Terme low cost: le migliori in Italia per qualche giorno all’insegna del relax

terme low cost

Terme low cost? Esatto, non c’è bisogno di spendere un patrimonio per godere del beneficio psico-fisico dei bagni termali.

Ogni tanto c’è bisogno di concedersi una pausa della frenesia di tutti i giorni, dal lavoro, dallo stress, dal traffico, da tutte le incombenze quotidiane che inevitabilmente finiscono col ricadere sull’umore e sullo stato d’animo.

Che sia da soli, in famiglia o con gli amici, tutti abbiamo bisogno di quella coccola per ritrovare le energie, per ricaricarsi, per staccare da tutto anche solo per qualche ora.

Tanti italiani scelgono le terme per ritrovare la pace, per concedersi un po’ di meritato relax prima di tornare alla quotidianità. E non è una scelta d’elite, perché non è un lusso per pochi. In Italia esistono tante terme low cost tra cui scegliere, diverse possibilità con prezzi accessibili a tutti e offerte da cogliere al volo per risparmiare. Centri, parchi e stabilimenti termali: ecco quali sono le strutture più economiche nelle diverse regioni d’Italia.

Terme low cost in Italia

Ma quali sono le terme low cost italiane dove poter trascorrere un week-end o una giornata di relax, senza spendere una fortuna? Esploriamone alcune delle più belle e gettonate.

Terme di Saturnia

Siamo in Toscana nel comune di Manciano. Queste terme low cost, conosciute anche come Cascate del Mulino, sono costituite da un’unica sorgente termale che sgorga ad una temperatura costante di 37,5 gradi. L’acqua minerale sorgiva grazie ai suoi componenti ha delle specifiche proprietà terapeutiche: agevola il transito intestinale, facilita la digestione, agisce come antiinfiammatorio, riduce la pressione arteriosa e molto altro.

L’ingresso è completamente gratuito e nella bella stagione sono molto affollate.

Terme di Viterbo

La provincia di Viterbo è quella che in Italia vanta il maggior numero di terme. Ce ne sono di ogni tipo e per tutti i gusti, gratis o a pagamento.

Le più interessanti sono le Piscine Carletti, le Masse di San Sisto e le terme del Bullicame.

La Ficoncella a Civitavecchia

Queste terme low cost a un’ora di automobile da Roma prendono il nome da una grossa pianta di fico che fa ombra ai bagnanti nelle giornate più assolate. Conosciute e apprezzate sin dai tempi degli Etruschi e dei Romani, sono composte da 5 vasche con acqua sulfurea ma senza il forte odore solforico, con temperature differenti dai 50° ai 60°.

Sono però sconsigliate alle donne in gravidanza, ai cardiopatici, negli stati febbrili, a chi soffre di insufficenza renale e di cirrosi epatica, agli ipertesi, a chi soffre di pressione bassa, e a chi soffre di flebite e di emorroidi.

Sono aperte tutti i giorni dalle 8 alle 20 e d’estate fino alle 2 di notte.

Bormio Terme

Gli storici Bagni vecchi di Bormio sono di origine romana. Offrono ai bagnanti sorgenti che scaturiscono ad una temperatura tra i 38 e i 41°C. Queste terme sono caratterizzate da grotte e vasche naturali da cui ammirare splendidi paesaggi e il bellissimo panorama delle Alpi Lombarde. Il tutto diventa ancora più pittoresco e magico d’inverno, quando scende la neve. Ci si può immergere nell’acqua termale circondati dalla bianca coltre.

Terme di Chianciano

In Toscana sono famose le Terme di Chianciano, una struttura medico-sanitaria indicata per curare le malattie del fegato e dell’apparato gastroenterico. Sono adatte a tutti, bambini e famiglie comprese, ma anche coppie e persone meno giovani. L’offerta comprende le Terme Sensoriali, le Piscine Termali Theia, le Terme Sillene e i Parchi Acqua Santa e Fucoli che le circondano.

Terme Luigiane

Andiamo ancora più a sud, in Calabria (Acquappesa, provincia di Cosenza). Qui troviamo le Terme Luigiane, note fin dai tempi antichi per le loro proprietà curative contro l’artrosi, i reumatismi e le malattie delle vie respiratorie. Una leggenda racconta addirittura che immergendosi in quelle acqua, una regina che non poteva avere figli ritrovò la fertilità grazie

Terme di Riolo

Le Terme di Riolo si trovano in Romagna, in provincia di Ravenna per l’esattezza e vantano una storia lunga 140 anni. Il centro è rinomato e molto all’avanguardia. Non a caso è stato certificato dal Ministero della Salute “Stabilimento Termale 1° Livello Superiore”. Propone ai clienti svariati trattamenti per ogni tasca: fanghi curativi, idromassaggio, piscine termali.

Terme del Telese

Chiudiamo con la provincia di Benevento, con queste terme che sorgono all’interno di un parco di alberi secolari. Le loro acque sono particolarmente indicate per chi soffre di malattie cardio-vascolari. La struttura comprende i reparti di cura per effettuare le varie terapie termali e complementari (fanghi, bagni, idromassaggi, massaggi), un moderno centro di cure termali e riabilitative e un reparto di riabilitazione neuro-motoria e respiratoria. È inoltre in funzione un Centro specializzato nella cura della psoriasi e di altre patologie dermatologiche.