Sapori dal Mondo: il Pannenkoeken olandese

pannenkoeken

Per me la scoperta di un luogo inizia dai suoi odori e dai suoi sapori, e in viaggio la mia curiosità mi spinge sempre a provare i cibi tradizionali della città o della regione che mi ospita.

Nel mio ultimo viaggio olandese (v. I tulipani del Parco Keukenhof e la meravigliosa Utrecht: diario di viaggio) ho mangiato per la seconda volta il Pannenkoeken, una via di mezzo tra le crêpes e i pancakes.

La sua particolarità è data dal fatto che la “farcitura” viene inserita direttamente dentro la cottura e mescolata insieme agli altri ingredienti, e non sopra come le crêpes francesi.

Preparare il Pannenkoeken è semplice e veloce, pertanto quando avrete voglia di Olanda potreste cucinarlo in casa e sognare la terra dei tulipani.

Per fare sei Pannenkoeken occorre:

  • 125 gr di farina
  • 250 ml di latte
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • burro per la padella
  • ingredienti a piacere come ad esempio prosciutto cotto, funghi, formaggio, mele, ecc.

Per prima cosa bisogna sbattere le uova, aggiungere il latte e poi lentamente la farina fino a che l’impasto non diventi omogeneo.

Una volta pronto l’impasto bisogna scaldare una padella antiaderente facendo sciogliere un pò di burro, versare un mestolo del preparato e gli ingredienti da voi scelti. Far cuocere qualche minuto, versare sopra altri due mestoli del preparato, girare il pannenkoeken e far cuocere per altri tre o quattro minuti fino a che la superficie non sia dorata.

Curiosi di assaggiarlo? Se non volete aspettare il vostro prossimo viaggio in Olanda provate a farlo in casa e poi ditemi cosa ne pensate. A me piace molto anche se non è che sia un piatto leggerissimo.

A Utrecht ne ho mangiato uno buonissimo al ristorante De Oude Mountkelder e ad Amsterdam al The Pancake Bakery che si trova accanto alla casa di Anna Frank.

Buon appetito!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Sapori dal Mondo

Iscriviti alla Newsletter