| Fjallbacka, Guide, Radio

VoloGratis.org su m2o radio: Fjallbacka (riepilogo della puntata del 25 giugno 2014)

Ciao ragazzi, pochi minuti fa è andato “on air” su m2o radio durante la trasmissione Mario and The City, il mio ultimo spazio radiofonico della stagione.

Come di consueto dopo ogni diretta, eccomi qui a riepilogarvi lo spazio di oggi dedicato a Fjällbacka, un paradisiaco villaggio di pescatori sulla costa ovest della Svezia, famoso per essere il luogo in cui sono ambientati tutti i gialli della scrittrice Camilla Läckberg.

Fjällbacka dista circa 150 km da Goteborg. Per raggiungerla bisogna prendere un volo Ryanair ed atterrare a Goteborg. Dall’aeroporto di Goteborg si raggiunge poi il centro città in bus al costo di circa € 7,50. Da lì (Nils Ericson Terminalen) si prende poi il bus fino ad Haby Terminalen e e da lì il bus 875 fino a Fjallbacka. La cosa migliore da fare è comunque quella di noleggiare un’automobile all’ufficio Hertz che si trova accanto alla stazione ferroviaria.

Per soggiornare non ci sono molte alternative, quando ci sono stato io era bassa stagione ed era aperto solo lo Stora Hotellet. Provate a cercare qualcosa sui soliti portali come booking.com o appartamenti su airbnb, utilizzando le risorse che trovate qui con un occhio sempre puntato sulle promozioni attive e i codici sconto. Se avete l’automobile potete cercare qualcosa anche nei dintorni.

Per mangiare pesce low cost c’è una pescheria dietro al molo che vende anche pesce cucinato. Noi abbiamo mangiato con € 5 a persona. I romanticoni però possono mangiare al ristorante Bryggan dove cucinano le ricette scritte da Camilla Lackberg e dal suo amico chef.

A Fjallbacka bisogna per forza fare il tour dei luoghi in cui sono ambientati i gialli della Lackberg.

Si può sia prendere la brochure gratuita all’ufficio del turismo che sta sul molo e farlo per conto proprio, che fare quello guidato in inglese che costa € 13. Imperdibile anche la gita all’isola di Valo che si trova proprio lì di fronte, il tramonto sul molo, la vista dal monte Vetteberget e una visita al Vytlicke Museum con le incisioni rupestri dell’età del ferro (patrimonio dell’Umanità Unesco – ingresso gratuito)

Fjallbacka va poi vissuta con calma, è un angolo di paradiso che invita al relax più totale. E’ uno dei posti più belli che io abbia mai visitato.

Per maggiori informazioni vi rimando al mio diario di viaggio e all’articolo che ho scritto per L’Huffington Post.

Buon viaggio a tutti!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter