Mangiare pesce low cost a San Francisco? Al Fisherman’s Wharf

vologratis il blog per viaggiare low cost

Come molti di voi già sanno quest’estate grazie al Wedding Tour siamo stati in giro tra Stati Uniti e Messico.

Una delle città che più ci ha colpito è stata San Francisco e oggi voglio darvi una dritta per mangiare delle specialità di pesce spendendo pochissimo.

Per mangiare pesce low cost vi consiglio di andare al Fisherman’s Wharf, il caratteristico quartiere famoso per il Pier 39 dove abita una numerosa colonia di leoni marini.

Una volta arrivati a The Embarcadero svoltate a Taylor Street e lì vi ritroverete in fila uno dopo l’altro tanti chioschetti che vendono pesce fresco cucinato al momento. Sono gli stessi ristoranti che cucinano e vendono cibo take away.

Noi abbiamo mangiato da “Sabella & La Torre” la specialità del posto ossia la Clam Chowder Bread Bowl, una zuppa di granchio servita dentro ad una pagnotta, al costo di $ 5,75. Buonissima!

Ma è possibile mangiare con una manciata di dollari anche panini con il granchio o con l’aragosta, vongole, calamari fritti, pesce fritto e altre specialità cotte al momento.

San Francisco è meravigliosa, se non ci siete mai stati iniziate a programmarvi un bel viaggetto, ne vale davvero la pena!

Qui trovate i diari dei nostri tre giorni nella città Californiana:

Wedding Tour 2012: Il Diario del nostro Viaggio a San Francisco (prima parte)
Wedding Tour 2012: il Diario del nostro Viaggio a San Francisco (seconda parte)
Wedding Tour 2012: Il Diario del nostro viaggio a San Francisco (terza parte)

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Dove Mangiare

Iscriviti alla Newsletter