| Roma, Guide, Viaggiare Low Cost

Itinerario Roma in 2 giorni: i luoghi da non perdere

itinerario roma 2 giorni

Ciao viaggiatore, finalmente oggi mi sono deciso a scrivere un itinerario di Roma in due giorni.

Non l’ho mai fatto fino ad oggi per una sorta di timore reverenziale nei confronti della mia città, e per paura di cadere nel banale. Però se per me può risultare banale perché la conosco come le mie tasche, non lo sarà di certo per chi si appresterà a visitare la Capitale per la prima volta.

Quindi eccomi pronto a darti un suggerimento di

Itinerario di Roma in 2 giorni.

Mi raccomando, indossa scarpe comode.

Primo giorno

Il primo approccio con Roma deve avvenire secondo me da Piazza San Pietro. Ritrovarsi al centro del colonnato del Bernini e ammirare la facciata della Basilica con il suo Cupolone è un’emozione difficile da dimenticare anche per chi non è religioso. Una visita al suo interno è d’obbligo, già solo per ritrovarsi al cospetto della Pietà di Michelangelo e del baldacchino del Bernini. Se riesci sali anche in cima alla cupola per ammirare uno dei panorami più belli su Roma.

Dalla piazza prendi via della Conciliazione e in una manciata di minuti arriverai a Castel Sant’Angelo.

itinerario roma in 2 giorni

La fortezza sul Tevere che un tempo fu il mausoleo dell’imperatore Adriano e che poi divenne fortezza e sede apostolica. Ora ospita al suo interno un museo (hai poco tempo a disposizione quindi secondo me puoi evitare di entrare al suo interno). Il Castello è collegato al Vaticano tramite il Passetto di Borgo.

Attraversa il monumentale Ponte Sant’Angelo, secondo me il ponte più bello di tutta Roma, prendi via del Banco di Santo Spirito, prosegui sulla caratteristica via dei Banchi Nuovi che diventa poi via del Governo Vecchio, fai una breve sosta a Piazza di Pasquino per ammirare la statua parlante a cui i romani affidano la loro satira, ed entra a Piazza Navona, il simbolo della Roma barocca.

 

Ti ritroverai al cospetto di una delle piazze più belle del mondo, fatta costruire dalla famiglia Pamphili sui resti di quello che nell’antichità era lo stadio di Domiziano. Fai il giro completo della Piazza, soffermati ad ammirare la Fontana dei Quattro Fiumi realizzata da Gian Lorenzo Bernini e la Chiesa di Sant’Agnese in Agone realizzata dal Borromini.

Se hai tempo e voglia potresti fare un salto anche a Campo de’ Fiori.

Da Piazza Navona prendi poi Corsia Agonale, passa per Piazza Madama in cui c’è l’ingresso del Senato della Repubblica, costeggia il palazzo del potere in via del Salvatore e soffermati ad ammirare le tele del Caravaggio nella Chiesa di San Luigi dei Francesi che si trova nella piazza omonima.

Se hai voglia di una tazza di caffè fai una sosta al Caffè Sant’Eustachio.

Proseguendo per via Giustiniani ti ritroverai al Pantheon, il tempio di tutti gli dei fatto costruire da Marco Agrippa nel 25 d.C. e fatto ricostruire da Adriano tra il 120 e il 124 d.C. Ora è una basilica (Santa Maria della Rotonda) e al suo interno custodisce le tombe dei Re d’Italia e quella di Raffaello Sanzio.

Prendi via dei Pastini (se ami il buon caffè o la granita al caffè con panna fai una salto alla Torrefazione Tazza d’Oro), prosegui per Piazza di Pietra con i resti del Tempio di Adriano. Attraversa via del Corso, imbocca via delle Muratte e arriva alla Fontana di Trevi, fresca fresca di restauro.

Qui mettiti di spalle e lancia una monetina nella fontana, dicono sia di buon auspicio.

Riprendendo via del Corso, svoltando a destra, arriva fino alla lussuosa via dei Condotti fino ad ritrovarti in Piazza di Spagna. Se sei stanco puoi prendere la metro e ritornare alla tua base. Altrimenti potresti arrivare fino a Piazza del Popolo e prendere lì la metro.

Come primo giorno credo che possa bastare.

Secondo giorno.

Parti dal Colosseo, una delle sette meraviglie del mondo moderno.

itinerario roma

Passeggia per la storia attraversando via dei Fori Imperiali e arriva a Piazza Venezia.

 

Qui si trova uno dei monumenti più criticati di sempre, il Vittoriano. Salendo in cima ammirerai un altro splendido panorama sulla città.

Prendi poi via del Teatro di Marcello e sali al Campidoglio al cui centro si trova la statua equestre di Marco Aurelio. Qui si trovano anche i Musei Capitolini (avendo pochi giorni a disposizione puoi eviare di visitarli).

Riscendendo per la scalinata svolta a sinistra su via del Teatro di Marcello, imbocca la via del Foro Piscario ed entra al ghetto. Ti ritroverai al Portico d’Ottavia con la Sinagoga. Questo è uno dei quartieri più affascinanti della città. Se hai tempo e voglia fai un bel giro altrimenti vai sul Lungotevere dei Pierleoni, attraversa il Ponte Fabricio, passa per l’Isola Tiberina, per il Ponte Cestio ed entra a Trastevere per trascorrere la serata nella movida romana. Qui non perdere soprattutto Piazza di Santa Maria in Trastevere e Piazza Trilussa.

Questo itinerario di Roma in 2 giorni è abbastanza impegnativo ma riuscirà sicuramente a darti una panoramica essenziale sui luoghi più affascinanti della Città Eterna.

itinerario roma

Ti suggerisco di iniziare la visita di prima mattina e se non ce la fai a visitarla tutta a piedi raggiungi le varie tappe in bus.

Se ti servono ulteriori informazioni non esitare a contattarmi.

Per conoscere Roma non basta una vita.

Crediti immagini: copertina, Castel Sant’Angelo, Piazza Navona, Fori.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter