| Atene, Diari di viaggio

Diario di viaggio ad Atene (quarto giorno)

mare riviera attica atene

Dopo tre giorni dentro e fuori Atene (v. diari di viaggio: primo giorno, secondo giorno, terzo giorno) oggi ci concediamo una giornata di puro relax al mare.

Come località scegliamo Vouliagmeni, un sobborgo marinaro che abbiamo visitato durante la giornata trascorsa alla scoperta della Riviera Attica.

Ci svegliamo alle 8, facciamo colazione e alle 9 usciamo dall’hotel.

Prendiamo il tram n.3 proprio di fronte all’hotel (il biglietto costa € 1,20 e si acquista al distributore automatico che si trova alla fermata) e in 40 minuti arriviamo al capolinea di Voula.

Lì fermiamo un taxi che al costo di € 5, e in meno di 10 minuti, ci porta a Vouliagmeni. In pratica il viaggio ci costa solo € 3,70 a persona.

A Vouliagmeni ci sono sia spiagge libere che spiagge attrezzate.

C’è uno stabilimento balneare stupendo che si chiama Astir Beach frequentato da calciatori, sportivi e gente dello spettacolo. L’ingresso costa € 13 a persona e si ha diritto ad un grande ombrellone, un lettino in legno con materasso, un tavolino, una piccola sdraio in legno, docce e wi-fi gratuito. E non solo, proprio qui ci sono i resti del tempio di Apollo che ha dato il nome alla Riviera.

tempio di apollo vouliagmeni vologratis

Chiediamo di farci entrare per visitarla e loro ci concedono anche di stare un paio d’ore per fare un bagno. Il mare è limpidissimo e caldo e ne approfittiamo per rinfrescarci un pò.

Oggi la temperatura sfiora i 38 gradi.

astir beach vouliagmeni

vouliagmeni astir beach

A pranzo siamo ospiti del The Margi ma vogliamo rimanere leggeri e mangiamo un’insalata greca. Poi io (Andrea) chiedo un caffè espresso macchiato con un goccino di latte e loro mi portano un cappuccino gigante (guardate la mia espressione in foto), vabbè questa è un’altra storia!

andrea valentina the margi atene

Dopo pranzo torniamo in spiaggia.

Una parte di Vouliagmeni si sviluppa su una stretta penisola e quindi le spiagge si trovano sia a destra che a sinistra. Noi optiamo per la spiaggia libera che si trova al lato opposto dell’Astir Beach. Il mare è limpido, la spiaggia pulita e la bassa marea ci permette di fare lunghe passeggiate in acqua.

vouliagmeni atene

Ad essere sinceri mai avremmo pensato che il mare di Atene fosse così bello e limpido. Sembra di essere su un’isola.

vouliagmeni atene vologratis

Rimaniamo fino alle 17:30 e a malincuore torniamo in hotel, sempre con la combinazione taxi + tram al costo di € 3,70 a persona.

Alle 20:30 usciamo nuovamente, prendiamo la metro, scendiamo a Monastiraki e ci dirigiamo a piedi nel quartiere di Psirri. Un dedalo di viuzze ricche di locali, ristorantini e soprattutto di gente, tutti ateniesi.

Una zona festaiola alle spalle di Monastiraki, c’è una piacevole confusione e tanta allegria. Siamo nel posto giusto!

Psirri è un quartiere poco battuto dai turisti e per questo motivo vi consiglio di andarci soprattutto di sera, a mangiare qualcosa in una taverna o a sorseggiare un drink.

Ci fermiamo a mangiare alla taverna TO21 che si trova in 21 Agion Anargyron, una tranquilla viuzza con una bella piazzetta in cui si trovano i tavolini per i cilienti del To21. Due ragazzi suonano musiche tipiche greche, intorno a noi solo ateniesi il che ci fa ben sperare sulla qualità del cibo.

Siamo affamati e soprattutto siamo curiosi di assaggiare la famosa moussakà (sformato di melanzane con carne macinata e con sopra tanta besciamella). Buonissima, da leccarsi i baffi!

Ma non ci fermiamo qui (soprattutto io) e assaggiamo altri piatti tipici come il kebab, le polpette di zucchine (che loro chiamano zucchini), l’immancabile insalata greca con feta, lo tzatzigi (una salsa densa fatta con yogurt, cetrioli, olio, aglio e sale) e dolci.

cena to21 atene psirri vologratis

Io impazzisco soprattutto per lo tzatzigi e ne mangio circa un quintale. Mi piace talmente tanto che voglio provarlo a farlo anche in casa, a proposito se avete la ricetta e siete così cortesi da postarla nei commenti mi fareste un grosso favore.

Mangiamo benissimo e scambiamo due chiacchiere con un cameriere che parla benissimo l’italiano.

Con la pancia piena facciamo un giro per Psirri, per Monastiraki e poi rientriamo in hotel.

Altra giornata super positiva ad Atene, una città che ci piace sempre di più!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Diari di viaggio

Iscriviti alla Newsletter