| New York, Guide

10 luoghi da non perdere a New York

da non perdere a new york

10 luoghi da non perdere a new york“New York
Giungla di cemento dove
I sogni diventano realtà.
Non c’è niente che tu non possa fare
Se sei a New York.
Queste strade ti faranno sentire nuovo di zecca,
Le grandi luci ti ispireranno.
Ascoltiamo New York, New York, New York…”

Così cantava Alicia Keys nel celebre brano Empire State of Mind di Jay-Z, ed è proprio questo l’effetto che si ha quando si mette piede nella Big Apple. Ci si sente al centro del mondo.

Io e Valentina ci siamo stati durante il nostro Wedding Tour (viaggio di nozze) e con questo post vogliamo suggerirvi quelli che secondo noi sono i

10 luoghi da non perdere a New York,

augurandoci che possa esservi utile per programmare il vostro viaggio a stelle e strisce.

Siete pronti? Si parte!

Times Square. La caotica quanto affascinante e colorata piazza di Manhattan. Popolata giorno e notte da una miriade di auto, di taxi gialli e di pedoni che sfrecciano incontro alle proprie vite.

Le insegne luminose sui grattacieli che pubblicizzano spettacoli e prodotti di qualsiasi genere la illuminano a giorno anche a notte fonda. É una piazza che non dorme mai.

A Times Square si festeggia l’Ultimo dell’Anno con una super festa che coinvolge ogni anno centinaia di migliaia di persone provenienti da ogni parte del mondo.

Immortalata in decine di film famosi come Vanilla Sky con Tom Cruise, Big con Tom Hanks , King Kong di Peter Jackson o Capodanno a New York con Michelle Pfeiffer, Sarah Jessica Parker e Robert De Niro, è la location in cui il 14 agosto 1945 il fotografo Alfred Eisenstaedt immortalò il famoso bacio tra il marines americano e l’infermiera, divenuta la foto simbolo della fine della seconda Guerra Mondiale.

times square da non perdere a new york

 

Fifth Avenue. La via dello shopping con la S maiuscola. Palazzi eleganti e negozi di lusso come Tiffany & co e Cartier la rendono una delle vie più belle della città.

Qui si trova il Rockfeller Center, l’Empire State Building, la Saint’s Patrick Cathedral, la New York Public Library, il Guggenheim Museum e il Metropolitan Museum of Art.

Gli appassionati del mondo Apple troveranno invece pane per i loro denti nell’Apple Store a forma di cubo di vetro trasparente aperto giorno e notte. Dicono che sia uno dei posti più fotografati di New York.

Piccola curiosità, sembra che i prezzi degli affitti sulla Quinta Strada siano tra i più cari del mondo.

fifth avenue da non perdere a new york

 

Central Park. Il parco pubblico più vasto d’America nato nella seconda metà del 1800 su ispirazione dei grandi parchi di Londra e di Parigi. Con i suoi 341 ettari è il polmone verde della città e riveste un ruolo importante nella vita degli abitanti della Big Apple.

Ci si va per fare jogging, per correre sui pattini o per fare evoluzioni sullo skateboard. Ma anche per rilassarsi sdraiati sui prati, per una passeggiata romantica o per giocare a scacchi.

Da non perdere Strawberry Fields – il giardino a forma di lacrima voluto da Yoko Ono in memoria di John Lennon ucciso proprio a New York nel 1980, in cui c’è il mosaico con scritto Imagine regalato dalla città di Napoli – il lago (Lake), la Bethesda Fountain Terrace, lo Shakespeare Garden in cui si trovano la metà delle specie di piante menzionate nelle opere del poeta/drammaturgo inglese, le statue della Literary Walk, e la statua di Alice nel Paese delle Meraviglie.

central park da non perdere a new york

 

Ponte di Brooklyn. Il famoso ponte completato nel 1883 che attraversa il fiume East River e collega l’isola di Manhattan con Brooklyn, un tempo erano due cittadine distinte dello Stato di New York.

È lungo 1.825 metri e largo 26, e per molto tempo è stato il ponte sospeso più grande del mondo.

Attraversarlo a piedi è un’esperienza indimenticabile. Arrivati a Brooklyn concedetevi una passeggiata al Brooklyn Bridge Park da cui si gode di una vista mozzafiato sullo skyline di Manhattan.

ponte di brooklyn da non perdere a new york

 

Statua della Libertà.

Il monumento simbolo della città e degli Stati Uniti d’America.

Si trova ad Ellis Island, sul fiume Hudson nella baia di Manhattan.

La statua progettata dal francesce Frédéric-Auguste Bartholdi è alta 93 ed ha una struttura interna in acciaio rivestita da fogli di rame. La donna raffigurata ha in testa una corona a sette punte che rappresentano i sette mari o i sette continenti, tiene alta nella mano destra la fiaccola simbolo del fuoco eterno della libertà, nella mano sinistra un libro con la data del 4 luglio 1776 (giorno dell’Indipendenza Americana), e ai suoi piedi delle catene spezzate simbolo della liberazione dal potere degli oppressori.

Patrimonio dell’Umanità Unesco dal 1984.

Per ammirarla gratuitamente basta prendere lo Staten Island Ferry.

statua della libertà da non perdere a new york

foto© NYC & Company/Marley White as noted by NYC & Company. For web site use, http://www.nycgo.com.

 

Un museo. New York vanta un’offerta culturale che spazia dall’arte, alla storia e alla scienza. Da non perdere musei come il MoMa che ospita collezioni di arte moderna e contemporanea, e il Guggenheim ospitato nello splendido edificio progettato dall’architetto Frank Lloyd Wright. Qui trovate una guida su come e quando visitare gratis i musei di New York.

MoMa da non perdere a new york

foto© NYC & Company/Alex Lopez as noted by NYC & Company. For web site use, http://www.nycgo.com.

 

Empire State Building.

Il grattacielo per eccellenza reso celebre dal film King Kong del 1933. Inaugurato nel 1931, è alto 380 metri, ha 102 piani e 6400 finestre. Prendendo il suo ascensore si raggiunge in pochi istanti l’86° piano in cui si trova una terrazza panoramica con una vista da urlo su Manhattan.

top of the rock da non perdere a new york

foto© NYC & Company/Marley White as noted by NYC & Company. For web site use, http://www.nycgo.com.

 

Ground Zero. Il Memoriale in memoria delle vittime della tragedia che l’11 settembre del 2001 sconvolse l’America e il mondo intero. Dove sorgevano le Torri Gemelle ora si trovano due piscine che rappresentano il vuoto lasciato dalla perdita delle vite umane. Sui bordi di ciascuna piscina sono incisi i nomi delle vittime.

È un luogo molto suggestivo che fa riflettere sulle atrocità commesse dall’essere umano.

ground zero da non perdere a new york

 

High Line. A New York non si butta via nulla, e sul tratto di una ferrovia in disuso dal 1980 chiamata West Side Line, ora sorge una bel parco sopraelevato. Una passeggiata del tutto particolare e originale dal sapore tutto americano.

high line da non perdere a new york

foto© NYC & Company/Julienne Schaer as noted by NYC & Company. For web site use, http://www.nycgo.com.

 

Brooklyn Heights. Bellissimo quartiere di Brooklyn che corre lungo le sponde del fiume East River. Caratterizzato da edifici in mattoncini rossi (brownstone) e da viali alberati, è una zona residenziale molto elegante abitata per lo più da attori famosi e da cantanti. La sua tranquillità contrasta con il caos di Manhattan.

Qui di seguito trovate i nostri diari di viaggio a New York:

prima parte

seconda parte

terza parte

quarta parte.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter