| Dublino, Guide

Alla scoperta della Dublino letteraria

Dublino letteraria

Dublino e la letteratura sono legate a doppio filo. I più grandi scrittori e poeti irlandesi sono nati qui e non è difficile incrociare segni del loro passaggio mentre si esplora la città.

Dopo aver scoperto cosa fare a Dublino, ecco un percorso dedicato agli amanti della letteratura.

Oggi ti porto alla scoperta della

Dublino letteraria.

Seguiremo i suoi autori più famosi e i luoghi a loro legati. Si parte!

Oscar Wilde

Dublino Letteraria

© Martina Sgorlon

Scrittore e poeta, Oscar Wilde è forse la figura più nota di questa lista. Nacque a Dublino nel 1854 e la sua casa natale si trova al numero 1 di Merrion Square North.  Proprio all’interno del parco di Merrion Square si può vedere oggi una statua dell’autore. Approfitta della visita per passeggiare tra i sentieri, vedrai moltissimi scoiattoli.

George Bernard Shaw

George Bernard Shaw fu scrittore e drammaturgo, e Premio Nobel per la Letteratura (1925). Anche lui nacque a Dublino nel 1856, appena due anni dopo Wilde. La sua casa natale si trova al numero 33 di Synge Street. Oggi, per ricordarlo, sulla parete dell’edificio è stata posta una targa commemorativa.

Dublino letteraria - Trinity College

© Martina Sgorlon

Bram Stoker

Il padre di Dracula nacque vicino alla capitale dell’Irlanda, a Clontarf, nel 1847. Frequentò l’università in città e abitò al numero 36 di Kildare Street, non distante dal Trinity College. Oggi, sulla parete, c’è una targa che lo ricorda.

William Butler Yeats

William Butler Yeats ha trascorso i primi anni della sua vita in movimento, tra l’Irlanda e Londra, senza però mai dimenticare Dublino. Al numero 82 di Merrion Square South si trova una delle sue residenze. Nel 1904, insieme ad amici e colleghi, apre l’Abbey Theatre, ancora attivo in Abbey Street Lower.

Dublino letteraria - James Joyce

© Martina Sgorlon

James Joyce

James Joyce e Dublino sono una cosa sola. Il suo romanzo più importante, Ulisse, è ambientato proprio in città e regala al lettore le immagini di una Dublino di inizio novecento. Al 35 di Great George Street North si può trovare oggi il James Joyce Centre, un museo ricco di cimeli e foto appartenuti allo scrittore, mentre una sua statua si trova su Earl Street North.

Il 16 giugno di ogni anno si celebra poi il Bloomsday che rievoca gli eventi dell’Ulisse (Bloom è il cognome del protagonista del romanzo). Per l’occasione le persone indossano abiti d’inizio Novecento, visitano i luoghi in cui è ambientato uno dei capolavori della letteratura mondiale, e ne leggono i passi salienti. Al James Joyce Centre vengono addirittura messe in scena alcune situazioni descritte nel libro, e nei pub è possibile mangiare la «colazione alla Bloom» con pancetta, pudding e salsicce

Dublino letteraria - Long room

© Martina Sgorlon

Esistono poi alcuni luoghi dove convergono tutte le strade della Dublino letteraria. Il primo è senza dubbio il Trinity College, dove quasi tutti i letterati irlandesi hanno studiato. Il secondo è il Dublin Writers Museum, a Parnell Square, un museo interamente dedicato agli autori dublinesi. Il terzo è il Palace Bar, in Fleet St, in cui si riunivano scrittori e giornalisti.

 

Dublino è una città ricca di letteratura e non ti resta che esplorarla. Una pagina alla volta. Buon viaggio!

Martina Sgorlon

Martina, 24 anni, laureata in giornalismo e travel blogger quasi per caso. Adora le tazze colorate, il tè caldo e la pizza, non importa come, dove e quando. Innamorata di New York City da tempi immemori ha realizzato il suo sogno di vederla di persona e adesso non vede l'ora di realizzare tutti gli altri. Viaggia dal 1993 e non ha mai smesso.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter