ci hanno mai condizionato! Ottima guida la terremo presente 😀 a presto!

    • Ciao ragazzi, sono sicuro che vi innamorerete di Atene, della sua bellezza e della sua gente! 😉

  • Ginevra

    Mi permetto di suggerirvi questo centro culturale. L’ha progettato Renzo Piano http://www.webuildvalue.com/it/opere-e-progetti/il-nuovo-faro-culturale-della-grecia.html

Guide

Iscriviti alla Newsletter