| Guide, Praga

Dove mangiare a Praga: gli indirizzi imperdibili

dove mangiare a praga

Ciao ragazzi, io e Valentina siamo tornati l’altro ieri dal nostro terzo viaggio nella capitale della Repubblica Ceca e iniziamo subito a raccontarvelo cercando di rispondere a una domanda di prima importanza per qualsiasi viaggiatore.

Dove mangiare a Praga?

A Praga è possibile mangiare bene e low cost a patto che ci si allontani dai luoghi super turistici come ad esempio Piazza della Città Vecchia (Staroměstské náměstí) e si evitino i posti frequentati dai vacanzieri.

Anche lì vale la regola generale  del cercare solo i locali frequentati da gente del posto, anche perché i “locals” non si fanno di certo fregare dalle trappole per turisti.

Bando alle ciance e veniamo al sodo. Qui di seguito trovate le birerrie in cui abbiamo mangiato noi.

 

U Betlémské kaple (indirizzo Betlémské nám. 251/2 Staré Město)

Questa birreria tipica si trova accanto alla Cappella di Betlemme, in una deliziosa piazza tra Piazza Venceslao e l’Orologio Astronomico.

Ambiente caldo, accogliente ma allo stesso modo tranquillo.

dove mangiare a praga U Betlémské kaple

Su ogni tavolo sono presenti dei croccantissimi pretzel da mangiucchiare in attesa delle pietanze sorseggiando dell’ottima birra Pilsner Urquell, la tipica birra della Repubblica Ceca.

dove mangiare a praga U Betlémské kaple 3

dove mangiare a praga pilsner urquell

Il menu è vario e prevede piatti tipici. Accanto al nome della pietanza c’è anche la foto, così almeno non ci si sbaglia.

Io e Valentina abbiamo mangiato un ottimo stinco di maiale con rafano e mostarda, porzione per due persone. Delizioso.

dove mangiare a praga U Betlémské kaple stinco di maiale

Per finire io ho preso anche un dolcetto al cioccolato con gelato e panna.

dove mangiare a praga U Betlémské kaple 4

Con un boccale di birra da mezzo litro, una bottiglietta d’acqua abbiamo speso 390 corone, l’equivalente di € 14,40. Solo € 7,20 a persona.

In Italia a questo prezzo ci si mangia giusto da Mc Donald’s!

Super consigliato.

Sito web: http://www.ubetlemskekaple.cz/

 

Pivnice Stupartska (indirizzo Malá Štupartská 745/2)

Birreria che risale alla fine del 1800, sapientemente restaurata ottenendo un mix tra antico e moderno.

dove mangiare a praga pivnice stupartska

Si trova a pochi passi da Piazza della Città Vecchia.

Anche qui il menu è tipico da birreria con piatti tipici.

Io ho mangiato un’ottima quanto scenografica zuppa di goulash servita dentro una croccante pagnotta,

dove mangiare a praga goulash

Valentina delle costolette di maiale

dove mangiare a praga pivnice stupartska 2

e per finire uno strudel di mele.

Da bere un’ottima birra non filtrata.

dove mangiare a praga birra

Abbiamo speso 474 corone, l’equivalenti di € 17,50. Solo € 8,75 a persona.

Altro posto da non perdere!

Sito web: http://www.pivnicestupartska.cz/

 

U Glaubiců (indirizzo Malostranské nám. 266/5, Malá Strana)

Se vi trovate a Mala Strana andate a mangiare in questa birreria tradizionale che si trova sotto i portici a due passi dalla Basilica di San Nicola.

dove mangiare a praga mala strana

Valentina ha mangiato una zuppa tradizionale

dove mangiare a praga zuppa

 

e l’anatra al forno.

dove mangiare a praga anatra

Io ho mangiato una zuppa con cavolo e wurstel servita dentro una pagnotta

dove mangiare a praga zuppa 2

e uno stinco di maiale.

dove mangiare a praga stinco di maiale arrosto

Per finire uno strudel di mele.

dove mangiare a praga strudel

Da bere una Pilsner Urquell scura e una bottiglietta d’acqua.

Qui abbiamo speso 951 corone, circa € 35 (€ 17 a persona) ma abbiamo mangiato a sazietà. Io lo stinco non sono mica riuscito a finirlo!

Sito web: http://www.restaurantuglaubicu.cz/

 

Segnatevi questi tre locali e andateci durante il vostro prossimi viaggio a Praga, ma fate attenzione a non bere birra, è buonissima e un boccale da mezzo litro costa circa € 1,30.

Ora m’è venuta una fame…

Qui di seguito trovate il video del nostro viaggio.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter