Diario di viaggio: Valencia

diario di viaggio a valencia citta delle arti e delle scienze

Oggi andiamo insieme a Davide alla scoperta di Valencia grazie al suo Diario di Viaggio, che ha gentilmente deciso di condividere con tutti noi viaggiatori low cost.

Era ormai da un po’ di tempo che ogni giorno cercavo un volo low-cost, finchè non mi si presenta un’ ottima occasione sul sito della nota compagnia low-fares irlandese Ryanair con destinazione Valencia: partenza sabato 11 dicembre 2010 h 06.35 da Milano-Bergamo (BGY) e ritorno lunedi’ 13 dicembre 2010 h 19.55.

Subito mi sono accorto che questa era un’ occasione da non perdere quindi, dopo aver avvertito amici, ho preparato la mia mastercard prepagata e ho prenotato il volo al prezzo di 12€ a/r per persona.

Dopo avere concluso quest’ operazione ho cominciato a cercare un hotel e subito ho trovato un’ ottima sistemazione economica che faceva al caso nostro. L’ hotel si chiama High tech petit Palace Bristol e si trova nel centro storico della città. Tutte le camere dell’ hotel offrono molti servizi tra cui: Cassetta di sicurezza, Aria condizionata,  Pavimento in parquet, Radio, Lettore DVD, Lettore CD, TV satellitare, Cassetta di sicurezza per laptop, TV a schermo piatto e Minibar.

Primo giorno:

Partiamo da casa alle ore 5.15, alle 5:30 arriviamo al parcheggio low-cost dell’ aeroporto dove troviamo la navetta gratuita che ci porta al Gate. Passano circa 30 minuti, quindi saliamo puntualmente sull’ aereo. Atterriamo con qualche minuto di anticipo all’ aeroporto di Valencia e subito ci accorgiamo della differenza di temperatura, infatti c’ erano circa 10° di piu’ rispetto alla città di partenza.

Ci dirigiamo poi verso la metropolitana che si trova all’ interno dell’ aeroporto e in circa 20minuti raggiungiamo il centro città al prezzo di 1,50€ per passeggero.

Arriviamo in hotel, lasciamo le valige in camera e alle 10:00 andiamo a fare colazione presso lo Starbucks Coffee di Valencia. Come prestabilito visitiamo il MUSEO NACIONAL DE CERAMICA che si trova difronte all’ hotel in cui alloggiamo, Calle Poeta Querol 2. All’interno di questo museo sono esposte ceramiche provenienti da tutto il mondo, e in particolare dai rinomati centri di produzione locale di Manises, Alcora e Paterna.

Successivamente ci rechiamo presso la piazza del municipio nonchè la piazza centrale dove mangiamo dei panini comprati in un bar.

Nel pomeriggio abbiamo in programma andare all’ INSTITUTO VALENCIANO DE ARTE MODERNO (IVAM) in Calle Guillem de Castro, 118. Questo edificio di nuova costruzione è occupato principalmente da gallerie a carattere museistico classico, destinate a mostre permanenti ed itineranti.

Ci siamo diretti poi verso il MUSEO DE HISTORIA DE VALENCIA in Calle Valencia, 42. Grazie all’interattività è possibile apprendere nozioni interessanti sulla storia della città e al contempo passare momenti divertenti. La sera non potevamo che mangiare la Paella Valenciana al ristorante Casa Roberto en la calle Maestro Gonzalvo.

Torniamo in hotel e soddisfatti della giornata trascorsa andiamo a dormire dato che domani sarà una giornata molto intensa.

Secondo giorno:

h: 9.00: Drinn!!!!!!… suona la sveglia, eccoci pronti per una nuova giornata.

Andiamo a fare colazione e successivamente ci rechiamo alla La Ciudad de Las Artes y de Las Ciencias. E’ un complesso architettonico progettato dall’architetto Santiago Calatrava che sorge sul vecchio letto del fiume Turia composto da sei differenti strutture una piu’ bella dell’ altra( EL PALACIO DE LAS ARTES “REINA SOFIA”, L’HEMISFERIC, L’UMBRACLE, EL MUSEO DE LAS CIENCIAS ” PRINCIPE FELIPE”, L’OCEANOGRAFIC, AGORÀ ), suddivise all’interno di tre aree tematiche: arte, scienza e natura. L’HEMISFERIC è la struttura piu’ nota architettonicamente concepita per la proiezione di immagini cinematografiche in formato Imax Dome e spettacoli audiovisuali. Gli spettacoli sono molto vari, spaziano da ricostruzioni dell’antico Egitto a proiezioni di vita marina negli oceani. Questa giornata è passata molto velocemente tra scatti di foto e visite presso le varie strutture.

Terzo giorno:

Eccoci giunti all’ ultimo giorno di vacanza nella splendida città spagnola.

Questa mattina visitiamo la CATEDRAL DE VALENCIA. Nella Cappella del Santo Calice, accanto allla cattedrale, si conserva il Santo Calice.

Successivamente passando per plaza redonda, una piazza molto suggestiva di forma rotonda, andiamo all’ IGLESIA Y TORRE DE SANTA CATALINA nonchè una delle piu’ antiche chiese della città.

Passiamo poi per plaza de toros, un’ immensa piazza a base poligonale. Ci fermiamo a mangiare montaditos (piccoli panini imbottiti) presso un pub in C/ Convento Santa Clara, 9.

Riprendiamo il nostro tour per la città e passiamo il pomeriggio ad ammirare il Mercato Central situato nel vecchio “quartiere arabo”, uno splendido edificio in stile Liberty adibito, oggi come allora, ad uso di mercato. Bellissimo e imponente il cancello d’entrata in ferro in stile Art Nouveau. Aperto nel 1928 rimane uno dei mercati più attraenti d’Europa.

Come ultima tappa ma non ultima in ordine di importanza, visitiamo Estació del Nord, la stazione centrale di Valencia.

La nostra vacanza termina qui, l’ orologio già segna le 17:00, quindi prendiamo le valige e ci accingiamo all’ aeroporto. L’ aereo parte, come previsto, alle 19.55 e fieri della nostra vacanza low-cost torniamo a casa.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

  • Anonymous

    bellissimo.. un viaggio emozionante! è da sempre che sogno un viaggio simile! grazie per averci fatto vivere virtualmente un’ esperienza indimenticabile!!

Diari di viaggio

Iscriviti alla Newsletter