| Roma, recensioni

Roma: il (gran) caffè a Sant’Eustachio

sant'eustachio romaA Piazza Sant’Eustachio, una bella piazza del centro di Roma che si trova accanto al Senato – tra Piazza Navona e il Pantheon – si può gustare quello che a detta di molti è uno dei caffè più buoni della Capitale e non solo.

Pensate che nel 2002 fu citato addirittura sul New York Times dal giornalista William Grimes nell’articolo “New York’s Best Espresso?” che, dopo aver parlato del problema di trovare un buon caffè nella Grande Mela, concluse scrivendo “Quando la necessità di un vero espresso diventa forte, l’unica cosa da fare è quella di acquistare un biglietto aereo per Roma e dire al tassista di proseguire dritto per il caffè Sant’Eustachio. L’espresso sarà perfetto. Un pò caro, ma sicuramente ne vale la pena.” L’articolo fa bella mostra anche sotto alla cassa del bar.

Qualche giorno fa, durante una delle nostre passeggiate per Roma, io e Valentina abbiamo deciso di provare il famoso caffè di Sant’Eustachio.

Prima di entrare abbiamo dato un’occhiata al menù. La classica tazzina di caffè costa € 1,20 mentre la specialità della casa, ossia il Gran Caffè, costa € 2,60 se bevuto al bancone.

sant'eustachio

Diciamo che non è molto economico ma va provato almeno una volta nella vita. Viene servito in una tazzina un pò più grande del solito, già zuccherato (se lo volete amaro dovete dirlo al barista prima che ve lo prepari), e con una cremetta che viene ottenuta lontana da occhi indiscreti.

Io non sono un bevitore accanito di caffè ma devo dire che non è affatto male. Valentina invece che il caffè lo ama, si è esaltata, e l’ha bevuto addirittura amaro!

Il sapore è deciso, una bella botta di caffeina. Si tratta di una miscela di tipi differenti di caffè tostati a legna artigianalmente nella loro tostatrice

Il locale è molto semplice e piccolino, è talmento apprezzato che spesso si rischia di trovare un bel pò di fila. Come potete vedere dalla foto noi siamo stati fortunati, c’era pochissima gente.

Insomma, il caffè di Sant’Eustachio è assolutamente da provare.

Quella che vedere alla cassa sulla destra con il tranch nero è Valentina, lei pagava mentro io fotografo, vabbè non sarò stato un cavaliere ma oramai siamo una famiglia, conto unico!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

  • anna

    che belle sensazioni dopo questo caffe’ così corroborante….ed espresso! Grazie

recensioni

Iscriviti alla Newsletter