| New York, Diari di viaggio

Wedding Tour 2012: Il nostro primo giorno a New York

new york

Rieccoci qui a raccontarvi il nostro Wedding Tour 2012!

Ci eravamo lasciati a Las Vegas, dopo una giornata trascorsa al Grand Canyon, pronti per partire per la Grande Mela.

Ci svegliamo emozionatissimi alle 7, prepariamo le valigie cariche dei nostri acquisti low cost e alle 8:15 siamo nella hall dell’Hotel Harrah’s.

Acquistiamo alla reception i biglietti del pullmino privato che con € 7  persona ci porterà all’aeroporto McCarran di Las Vegas.

Il pullmino è comodissimo, parte proprio fuori della hall e in meno di dieci minuti siamo in aeroporto.

Nel McCarran c’è la connessione internet wi-fi gratuita e prima di partire ne approfittiamo per parlare su Skype con i nostri genitori.

Ci mettiamo in coda ai controlli di sicurezza, mostriamo i passaporti e le carte d’imbarco e…Panico!

Valentina viene fermata dagli addetti alla sicurezza che con aria severa le prendono il bagaglio a mano, hanno trovato qualcosa di sospetto: cosa sarà mai?

Aprono il bagaglio, frugano tra vestiti e centinaia di scarpe col tacco e cosa trovano? Le creme solari per il Messico!!! Invece di metterle nel bagaglio da stiva le ha messe in quello a mano: vietatissimo!

Morale della favola ci confiscano le creme! Si è pure sposata Mr. VoloGratis.org, non le ho proprio insegnato nulla! 😀

Mi raccomando non fate come lei, tenete sempre a mente le regole sui liquidi trasportabili nel bagaglio a mano!

L’aereo decolla puntualissimo alle 10:55 e dopo 5 ore e 15 minuti di volo su un Boeing 737-800 operato da American Airlines stile Ryanair, alle 19:10 atterriamo all’aeroporto JFK di New York.

Finalmente ci siamo: New York!!!

Atterriamo affamatissimi, sull’aereo ci hanno dato solo un bicchiere di succo di frutta e in aeroporto ci mangiamo un hot dog. Sì, sì anche Valentina che oltre a viaggiare fa la nutrizionista non ha resistito alla fame, d’altronde c’era solo quello!

Per raggiungere Manhattan prendiamo prima l’Airlink che ha un costo di $ 5 e scendiamo alla stazione di Jamaica. Da lì prendiamo la metro fino alla 28th St. (costo del biglietto $ 2,50).

Arriviamo all’Hotel Giraffe che sono quasi le ore 21.

L’hotel è strepitoso, ci viene assegnata una splendida suite che potete ammirare al linik: Hotel Giraffe di New York: la recensione di VoloGratis.org

Ci affacciamo dalla finestra della nostra camera e rimaniamo estasiati dalla vista che si gode sulla città illuminata, ma è possibile che a New York ci sia traffico anche di sera?

Ci facciamo una doccia e scendiamo alla ricerca di cibo.

Proprio su Park Avenue South, a due passi dall’Hotel troviamo “Bread and Butter”, una specie di supermarket di cibo dal Mondo già preparato.

Foto scattata la mattina successiva

Prendiamo un insalata di shushi e delle frutta e ce la mangiamo nel salotto della nostra suite.

Stanchi ma felici ce ne andiamo a nanna, domani si parte alla scoperta di New York!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

  • Ecco… m’è tornata la NY Nostalgia! 🙂
    The Big Apple è sempre super fascinosa, anche se l’hai già vista più volte.

Diari di viaggio

Iscriviti alla Newsletter