| Amsterdam, Utrecht, Guide

Come raggiungere Keukenhof da Amsterdam, dall’aeroporto di Schipol, Leiden e Utrecht

come raggiungere keukenhof

Venerdì scorso sono stato al Parco Keukenhof a Lisse, in Olanda. Il più grande parco di fiori a bulbo del mondo.

Camminare immersi tra centinaia di migliaia di tulipani olandesi è un’emozione unica che bisogna provare almeno una volta nella vita.

Purtroppo però è aperto solo per due mesi all’anno, da metà marzo a metà maggio, cioè nel periodo della fioritura dei bulbi, quindi se si va in Olanda durante quel periodo la tappa a Keukenhof è d’obbligo.

Vi dò subito le indicazioni su come raggiungere Keukenhof dall’aeroporto di Amsterdam Schipol e dalle città di Amsterdam, di Leiden e di Utrecht.

Dall’aeroporto di Amsterdam Schipol basta seguire le indicazioni presenti nella zona degli arrivi per ritrovarsi di fronte alla fermata del bus n.858, che effettua il collegamento diretto senza fermate intermedie. Il biglietto si fa al botteghino che si trova accanto alla fermata e costa € 9 andata e ritorno. Il tempo di percorrenza è di circa 35 minuti.

Da Leiden ci si arriva con il bus n. 854 che fa capolinea davanti alla stazione centrale e che impiega circa 20/25 minuti.

Da Amsterdam e da Utrecht ci si arriva sia raggiungendo Schipol in treno e poi prendendo il bus 858, sia prendendo il treno per Leiden e dalla stazione il bus n. 854.

Il treno da Utrecht a Leiden impiega circa 45 minuti e il biglietto costa  € 9 a tratta.

Il treno da Amsterdam a Leiden costa € 8,60 a tratta e impiega circa 40 minuti, mentre il treno da Amsterdam a Schipol costa invece € 4 e impiega meno di 15 minuti.

Tramite questo link potrete vedere gli orari dei treni.

Il biglietto d’ingresso al Parco Keukenhof costa € 15, il biglietto combinato bus+ingresso al parco costa € 23 (v. sito ufficiale).

Su tutti i treni e su tutti i bus c’è il collegamento wi-fi gratuito che funziona alla grande, quindi potrete trascorrere il tempo navigando sul web o sui social networks.

Buon viaggio!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter