| recensioni

La mia prima esperienza su un treno Frecciarossa

20131023-133051.jpg

Lo ammetto, in vita mia ho preso tantissimi aerei e pochissimi treni, pertanto fino a sabato non avevo mai viaggiato su un treno frecciarossa. Che vergogna ragazzi…

L’occasione c’è stata grazie alla Fiera del Turismo di Rimini, il TTG Incontri – in cui si svolgeva anche il Travel Blogger Destination, e a cui non potevo assolutamente mancare.

La tratta Roma – Rimini l’ho, anzi l’abbiamo fatta (altrimenti Valentina ci rimane male), su un treno frecciabianca e ci abbiamo impiegato 4 ore.

Per il ritorno, dato che alloggiavamo a Riccione, abbiamo dovuto fare per forza di cose la tratta Riccione – Bologna su un fatiscente intercity post bellico, ci siamo però rifatti col Bologna – Roma sul frecciarossa.

In pratica siamo passati da un treno vecchio e malandato ad uno nuovo e pulito.

Già alla stazione di Bologna ho notato una certa differenza, i frecciarossa partono da un’ala sotterranea nuovissima e molto bella. Più che una stazione ferroviaria sembra una futuristica stazione della metropolitana.

Il treno mi ha fatto subito una bella impressione anche se ho trovato i sedili un po’ strettini soprattutto quando si ribalta il tavolino che si ha di fronte.
Per ogni posto, proprio sotto al tavolino, c’è una presa di corrente utile per ricaricare il cellulare, il tablet o il pc.
Da Roma a Bologna abbiamo impiegato esattamente due ore e la cosa che più mi ha impressionato è che dopo poco essere saliti sul treno siamo arrivati a Firenze. Pazzesco!

Il viaggio, seppur breve, è trascorso ancor più velocemente perchè la connessione wifi gratuita funzionava benissimo. Sinceramente avevo molti dubbi sul wifi ma fortunatamente mi son dovuto ricredere, nemmeno un’interruzione durante tutto il tragitto e velocità accettabile.

L’esperienza è stata positiva anche se preferisco viaggiare in aereo.

Il prezzo del biglietto secondo me è abbastanza elevato, a meno che non si trovino offerte come i biglietti di una volta a € 9 o a € 19, o la promo per viaggiare il sabato in due al prezzo di uno.

Voi avete mai viaggiato su un Frecciarossa? Quali sono state le vostre impressioni? Aspetto i vostri commenti!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

  • Se ti è piaciuto così il frecciarossa, prova Italo.
    La differenza è abissale ed io non farei più cambio.

    • Andrea Petroni

      Grazie Giovy, spero però di riprendere il treno fra un bel pò di tempo….non è un mezzo di trasporto che amo particolarmente! 🙂

  • Lorenzo

    Adoro il Frecciarossa e sinceramente lo preferisco ad Italo. Quest’ultimo (oltre al fatto di fermare, nelle città di Roma e Milano in stazioni secondarie), ha i sedili notevolmente più stretti del Frecciarossa.

  • Andrea, la vera vergogna sono i treni NON Alta Velocità!
    I regionali e interregionali,
    sempre stipati, fetiscenti, spesso sporchi.
    E non dico niente sui ritardi per non infierire troppo.
    Per i Frecciarossa e Italo i soldi ci sono e ci saranno,
    per migliorare i vagoni-bestiame non si investe nemmeno un centesimo.

    Firmato
    un pendolare stufo

    • Andrea Petroni

      Hai ragione Ale,i regionali, gli interregionali e gli intercity sono vecchi e fatiscenti! 🙁

recensioni

Iscriviti alla Newsletter