| Berlino, Diari di viaggio

Diario di viaggio: un weekend a Berlino

municipio berlino
Primo giorno

Con un volo easyJet da Roma Ciampino si vola a Berlino. Siamo in 6 e abbiamo prenotato 3 stanze all’easyHotel a Rosenthaler Strasse.

L’aereo decolla alle 9 e dopo due ore atterriamo all’aeroporto di Schoenefeld. Ci accoglie una leggera pioggerellina ma stranamente non fa affatto freddo. E’ metà novembre, ci aspettavamo un gran freddo ed invece non abbiamo mai avuto bisogno di indossare guanti e cappelli di lana.


Dal Terminal alla stazione del trenino metropolitano che conduce in centro città si percorrono circa 3 minuti a piedi. Facciamo i biglietti alle biglietterie automatiche e con € 2,80 (zone ABC) a persona possiamo viaggiare fino alle 3 di notte. A Berlino, in questo fine settimana di novembre, si può viaggiare con un biglietto di corsa singola come se fosse un giornaliero (il giornaliero per le stesso zone costa € 6,50) (v. post: Berlino: come risparmiare sui mezzi pubblici).

Biglietti e trolley alla mano prendiamo il trenino S9 e ,dopo un cambio di metro, arriviamo ad Alexander Platz. La consegna della stanza è prevista per le ore 15 e pertanto decidiamo di fermarci prima a mangiare qualcosa per poi recarci in hotel. Mangiamo un favoloso hot dog al chioschetto in mezzo alla piazza, al costo € 2,50, e riprendiamo la metro per scendere a Rosenthaler Platz, circa 150 metri dall’albergo. Prendiamo possesso delle stanze, piccole ma nuove e soprattutto molto pulite. Il bagno è più grande degli altri easyHotel in cui sono stato (Londra e Budapest).

Posiamo i trolley e andiamo alla scoperta della capitale tedesca.

Riprendiamo la metro U8 a Rosenthaler Platz e dopo due fermate scendiamo nuovamente ad Alexander Platz. Il nostro programma di viaggio, preparato scrupolosamente qualche giorno prima, prevede di partire da Alexander Platz, proseguire per Unter den Linden, ammirare la porta di Brandeburgo e la cupola del Reichstag.

Purtroppo c’è sempre una leggera pioggerellina a farci compagnia ma per fortuna del freddo nemmeno l’ombra.

Ad Alexander Platz ammiriamo la torre della tv

torre televisione

e l’orologio che segna le ore delle città del mondo, è una piazza molto moderna ma affascinante.

Prendiamo Unter den Linden, ammiriamo il Rathaus

municipio berlino

e proseguiamo per il lungo Viale dei Tigli sullo stile degli Champ Elysèes parigini. Sostiamo di fronte al Duomo con la cupola verde, illuminato da luci di colore blu e viola, davvero bello.

duomo berlino di notte

duomo di notte

Passiamo di fronte al mausoleo alle vittime delle guerre e delle persecuzioni

mausoleo berlino vittime guerre e persecuzioni

e notiamo che ai lati del viale ci sono gli show room delle grandi case automobilistiche, Mercedes e Volkswagen che oltre a mettere in mostra autovetture da sogno, vendono gadget vari.

Decidiamo di fermarci al Cafè Einstein, suggeritoci da una ragazza incontrata  in aeroporto, e dopo una tazza di thè ed una fetta di strudel proseguiamo verso la Porta di Brandeburgo.

porta brandeburgo

Fortunatamente, di fronte alla porta, c’è pochissima gente e pertanto ne approfittiamo per scattare tantissime foto. Ammiriamo anche l’edificio dell’Hotel Adlon che ci riporta alla mente storie di spionaggio.

Attraversiamo la porta e giungiamo di fronte al Reichstag. Per salire sulla cupola di Sir Norman Forster c’è un po’ di fila (si entra fino alle 22). Fanno entrate pochi gruppi alla volta. Dopo un’ora di fila riusciamo ad entrare ed anche lì, come in aeroporto, veniamo perquisiti ed i nostri zaini fatti passare sotto gli scanner. Bè d’altrone è giusto così, stiamo entrando nel Parlamento tedesco.

Dopo i controlli un’ascensore ci conduce fino alla base della cupola. Prendiamo l’audioguida gratuita in italiano e iniziamo a salire. La struttura è davvero bella, essendo tutta in vetro permette di ammirare il panorama della città, illustrato magnificamente dall’audioguida.

cupola reichstag

Terminata la visita la fame si fa sentire e andiamo a mangiare nella birreria Standige Vertretun che si trova  in  Schiffbauerdamm 8, proprio di fronte alla fermata Friedrichstrasse, circa cinque minuti a piedi dal Reichstag.
L’ambiente è molto caratteristico, una vera e propria birreria tipica che produce la sua birra (qui trovate la mia recensione).

Prendiamo un bel boccale di birra, uno stinco di maiale con contorno di patate al forno e crauti e con € 16,50 a testa (compresa la mancia del 10% richiestaci espressamente dalla cameriera) usciamo sazi e soddisfatti.

stinco maiale berlino

La nostra prima sera a Berlino volge al termine, facciamo rientro in hotel, domani ci aspettano tante cose da visitare.

Secondo giorno

Sveglia alle 7e30 e colazione da Starbucks che si trova nella stessa strada dell’easyHotel direzione metro Hackesche Markt.

Prendiamo un cappuccino ed un muffin per un totale di € 5,85 e facciamo la nostra prima tappa al Checkpoint Charlie. Molto suggestivo, ed in un attimo riviviamo i fatti storici legati alla guerra fredda.

checkpoint charlie

checkpoint charlie 2

Vicino al Checkpoint Charlie è possibile ammirare i resti del muro e la Topographies des Terrors situata sui resti del quartier generale della Gestapo, dei pannelli che ripercorrono il periodo che va dall’avento del nazismo fino alla costruzione del muro avvenuta il 13 agosto del 1961.

topographie des terrors

topographies des terrors 2

Vedere questa parte di muro invita alla riflessione.

Da qui, prendiamo la metro e ci rechiamo a Gendarmenmarkt dove ammiriamo la bellissima piazza con le due chiese gemelle.

gendarmermarkt

Procediamo a piedi su Unter den Linden

unter den linden

per ammirare la Porta di Brandeburgo di giorno. Oggi è stracolma di gente, complice anche la bella giornata di sole.

porta di brandeburgo berlino

Dalla porta, svoltiamo a sinistra, ammiriamo il Reichstag

reichstag

e ci fermiamo a riflettere di fronte al Memoriale alle vittime dell’olocausto.

memoriale vittime dell'olocausto berlino

In pochi minuti, arriviamo a Potsdamer Platz, un tripudio di modernità architettoniche.

potsdamer platz

Dopo un giretto per la piazza ci fermiamo a prendere un bretzel (il tipico pano tedesco, una specie di grande salatino alsaziano) ad una carinissima panetteria di fronte all’ingresso della metro Potsdamer Platz. Torniamo per pranzo ad Alexander Platz dove mangiamo uno squisito wurstel acquistato da uno dei venditori ambulanti a solo € 1,20.

Dopo pranzo decidiamo di goderci la città seduti. Con lo stesso biglietto per i mezzi pubblici prendiamo il bus n.100 che fa un bel giro turistico. Parte da Alexander Platz ed arriva fino allo zoo toccando tutti i punti di maggiore interesse. Ci fermiamo ad ammirare i resti della Gedächtniskirche che sta là a ricordare la morte e la distruzione che la Seconda Guerra Mondiale (come del resto ogni guerra) ha portato con sé.

Riprendiamo la metro e facciamo tappa da Starbucks ad Unter den Linden che ha una bellissima vetrata con vista sulla Porta di Brandeburgo. Prendiamo un cappuccino e ci riposiamo un po’.

Per cena andiamo alla birreria Lowenbrau sita in Leipziger Str. 65, una grande birreria tipica molto ma molto carina. Mangiamo una zuppa di lenticchie e salsiccia, una wiener schnitzel con patatine fritte e insalata ed un boccale di birra a € 17 a persona.

Anche oggi la giornata volge al termine, facciamo rientro in hotel a mezzanotte stanchi ma soddisfatti della bellissima giornata.

Terzo giorno

Ultimo giorno a Berlino. Come di consueto sveglia alle 7:30 e colazione da Starbucks. La prima tappa di oggi è l’East Side Gallery per ammirare i famosissimi murales sul muro.

Qui la memoria ci riporta a quel 9 novembre 1989, alle immagini viste in tv, ai ricordi di 21 anni fa. Ora la storia è qui di fronte a noi e quelo che abbiamo visto e sentito solo alla tv oggi lo osserviamo con i nostri occhi.

Al lato dell’East Side Gallery c’è il bellissimo e antico ponte Oberbaum sul fiume Sprea, anch’esso in parte distrutto e ricostruito.

ponte oberbaun

east side gallery 2

east side gallery berlino

east side gallery berlin

Prima di prendere la metro facciamo un giro nella parte Ovest dietro al muro, la zona è molto caratteristica, diversa dalla Berlino iper moderna di Potsdamer Platz.

Prendiamo la metro per far ritorno ad Unter Den Linden, ci aspetta Bebel Platz, la piazza in cui nel 1933 ci fu il rogo dei libri. E’ molto suggestivo, da un oblò si intravede una stanza con ai lati librerie dagli scaffali vuoti a simboleggiare il tragico evento del 1933.

bebel platz

Ritorniamo al Duomo per ammirarlo e fotografarlo di giorno.

duomo di giorno

Facciamo un giro per l’Isola dei Musei e pranziamo con un ottimo doner kebab acquistato a Rosenthaler Strasse, la via del nostro hotel, proprio di fronte a Starbucks.

Purtroppo è giunta l’ora di far ritorno in hotel a prendere i nostri trolley, il nostro weekend a Berlino è terminato. Abbiamo l’aereo alle 17:25 e con molto calma andiamo in aeroporto. Una piccola nota sui controlli in aeroporto: se viaggiate con easyHotel o Ryanair fate attenzione alle misure dei vostri bagagli. Misuravano tutti i bagagli a mano e quelli che sforavano anche di un centimetro rispetto alle misure consentite venivano fatte imbarcare come bagaglio da stiva, ovviamente a pagamento.

Che dire di Berlino, una bellissima città in cui passato e futuro convivono e si fondono alla perfezione.

Qui trovate la prima e la seconda parte delle foto che abbiamo scattato durante questo splendido viaggio.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

  • Davvero ottimo il blog, mi sono segnata alcuni punti, grazie! 🙂

  • Grazie a te per i complimenti! 🙂

  • Savio

    Grazie del Blog la settimana scorsa sono stato a Berlino ed ho seguito parecchio questo tuo diario di viaggio!!!alla prossima ;D

Diari di viaggio

Iscriviti alla Newsletter