| Diari di viaggio

Day Trip Gratis a Genova: il diario del mio viaggio

day trip

Qualcuno di voi forse si ricorderà di quando, sfruttando un codice sconto, riuscii a prendere due biglietti Ryanair Roma – Genova andata e ritorno completamente Gratis, sì, senza sborsare nemmeno un centesimo (v. post. Volo…Gratis a Genova con Ryanair per visitare l’Acquario).

Quando capitano queste occasioni non me le faccio di certo scappare, infatti un paio di settimane prima riuscii ad andare gratis anche a Valencia (v. Day Trip a Valencia: il diario della mia nuova pazzia).

Ma torniamo al Day Trip a Genova.

Partiamo puntualissimi dall’ aeroporto Ciampino sabato 3 dicembre 2011 alle ore 6:55.

Tempo di allacciare le cinture, ascoltare qualche annuncio Ryanair e far due chiacchiere, e alle 7:50 atterriamo all’aeroporto “Cristoforo Colombo”.

Proprio fuori agli arrivi si trova il Volabus, un bus che al costo di € 6 ci porta in 20 minuti a “Principe” (v. post.: Come raggiungere il centro di Genova dall’aeroporto Cristoforo Colombo).

La nostra prima tappa sarà il famosissimo Acquario.

Prendiamo Via Balbi, giriamo in Via delle Fontane e arriviamo in men che non si dica al Porto Vecchio.

Scattiamo un bel pò di foto al bellissimo Galeone utilizzato dal regista Roman Polanski nel film “Pirati” e acquistiamo i biglietti per l’Acquario (€ 19 a persona).

L’Acquario, il più grande d’Europa dopo quello di Valencia, è meraviglioso, anche se mette un pò di tristezza vedere tutti quei poveri pesci rinchiusi in quelle vasche invece di nuotare liberi nell’infinito mare.

Le vasche che attirano di più la mia curiosità sono quelle degli squali, dei delfini e dei simpaticissimi e buffissimi pinguini. Rimango poi come un bambino quando apprendo che si possono toccare le razze, tiro su la manica del maglioncino e inizio ad accarezzare queste meravigliose creature marine.

Rimaniamo dentro all’acquario per circa 4 ore. Usciamo che sono le 13:30 e facciamo tesoro dei consigli che ci sono stati dati sulla pagina di VoloGratis su Facebook. Attraversiamo la strada e ci dirigiamo a mangiare all’Antica Friggitoria Carega. Mangiamo dell’ottima frittura di calamari e una porzione di farinata spendendo solo € 4,35 a persona!

Rifocillati iniziamo ad esplorare la città.

Saliamo per Via delle Fontane, Piazza della Nunziata, Largo della Zecca, Via Cairoli, Via Garibaldi e Via XXV Aprile.

Per le strade del centro storico risuonavano da alcuni altoparlanti le canzoni di De Andrè, l’ho trovata una cosa meravigliosa, ogni città dovrebbe fare una cosa del genere in onore dei suoi cantanti o musicisti più famosi.

Arriviamo poi a Piazza Ferrari, una bellissima Piazza in cui al centro domina una grande Fontana.

Prendiamo Via Dante e ammiriamo dall’esterno la Casa di Cristoforo Colombo e la Porta Soprana, bellissima.

Passeggiamo per Via XX Settembre, una bellissima via porticata, e arriviamo al Mercatino di Natale di Via Cadorna, che per i mie gusti di Natale ha ben poco!

Risaliamo per Via XX Settembre e giriamo per la graziosissima Via San Vincenzo, che si rivelerà la mia strada preferita di Genova.

In Piccapietra andiamo a visitare il Mercatino di Natale e questa volta l’atmosfera natalizia si fa sentire, decisamente meglio rispetto a quello di Via Cadorna.

Ammiriamo i numerosi stand di artigianato, decori natalizi, prodotti tipici e dolciumi.

Torniamo in Piazza Ferrari e andiamo a visitare la Cattedrale di San Lorenzo, stracolma di gente in quanto si sta celebrando una cerimonia presideuta dal Vescovo.

Purtroppo il nostro tempo a disposizione sta volgendo al termine, prendiamo per cena due ottime focacce a “Pan per Focacce” in Via San Lorenzo e ci dirigiamo in Piazza Ferrari dove c’è  la fermata del Volabus che ci porterà in aeroporto.

Passiamo di fronte al Palazzo Ducale, prendiamo altre due focacce in uno stand a Piazza Ferrari e lasciamo Genova piacevolmente stupiti da questa deliziosa città.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Diari di viaggio

Iscriviti alla Newsletter