| Sardegna, Guide

Spiagge della Sardegna: La Cinta di San Teodoro

la cinta san teodoro

Come ho anticipato su Facebook anche quest’estate la trascorrerò in Sardegna, tra Budoni e San Teodoro.

Ho deciso che cercherò di raccontarvi il più possibile di questa mia esperienza facendovi conoscere le spiagge, le escursioni, i paesini ma anche i ristoranti, gli agriturismi, i locali….di tutto e di più!

Inizio con il parlarvi della spiaggia più amata di tutta la costa: La Cinta di San Teodoro.


Un cordone lungo 5 km di sabbia finissima e bianca con un mare limpido, dal fondale basso e dai colori spettacolari.

E’ delimitata da un lato dal mare e dall’altro dalle dune che la separano dallo stagno, dove non è difficile incontrare degli splendidi esemplari di fenicotteri rosa.

Amo questa spiaggia per vari motivi. Il primo è ovviamente la bellezza del paesaggio, il secondo è il divertimento, ebbene sì, La Cinta è una spiaggia divertentissima. Ora vi starete chiedendo il perchè, ve lo spiego subito.

E’ frequentata per lo più da ragazzi e ragazze che vanno in vacanza con l’obiettivo di divertirsi quindi è facilissimo gustarsi scene di “rimorchio” di “due di picche”, di “sfilate” per farsi notare…di tutto e di più!

E’ divertente anche perché è quasi impossibile non conoscere nessuno, va bene che è lunga 5 km ma c’è talmente tanta gente che due chiacchiere con qualcuno si scambiano sempre.

E poi…c’è lui, il mio mito…l’arbitro!!! Un ragazzo simpaticissimo, forse un pò fuori di testa, (in senso buono) che si aggira per la spiaggia vestito a “tema” cercando di impersonificare il personaggio. Due anni fa si aggirava vestito con la divisa da arbitro di calcio ed ammoniva ed espelleva i bagnanti con tanto di cartellino giallo e rosso…il suo fischietto era l’incubo per ogni bagnante! 🙂
Mi auguro di trovarlo anche quest’anno!

Un altro personaggio mitico è il “venditore di cocco” che ogni anno lancia degli slogan fantastici: “per le belle e per le brutte questo cocco è per tutte”…chissà quale sarà lo slogan che ha coniato per questa estate 2011.

Un’altra cosa simpatica è il Pata Beach, un bar sulla spiaggia che dalle 18 diventa discoteca, quindi cocktail, mojito e musica ad alto volume…

La Cinta è anche una spiaggia adatta allle famiglie con bambini grazie al fondale molto basso.

Vi dico solo che non vedo l’ora di tornarci…sto facendo il countdown!

Aggiornamento 2016: leggete con attenzione il post Cosa Fare a San Teodoro, in Sardegna: la guida completa.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter