Primi due giorni in California. San Diego (diario di bordo)

san diego diario

Ciao ragazzi, qui a San Diego sono le ore 7:06 (le 15:06 italiane) e noi siamo svegli da un pezzo. Questo fuso orario ci sta giocando uno scherzetto niente male ma non ci importa nulla, siamo in California e questo ci basta per essere euforici.

Siamo arrivati martedì scorso alle 18 con un volo British Airways e l’euforia ci ha contagiati dal primo momento in cui abbiamo toccato il suolo americano. Tornare in California dopo tre anni è stato come realizzare nuovamente un sogno e cercheremo di viverlo con il massimo della gioia per tutta la durata di questo viaggio.

Con San Diego è stato amore a prima vista. È una città bellissima e seppur grande non ha nulla della metropoli caotica. Tutto viaggia al ritmo rilassato della California.

La sera in cui siamo arrivati siamo andati a mangiare un hamburger gigante nel quartiere di Gaslamp. Io ne ho mangiato con carne di manzo e bacon accompagnato da patatine fritte, Valentina invece uno vegetariano a base di quinoa. La sua missio è quella di riuscire a mangiare sano anche in America, sarà dura ma ce la farà. La nutrizionista è testarda.

Ieri abbiamo visitato le attrazioni principali di San Diegocome la bellissima spiaggia di Coronado Island – che nel 2012 si è aggiudicata il titolo di spiaggia più bella degli Stati Uniti – il Balboa Park, l’Embarcadero, Little Italy, la Old Town in cui nacque la California, e abbiamo fatto un pò di shopping nel centro commerciale che si trova tra Broadway e la 5th Avenue. Nonostante il cambio non sia più favorevole come qualche anno fa si riescono ancora a fare degli ottimi acquisti.

Oggi ci trasferiremo ad Anaheim (Orange County), andremo a Newport per la gioia di Valentina fan della serie tv O.C., al parco divertimenti Knott Berry’s Farm, e domani a  Disneyland, e l’idea già ci emoziona.

Ora andiamo a fare colazione, le valigie sono pronte e un pò ci dispiace lasciare San Diego, ma abbiamo ancora cinque giorni per goderci questo Stato meraviglioso.

Seguiteci sui social network e al nostro rientro a Roma vi racconteremo tutto nel dettaglio con resoconti, foto e video. Questo è solo un breve diario di bordo.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Diari di viaggio

Iscriviti alla Newsletter