I lussebullar (o lussekatter) svedesi: ricetta per prepararli in casa

lussebullarRagazzi miei quanto mi piacciono i dolci natalizi svedesi.

Sono da sempre stato un grande appassionato di pepparkakor (i biscotti allo zenzero e cannella) ma dopo aver partecipato al ricevimento di Santa Lucia presso la residenza dell’Ambasciatrice di Svezia in Italia in me è scattato un altro grande amore, quello verso i lussebullar (o lussekatter).

Si tratta di focaccine a base di zafferano che si mangiano il giorno di Santa Lucia e durante tutte le Festività Natalizie, e che possono avere varie forme anche se quella più utilizzata è la S rovesciata.

Mi sono talmente piaciuti che durante il ricevimento ho chiesto la vera ricetta svedese in modo che Valentina possa cucinarmeli in casa, e ora che ce l’ho la condivido con tutti voi.

Ingredienti per 55 – 60 lussebullar:

1g di zafferano

2 etti di burro

1/2 litro di latte

1 etto di lievito

1 cucchiaino di sale

200 ml di zucchero (165 g)

1 uovo

1,6 – 1,8 litri di farina (1 – 1,1 kg)

uvetta

Preparazione:

Sciogliere il burro in una casseruola sul fornello, aggiungere il latte e lasciare intiepidire.

Sbriciolare il lievito in una scodella mescolandolo con un pò di miscela liquida di burro e latte.

Aggiungere poi il resto della miscela liquida, lo zafferano, il lievito, lo zucchero, il sale, l’uovo e la farina.

Impastare il tutto per bene e lasciare a lievitare per 30 – 40 minuti.

Riprendere l’impasto lievitato, lavorarlo nuovamente, dividerlo in pezzi e dargli la forma desiderata (S rovesciata, rotolino, V).

Lasciare nuovamente a lievitare per circa 30 minuti.

Spalmare poi su ciascun lussebullar un pò di uovo sbattuto e inserire l’uvetta sui bordi (nel caso della S inserirla nei riccioli).

Cuocere per circa 6-8 minuti nel forno a 250 °C.

Io mi sto già leccando i baffi.

Se non li avete mai assaggiati provate a cucinarli e poi ditemi cosa ne pensate, se invece già li conoscete cucinateli in casa e a Natale offriteli ai vostri amici e parenti, riscuoterete un successone e porterete un pò di Svezia nelle vostre e nelle loro case.

Foto: Helena Wahlman/imagebank.sweden.se

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Sapori dal Mondo

Iscriviti alla Newsletter