Guida alle opere di Manrique a Lanzarote, nelle Isole Canarie

opere manrique lanzarote

L’isola di Lanzarote deve moltissimo all’artista César Manrique, che qui nacque e che la trasformò in un vero e proprio museo a cielo aperto.

Nel post su cosa vedere a Lanzarote ti ho già svelato che l’isola non è solo oceano e terra vulcanica ma anche cultura e storia; oggi voglio focalizzarmi sulle opere di Manrique e raccontarti l’isola attraverso le sue creazioni.

Ma chi era César Manrique? Un’artista poliedrico nato ad Arrecife (la capitale dell’isola di Lanzarote) nel 1919 che ebbe un ruolo importante nell’urbanistica del suo luogo d’origine, riuscendo a far capire ai suoi compaesani che era possibile investire nel turismo senza deturpare il paesaggio ma costruendo strutture in armonia con la natura vulcanica dell’isola.

Le opere di Manrique sono presenti ovunque sull’isola, come segno indelebile dell’amore, della dedizione e del genio creativo dell’artista spagnolo per la sua terra.

Egli amava moltissimo la sua isola e aveva a cuore il problema della tutela e della conservazione del suo territorio. Pensa che fu tra i promotori di idee architettoniche e proposte innovative che ancora oggi regolano lo sviluppo sull’isola, in cui non è possibile costruire palazzi alti oltre due piani, ad eccezione di hotel e strutture ricettive e dove non sono presenti cartelloni pubblicitari lungo le strade.

Già solo percorrendo le principali strade di Lanzarote ti capiterà di imbatterti nelle sue sculture, poste al centro di incroci e rotatorie e che si muovono grazie al vento che lì non manca mai.

Anche i simboli del Mirador del Rio e il diavoletto del Parco Naturale di Timanfaya, così come il ristorante al suo interno, sono opera sua.

Ecco quali

opere di Manrique a Lanzarote

non puoi assolutamente perdere.

Jardin du Cactus

opere manrique lanzarote (2)

Una piccola oasi verde sulla costa orientale dell’isola, il giardino dei cactus è caratterizzato da una serie di terrazzamenti che ospitano centinaia di esemplari di cactus.

 

Il mulino a vento sullo sfondo rende lo scenario ancora più suggestivo: ti consiglio di salire sulle sue scale per avere una prospettiva diversa su questo piccolo angolo di bellezza!

Jameos del Agua

opera manrique lanzarote (3)

Tra le opere di Manrique a Lanzarote questa rappresenta un esempio unico di recupero del territorio; un complesso di grotte naturali abbandonate che l’artista ha recuperato e trasformato in un’oasi di pace e meraviglia.

Scendendo la scalinata iniziale si accede alla prima grotta, dove rimarrai affascinato dai giochi di luci e acqua e dalla presenza di tantissimi piccoli granchi albini.

 

Ma non è finita qui: questo luogo è un concentrato di bianco e azzurro da togliere il fiato. Passeggia fino all’auditorium naturale e fermati a mangiare o bere qualcosa al piano superiore e rilassarti in questo luogo che sembra fuori dal mondo.

Monumento al Campesino

Un monumento bianco che spicca nel cuore dell’isola, all’incrocio di alcune delle sue più importanti strade. Esso non è visitabile all’interno, ma ti consiglio comunque di fermarti per scattare qualche foto e visitare il vicino museo gratuito in cui scoprire usi e costumi della vita contadina dell’isola.

Durante i diversi giorni della settimana ogni area permette di cimentarsi in diverse attività come la ceramica, la cucina o la lavorazione dei tessuti. Da non perdere anche il ristorante interno, in cui assaggiare piatti tipici della cucina canaria.

Fondazione Manrique

fondazione manrique lanzarote

A Tahiche sorge la Fondazione Manrique, dove sono custodite alcune delle opere più importanti dell’artista, i suoi bozzetti, i suoi progetti e altre sue creazioni.

 

Le grandi vetrate che affacciano sulla terra nera vulcanica tipica di Lanzarote sono la perfetta sintesi del rapporto tra l’arte di Manrique e il territorio dell’isola.

Casa Manrique

Ad Haria invece potrai visitare la casa in cui l’artista visse e che realizzò a sua immagine e somiglianza.

Entrare nella grande sala che utilizzava per accogliere gli ospiti, vedere la piscina all’aperto, il giardino e il suo laboratorio ti farà capire qualcosa in più di questo genio assoluto che è riuscito a fondere perfettamente arte e natura.

Mirador del Rio

mirador del rio lanzarote manrique

 

Un belvedere scavato nella roccia, nella parte settentrionale dell’isola – di fronte a La Graciosa – è l’ultima delle opere di Manrique che ti consiglio di vedere a Lanzarote per capire la vera essenza dell’isola e dell’artista e innamorarti perdutamente, proprio come è successo a noi.

Buon viaggio!

Foto Luca Storri

Erika Francola

Sono Erika (@erikamelie sui social), ho 29 anni e vivo con mio marito in un borgo nel cuore della Tuscia, tra Roma, l'Umbria e la Toscana. Amo la letteratura, i colori dell'autunno, i pittori impressionisti, il tè, i negozi vintage e il vino rosso. La scrittura, i viaggi e la fotografia sono le mie più grandi passioni: ho fondato per questo il mio blog Viaggideltaccuino.it e ogni giorno per lavoro ho la fortuna di raccontare storie, emozioni e luoghi che profumano di magia e bellezza.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter