| Guide, Idee Viaggio

I parchi della California: gli imperdibili

parchi della california

Lo Stato della California non è solo mare e città. Ha una vastità impressionante di territori con caratteristiche molto diverse tra di loro.

Basta percorrere un centinaio di miglia per passare dal mare all’alta montagna, dal caldo estivo al freddo invernale. Questo è uno dei motivi per il quale io e Valentina amiamo questo Stato, perché è talmente vasto e diverso che riesce ad accontentare i gusti di qualsiasi viaggiatore, e che non rischia di farti annoiare nemmeno per un secondo.

Se stai programmando un viaggio on the road attraverso il Golden State ti suggerisco di inserire qualche tappa ai Parchi della California, ce ne sono ben nove con scorci naturalistici completamente diversi tra di loro.

Yosemite National Park

parchi della california

Uno dei parchi più famosi degli Stati Uniti. Inserito nel 1984 tra i siti Patrimonio dell’Umanità Unesco, copre una superficie simile a quella della Valle d’Aosta. Un territorio sconfinato ricco di straordinarie bellezze naturali. Alte pareti rocciose, cascate spettacolari, alberi giganti e deliziosi torrenti.

A Yosemite non devi assolutamente perderti il panorama che si gode dal Glacier Point, le cascate Yosemite Falls, la roccia sacra per i nativi americani “El Capitan” che con i suoi 2307 m di altezza è anche il monolito nudo di granito al mondo, le sequoie giganti di Mariposa Grove con la Grizzly Giant che pare abbia più di 2000 anni, e la vetta Half Dome.

Sequoia e Kings Canyon National Park

parchi california

Questi due parchi formano un’unica unità ammitsrativa. Si trovano sulla Sierra Nevada come Yosemite, e il loro territorio si sviluppa per gran parte oltre i 3.300 metri di altitudine.

Il Sequoia fu il secondo Parco Nazionale degli Stati Uniti a essere istituito dopo quello di Yellowstone.

Le sua attrazione principale sono la sequoia gigante conosciuta con il nome di Generale Sherman, l’albero più grande del mondo, e il Monte Whitney che con i sui 4.421 metri di altezza sul livello del mare – se si escludono le Hawaii e l’Alaska – è la vetta più alta degli Stati Uniti.

Le attrazioni principali del Kings Canyon sono le foreste Redwood Mountain Grove (la più grande foresta naturale di sequoia gigante al mondo) e la General Grant Grove in cui si trova il secondo albero più grande del pianeta dopo il Generale Sherman. Il Kings Canyon, che dà il nome al parco, è il canyon più profondo degli Stati Uniti.

Death Valley

parchi della california

Uno dei parchi più affascinanti e più estremi di tutto il Pianeta e il più grande degli USA (Alaska esclusa). Su una superficie di 1,34 milioni di ettari si alternano dune di sabbia alte come montagne, distese di sale, città fantasma, miniere abbandonate e depressioni terrestri che al Badwater Basin raggiungono gli 86 metri sotto al livello del mare.

I suoi punti d’interesse sono il Dante’s View, lo Zabriskie Point, Furnace Creek con il suo museo e le dune, Stovepipe Wells con i carri abbandonati e l’Ubehebe Crater.

La Death Valley è a mio avviso una tappa obbligata per chi vuole raggiungere Las Vegas.

Occhio alle temperature che d’estate toccano anche i 49 gradi.

Joshua Tree

concorso per vincere un viaggio in california

Si trova tra il deserto del Mojave e il deserto del basso Colorado, e prende il nome dall’omonimo albero, una varietà di yucca.

L’attrazione principale sono ovviamente gli alberi con quella loro particolarissima forma.

Spettacolare soprattutto al tramonto.

Redwood National Park

Un parco poco conosciuto dal turismo di massa ma che regala emozioni straordinarie.

Anche qui non mancano le sequoie giganti, ma andando al Klamath River Overlook, a 198 metri sul livello del mare, è possibile assistere alla migrazione delle balene, soprattutto nel periodo che va da dicembre ad aprile.

Channel Islands National Park

Si tratta di cinque isole nell’Oceano Pacifico conosciute anche come le “Galapagos del Nordamerica”. Si raggiungono via nave da Ventura e da Oxnard.

Pinnacles National Park

Il più giovane parco dello Stato. Il suo paesaggio, modellato da un’intensa attività vulcanica, è caratterizzato per lo più da grotte e sa scarpate.

Lassen Volcanic National Park

Il simbolo di questo parco è il vulcano Lassen Peak che non fa esplodere la sua “rabbia” dal 1914. Intorno a lui si dipanano laghi cristallini, sorgenti d’acqua bollente e foreste rigogliose.

Point Reyes National Seashore

Una riserva costiera sulla penisola della costa settentrionale del Golden State caratterizzata da spiagge e colline. Imperdibile i faro Point Reyes Lighthouseche risale al 1870.

Per un primo viaggio ti suggerisco di visitare almeno Yosemite, la Death Valley, il Joshua Tree e il Sequoia. Non te ne pentirai.

immagine di copertina Yosemite, foto Christoph Bengtsson Lissalde unsplash

Crediti altre immagini: Yosemite, Sequoia, Death Valley, Joshua Tree.

TAG: america

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter