Wizz Air lancia il biglietto senza nome: prenoti e porti chi vuoi

voli wizz air scontati

Ciao viaggiatore, oggi ti voglio parlare di una novità lanciata dalla compagnia aerea low cost ungherese che – dopo aver ampliato le misure del bagaglio a mano Wizz Air – ne ha tirata fuori un’altra che farà felice tutti i viaggiatori incalliti.

Si tratta del biglietto senza nominativo, il “Flexible Travel Partner”, che permetterà ai suoi clienti di prenotare senza dover includere il nome di tutti i passeggeri al momento della prenotazione.

Immagina di aver trovato un volo per Praga a € 9 e di non voler fartelo scappare, ma d’altro canto nessuno dei tuoi amici ti ha dato conferma, anzi ti hanno tutti risposto “mi piacerebbe ma così su due piedi, sai dovrei vedere come sono messo con le ferie, cosa farò fra tre mesi…”.

D’ora in poi potrai acquistare un biglietto per te e per un massimo di altri 9 compagni di viaggio inserendo solo il tuo nominativo. Dovrai però pagare € 10 per passeggero/per volo.

Devi effettuare una normalissima prenotazione, scrivere nei dettagli il tuo nome e lasciare vuoto il campo del nome degli altri passeggeri selezionando la casella “Aggiungerò il nome in seguito”.

Avrai poi tutto il tempo necessario per trovare un accompagnatore.

Potrai poi aggiungere il nominativo del tuo accompagnatore online fino a tre ore prima della partenza – accedendo alla tua prenotazione – e prima di effettuare il check-in.

Qui trovi tutti i dettagli.

Cosa ne pensi di questa novità? Io la trovo particolarmente interessante per i regali di compleanno o per altre ricorrenze. È la festa di Valentina (un nome a caso), gli regali un bel biglietto per lei e per un accompagnatore e lei poi sceglierà chi portare in viaggio.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Compagnie Aeree

Iscriviti alla Newsletter