Dove bere birra a Praga: gli indirizzi da non perdere

dove bere birra a praga

Dove bere la birra a Praga?“, “Quali sono le migliori birrerie della capitale della Repubblica Ceca?”. Queste sono due domande che ricevo spesso da chi si appresta a visitare la splendida città, anche perché tra le tante esperienze da fare in loco c’è sicuramente quella di assaggiare almeno un boccale di una delle sue ottime birre, considerate tra le migliori al mondo.

Bevendo un boccale di birra a Praga si fa un vero e proprio viaggio nella cultura e nella tradizione del Paese. Un Paese che, con gli oltre 140 litri procapite all’anno, ha i più grandi bevitori di birra di tutta Europa.

Io non sono un grande bevitore ma devo dire che ogni volta che vado nella capitale ceca mi esalto nel provare i diversi tipi, anche perché, diciamolo, è buonissima e costa anche poco.

Ricorda però che posizionando davanti a te un sottobicchiere di carta indicherai al cameriere il tuo desiderio di portarti un bel boccale, e dopo poco te ne vedrai recapitare uno riempito della loro “classica” nel formato di mezzo litro.

Fai però attenzione, in genere quando il cameriere vede un boccale vuoto tende a portarne uno pieno rivolgendoti prima la domanda “Ještě jedno?”. Se ne vuoi altra annuisci, altrimenti rifiuta con una bella scrollata di testa.

Basta chiacchiere, andiamo al sodo, prima però permettimi una raccomandazione: bevi in maniera responsabile!

dove mangiare a praga birra

Dove bere birra a Praga: gli indirizzi da non perdere

Il primo indirizzo che devi segnarti è Křemencova 11 (Praha 1) che corrisponde a U Fleků, la birreria più antica della città e l’unico birrificio dell’Europa centrale in cui si produce ininterrottamente birra da più di cinque secoli. Anche se oramai è una vera e propria attrazione turistica, bisogna andarci per assaggiare la sua famosa scura che accompagna i piatti della tradizione locale. I prezzi sono però leggermente più alti rispetto alla media.

Per provare una birra forte (X-Beer 33° dark lager) devi recarti da U Medvídků (Na Perštýně 7 – Praha 1), un antico ristorante rinomato anche per la cucina.

Per le speciali c’è invece Pivovar a restaurace U Tří růží (Husova 10 – Praha 1), rinomato sia per la birra rossa Vienna Red che per la birra fermentata in superficie Weissbier.

Se vuoi assaggiare le birre prodotte nei monasteri allora devi recarti sia da Břevnovský klášterní pivovar sv. Vojtěcha (Markétská 1 – Praha 6) considerato come il più antico birrificio della Repubblica Ceca e che produce birra con il marchio Břevnovský Benedict da sorseggiare nella taverna del monastero, sia da Klášterní pivovar Strahov (Strahovské nádvoří 10 – Praha 1) – a pochi passi dal Castello – che produce la birra S. Norberto da provare nella taverna sita nel complesso del monastero di Strahov.

Altro indirizzo interessante è quello del birrificio U Supa (Celetná 22 – Praha 1) famoso per la sua la lager semi-scura Sup.

Sempre in centro puoi trovare Novoměstský pivovar (Vodičkova 20 – Praha 1) che produce la Novoměstský ležák 11° e che propone anche una birra spumante e un liquore ottenuto dalla distillazione della birra stessa.

Per un’esperienza un po’ diversa dal solito puoi recarti sotto il ponte di Štefánik dove si trova la nave birrificio Loď Pivovar (Dvořákovo nábřeží, kotviště č. 19 – Praha 1) che produce e spilla la Legie 10°, la Republika 12°, la Monarchie 13° scura e due speciali.

Questi indirizzi dove bere birra a Praga mi sembrano più che sufficienti per un weekend in quella che secondo me è una delle città più belle e più romantiche d’Europa. Ci sono talmente tante cose interessanti da visitare che non ti puoi mica rinchiudere tutto il giorno in una birreria, anzi, per organizzarti al meglio, leggi tutti i nostri suggerimenti su cosa vedere a Praga.

Buon viaggio!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare