Cosa vedere a Toronto: 10 luoghi imperdibili

cosa vedere a toronto

Tra tutte le città visitate nel nostro lungo viaggio in Canada, Toronto è sicuramente una di quelle che ci è piaciuta di più. Non è facile dire cosa vedere a Toronto perché è una metropoli gigantesca, cosmopolita, ricca di spunti e luoghi da visitare, di storia e di natura in cui immergersi.

La città di Toronto sorge sulle rive del Lago Ontario; nonostante le sue notevoli dimensioni e le numerose etnie che abitano i suoi quartieri, la città ci è sembrata da subito sicura, pulita e molto verde. Tutta da vivere!

In questo post proverò a darti tutti i consigli su

cosa vedere a Toronto

per vivere al meglio la città più grande dell’Ontario, nel Canada orientale, a poca distanza dagli Stati Uniti e dalle meravigliose Cascate del Niagara.

CN Tower

Senza ombra di dubbio questa torre alta 553 metri è il simbolo della città. Il prezzo di ingresso è abbastanza alto, ma ne vale assolutamente la pena.

Toronto skyline

Ph: Luca Storri

L’ascensore in vetro con vista sull’intera città e sul lago ti porterà in soli 58 secondi fino al 114 piano della struttura costruita nel 1976.

Dall’alto le vedute sono ancora più spettacolari; dal Look Out, nelle giornate particolarmente terse, dicono si riesca a vedere il confine con gli Stati Uniti!

E non perderti l’esperienza del Glass Floor, un pavimento di vetro su cui camminare per provare l’ebbrezza di essere sospesi e guardare in basso da oltre 300 metri di altezza.

Vista dalla CN tower

Ph: Luca Storri

Toronto Islands

Un arcipelago di piccole isole abitate da creativi e collegate tra loro da ponti pedonali e ciclabili o da traghetti.

Le auto non sono ammesse sulle isole del Lago Ontario, di fronte a Toronto, e questo contribuisce a garantire un’atmosfera di pace e tranquillità a pochi minuti di barca dal molo della metropoli.

Ontario Lake

Ph: Luca Storri

Royal Ontario Museum

Il Royal Ontario Museum, detto anche ROM, aperto nel 1912, è il più grande museo del Canada e custodisce oltre 5 milioni di oggetti che ripercorrono la storia dell’umanità e del mondo naturale.

Il Museo ospita sezioni dedicate al mondo orientale, alle antiche civiltà europee, alla storia e allo sviluppo della popolazione canadese, alla storia naturale, con esposizioni di gemme, minerali e dinosauri.

Se ti capiterà di entrare in questo scrigno magico ricordati di alzare la testa verso la rotonda ricoperta da una cupola con un milione di tessere di mosaico realizzate in vetro di Murano. Un vero spettacolo!

St. Lawrence Market

Io sono una grande appassionata di mercati e ogni volta che mi trovo in una città cerco sempre di visitarne almeno uno per immergermi nella vera atmosfera locale e scoprire prodotti, usanze e sapori tipici.

Se siete a Toronto non dimenticate di fare un salto al St. Lawrence Market, un edificio che nell’Ottocento fungeva da municipio e che oggi ospita banchi di produttori locali che propongono le loro specialità: dalla carne al pesce, dal pane alle spezie, dai formaggi allo street food più originale, immergersi in questa esplosione di profumi e sapori è qualcosa di davvero imperdibile!

Toronto San Lawrence

Ph: Luca Storri

Eaton Centre

Uno shopping centre multipiano che ospita oltre 300 esercizi tra caffè, ristoranti, negozi e librerie. Il luogo perfetto per gli appassionati di shopping ma anche una struttura piacevole per una sosta durante un tour cittadino.

Chinatown

A quanto pare si tratta di una delle Chinatown più attive di tutto il Nordamerica: una passeggiata per le sue strade ti permetterà di fare un viaggio nel viaggio, scoprendo tradizioni lontane, tra ristoranti asiatici e negozi di merci orientali.

Spadina Avenue è sicuramente la via più vivace; ad ovest di essa sorge la zona di Kensington Market, un’area multiculturale con venditori provenienti da ogni parte del mondo.

Distillery Historic District

Questa antica zona industriale vittoriana è stata riqualificata e trasformata in una delle aree più interessanti e pittoresche di tutta Toronto.

Distillery Historic District

Ph: Luca Storri

Il Distillery Historic District è aperto solo ai pedoni che possono muoversi lungo le strade lastricate di ciottoli che si snodano tra storiche industrie, vecchi magazzini ristrutturati e numerose gallerie e negozi davvero originali.

Toronto’s first Post Office

Un’esperienza sui generis (e gratis) che ti consiglio se, proprio come me, sei appassionato di storia e di scrittura.

Si tratta infatti dell’unico esempio di ufficio postale di età britannica in Canada: l’ufficio è ancora in attività ma nel retro è stato trasformato in un piccolo museo in cui potrai scrivere una lettera con penna e calamaio e spedirla a casa tua con tanto di timbro storico in ceralacca datato 1833.

Ufficio postale di Toronto

Ph: Luca Storri

Rogers Centre e Hockey Hall of Fame

Se sei un appassionato di sport non puoi non inserire questi due luoghi nel tuo personale elenco su cosa vedere a Toronto.

Stiamo parlando di due templi dello sport: da una parte il Rogers Centre, ai piedi della CN Tower, che ospita eventi sportivi di grande richiamo ed è sede ufficiale delle locali squadre di football (gli Argonauts) e di baseball (i Blue Jays).

Rogers Centre

Ph: Luca Storri

Dall’altra la Hockey Hall of Fame, un luogo che celebra lo sport più famoso del Paese, l’hockey appunto, e raccoglie la più completa collezione al mondo di oggetti e cimeli legati a questo sport.

Cosa vedere nei dintorni di Toronto: le Cascate del Niagara

Se hai qualche giorno in più a disposizione, puoi pensare ad una gita alle Cascate del Niagara (noi siamo andati in macchina, ma ci sono anche tour organizzati).

La cittadina che sorge intorno ad esse è un po’ kitsch, con grandi sale giochi, ristoranti a tema e hotel in stile Las Vegas ma se ci si concentra sulla natura lo spettacolo è assicurato e davvero imperdibile.

La conclusione perfetta di un viaggio alla scoperta di una città – e una regione – ricca e sorprendente.

Cascate del Niagara in notturna

Ph: Luca Storri

 

immagine di copertina Stocksnap pixabay

Erika Francola

Sono Erika (@erikamelie sui social), ho 29 anni e vivo con mio marito in un borgo nel cuore della Tuscia, tra Roma, l'Umbria e la Toscana. Amo la letteratura, i colori dell'autunno, i pittori impressionisti, il tè, i negozi vintage e il vino rosso. La scrittura, i viaggi e la fotografia sono le mie più grandi passioni: ho fondato per questo il mio blog Viaggideltaccuino.it e ogni giorno per lavoro ho la fortuna di raccontare storie, emozioni e luoghi che profumano di magia e bellezza.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter