| Veneto, Guide

Cosa fare a Verona

cose da fare a verona (4)

Sei in cerca di idee e spunti su cosa fare a Verona?

Ho vissuto lì per cinque anni, ma me ne sono innamorata dopo poche settimane. È una città vivace, ma raccolta e a misura d’uomo. Soprattutto, è piena di cose da vedere e allo stesso tempo il luogo perfetto dove passeggiare senza una meta ben precisa.

In molti la visitano in giornata e per questo cercano di concentrare in poche ore le tantissime meraviglie che nasconde. Visto che per un po’ ho avuto la fortuna di chiamarla casa, voglio consigliarti

Cosa fare a Verona

per scoprirla come si deve.

Lasciarsi incantare dall’Arena

cosa fare a verona

© Martina Sgorlon

L’Arena è il vero simbolo di Verona e la regina di Piazza Bra. A mio parere bisogna entrarci almeno una volta nella vita, meglio se durante uno spettacolo. L’antico anfiteatro si riempie di magia non appena inizia la musica e non puoi che innamorartene.

Curiosare tra i banchi di Piazza Erbe

cosa fare a verona (2)

© Martina Sgorlon

Piazza Erbe si trova nel luogo dove sorgeva l’antico foro romano. Ogni giorno si riempie di banchi pieni di frutta e verdura o di souvenir. In autunno è invasa dal profumo delle caldarroste, in inverno è la porta d’ingresso ai mercatini di Natale di Norimberga. Qui c’è anche l’accesso alla Torre dei Lamberti sulla quale si può salire per ammirare la città dall’alto.

Scoprire la storia di Romeo e Giulietta

cosa fare a verona (3)

© Martina Sgorlon

Verona è famosissima per la storia di Romeo e Giulietta. Ogni anno, la casa della sfortunata ragazza è visitata da milioni di turisti e i più romantici non perdono l’occasione di affacciarsi dal suo balcone. Esistono però altri tre luoghi meno famosi che hanno a che fare con questa tragica storia d’amore.

Il primo è il busto di Shakespeare in piazza Bra, accompagnato da una citazione famosa dell’opera (Non esiste mondo fuor dalle mura di Verona…). Il secondo è la casa di Romeo, meno nota e nascosta in via Arche Scaligere. Il terzo è la tomba di Giulietta in via Luigi da Porto.

Passeggiare dentro e intorno Castelvecchio

cosa fare a verona (4)

© Martina Sgorlon

Castelvecchio è oggi sede del museo civico di Verona e al suo interno sono conservate tantissime opere d’arte. Se non ti interessano sculture e dipinti, puoi sempre passeggiare all’interno del suo cortile o attraversare il ponte merlato che attraversa l’Adige regalando una prospettiva unica.

A pochi passi da Castelvecchio c’è l’Arco dei Gavi, di epoca romana. Passandovi al di sotto, si raggiunge un bellissimo punto panoramico che permette di ammirare il ponte da un altro punto di vista.

Esplorare la vecchia Verona

cosa vedere a verona

© Martina Sgorlon

Una zona non troppo famosa della città è quella che si trova a due passi dall’Adige. Passeggiando per via Sottoriva e raggiungendo Ponte Pietra si può scoprire la Verona più autentica, quella fatta di osterie e calici di vino. È una passeggiata molto suggestiva e, soprattutto, il luogo perfetto dove fare un aperitivo lontano dai turisti.

Salire fino a Castel San Pietro

cose da fare a verona

© Martina Sgorlon

Un altro luogo dal quale ammirare Verona dall’alto è Castel San Pietro. Lo si può raggiungere in auto o a piedi dopo un numero imprecisato di gradini. La vista da lassù è incredibile, soprattutto al tramonto, quando la città si colora di rosa. È il mio punto di vista preferito.

Ai piedi del Castello ci sono anche l’antico teatro romano e il museo archeologico, tappe imperdibili se ami la storia.

Entrare in una delle sue chiese

cose da fare a verona (2)

© Martina Sgorlon

A Verona ci sono moltissime chiese. Puoi entrare nella piccola Chiesa di San Giovanni in Foro tra una vetrina e l’altra di Corso Porta Borsari, oppure lasciarti incantare dalla più grande Basilica di San Zeno. A te la scelta.

È una città splendida e io mi sono innamorata subito di lei. Tu invece che ne pensi? Ti ho incuriosito con questi spunti su cosa fare a Verona?

Martina Sgorlon

Martina, 24 anni, laureata in giornalismo e travel blogger quasi per caso. Adora le tazze colorate, il tè caldo e la pizza, non importa come, dove e quando. Innamorata di New York City da tempi immemori ha realizzato il suo sogno di vederla di persona e adesso non vede l'ora di realizzare tutti gli altri. Viaggia dal 1993 e non ha mai smesso.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter