| recensioni

Airbus A380 British Airways: la nostra esperienza di volo

colazione a380

Due settimane fa io e Valentina siamo tornati dalla California e ad attenderci sulla pista dell’aeroporto di Los Angeles c’era l’Airbus A380 della British Airways.

Non immaginate la nostra contentezza quando abbiamo visto il gigante dell’aria, una sorpresa davvero inaspettata anche perché trascorrere 11 ore su un aereo del genere è tutt’altra storia.

Molti di voi ci hanno chiesto informazioni su questa esperienza ed eccoci qui pronti per raccontarvela.

Partiamo però da qualche dato tecnico.

L’A380 ha una lunghezza di 72,72 metri, un’apertura alare di 79,75 metri, e un’altezza di 24,09 metri suddivisi in due piani. Ospita 525 passeggeri nella suddivisione in tre classi, 645 in quella a due classi o 853 nella versione charter in una sola classe. Ha una velocità massima di 1.176 km/h e un’autonomia di 15.700 km. La cabina di pilotaggio necessita di 3 o più piloti e a bordo sono richiesti 22 assistenti di volo.

Un vero e proprio gigante in tutti i sensi.

La prima compagnia aerea a dotarsi di questo velivolo è stata Singapore Airlines, l’ultima British Airways, ma la maggiore utilizzatrice è l’Emirates che custodisce al suo interno delle vere e proprie suites.

Viene utilizzato anche da compagnie aeree come Air France, Lufthansa, Qantas, Ethiad, Thai Airways e Qatar Airways.

La differenza a bordo si nota eccome, sia per quanto riguarda l’arredamento interno che per quanto riguarda l’esperienza di volo.

La chiamata al gate d’imbarco è stata effettuata in base ai posti assegnati e questo ci ha permesso di prendere possesso del nostro posto senza quegli ingorghi che spesso si creano nei corridoi degli aerei.

Sedili nuovi, comodi, e con uno spazio per le gambe maggiore rispetto agli altri velivoli anche quando quello del passeggero davanti è reclinato.

sedili airbus a380

Un sistema di intrattenimento con uno schermo touch screen per ogni passeggero che ci ha tenuti impegnati per quasi tutta la durata del volo senza farci sentire la noia di un tragitto così lungo. Ampia la scelta tra film anche in lingua italiana e prime visioni, musica e videogiochi.

intrattenimento airbus a380

Nello schermo è presente una mappa 3d che indica la posizione, la rotta e altre curiosità sul volo.

mappa 3d airbus a380

Ogni posto è dotato di porta USB utilissima per ricaricare i propri dispositivi come smartphone, tablet ed ebook reader.

Abbiamo trovato confortevoli anche i bagni, anche se si tratta pur sempre di spazi piccoli.

Per cena ci hanno portato uno sformato di patate con carne, insalata, pane e cheescake.

cena airbus a380

Durante il volo bibite a volontà, e per colazione un box contenente un cornetto integrale, una barretta con granola e frutta secca, burro, marmellata, tè e caffè.

Il volo con l’Airbus A380 è filato liscio come l’olio e l’atterraggio è stato quasi impercettibile. Esperienza più che positiva che speriamo di ripetere al più presto.

Voi avete mai volato a bordo di questo gigante dell’aria?

Se siete curiosi date un’occhiata al seguente video.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

recensioni

Iscriviti alla Newsletter