Mangiare a Bruxelles le Specialità Belga: al Ristorante “Le Vistro” (recensione)

Bruxelles è stata la prima tappa del Romantic Tour – il nostro nuovo progetto che ci sta portando a scoprire i luoghi più romantici del Mondo per poi raccontarvi tutto con un occhio di riguardo al portafoglio – e nell’unica sera in cui siamo stati nella Capitale Belga (la mattina successiva ci siamo trasferiti a Bruges) abbiamo cenato al Ristorante Le Vistro che si trova a Sinte-Catherine.

Quella sera faceva molto freddo e non volevamo andare a cena lontano dall’hotel presso cui alloggiavamo.

Per fortuna me la cavo abbastanza bene con la lingua francese e ho chiesto alla reception di indicarci un ristorantino nei dintorni in cui poter mangiare specialità tipiche senza essere spellati, in pratica senza cadere in una di quelle “trappole per turisti”.

C’è stato indicato “Le Vistro” raccomandandosi di non arrivare troppo tardi poichè durante il fine settimana è sempre pieno di gente.

Con la fame e il freddo che incombeva alle 8 eravamo lì e fortunatamente ci hanno fatto subito accomodare.

Il locale è piccolo ma molto grazioso. C’è la possibilità di scegliere sia “à la carte” che tra menù a prezzo fisso.

I prezzi oscillano dai € 19 per il menu vegetariano, i € 21 per il “Belgium” e i € 27 per il “Tradition” (bibite escluse).

Essendo due coppie – a Bruxelles abbiamo incontrato una coppia di amici – abbiamo optato per due menù “Belgium” e due “Vegetariani” in modo da poter assaggiare tutte le loro specialità.

Abbiamo aperto le danze con le famose birre artigianali belghe che hanno un costo che varia tra i € 3,5 ai € 7 a bottiglia.

Il cibo è davvero buono, ottimo il timballo di cozze ai porri,

il waterzooi (uno stufato di pollo),

e le parmentièr de poissons aux chicons (un tortino di pesce con purè).

Ottime le patatine fritte, i dolci e – a detta delle ragazze – buone anche le specialità vegetariane.

Birre divine!

Abbiamo speso circa € 25 a persona (ma calcolate che abbiamo ordinato anche sei birre artigianali).

Si mangia bene, il locale è carino e il personale è molto cordiale. Consigliato!

Qui trovate il diario e qui il video di questo splendido viaggio nella Capitale Belga

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Dove Mangiare

Iscriviti alla Newsletter