Yosemite: dove si trova, cosa vedere e altre informazioni utili

Io e Valentina abbiamo visitato Yosemite durante il nostro viaggio di nozze, e ricordo la tappa al parco come una delle più emozionanti del nostro on the road attraverso la California.

I giorni precedente li avevamo trascorsi a San Francisco, città meravigliosa, ma passare dal cemento alla natura incontaminata fu un’emozione talmente forte che se chiudo gli occhi riesco ancora a vivere quei momenti.

Yosemite è comunque una delle tappe imprescindibili in un road trip californiano, e in questo post ti darò tutte le informazioni utili per visitarlo al meglio.

YOSEMITE NATIONAL PARK: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE PER VISITARLO AL MEGLIO

yosemite (2)
YosemitePatrimonio dell’Umanità Unesco dal 1984 – si estende per 285.000 ettari e circa il 90% del parco è allo stato brado.

Al suo interno ospita tante specie animali come orsi (noterai nel parco numerosi cartelli che indicano come comportarsi per evitare agguati dai giganteschi animali in cerca di cibo), cervi, coyote e tassi, e la sua vegetazione è composta per lo più da abeti, da sequoie e da pini.

La visita al parco può essere effettuata con tempistiche diverse in base al proprio programma di viaggio. Diciamo che in una giornata è possibile vedere giusto le cose principali, senza godere pienamente della fantastica atmosfera bucolica che avvolge Yosemite, dalle montagne alla Valle. L’ideale sarebbero almeno 2 o 3 giorni in modo da percorrere anche qualche sentiero.

Yosemite: dove si trova e come ci si arriva

Iniziamo ad inquadrarlo geograficamente. Il Parco Nazionale di Yosemite si trova nella Sierra Nevada, tra le contee di Mariposa e di Tuolumne.


Yosemite dista:

  • circa 170 miglia da San Francisco (273 km), tempo di percorrenza di circa 3 ore e mezza
  • circa 140 miglia da Sacramento (225 km), tempo di percorrenza di circa 4 ore
  • circa 280 miglia da Los Angeles (450 km), tempo di percorrenza di circa 6 ore.

Io all’andata ci sono andato in automobile da San Francisco e al ritorno sono sceso a Los Angeles, fattibilissimo anche perché le autostrade americane sono quasi del tutto dritte e monotone, insomma noiosette, ma proprio per questo facili da percorrere. Fai però attenzione ai limiti di velocità! Al momento del noleggio dell’automobile assicurati che ci sia un navigatore gps, altrimenti prendi una scheda sim statunitense, mettila nel tuo smartphone e utilizza Google Maps o Mappe di iOS.

Prima di metterti in marcia controlla la situazione delle strade e l’eventuale chiusura di alcune aree del parco, ti basterà cliccare sul sito ufficiale per avere tutto a portata di clic. Ad esempio durante l’inverno alcuni passi vengono chiusi per la troppa neve, meglio informarsi prima della partenza che rimanere bloccati.

A Yosemite ci si può però anche arrivare in pullman da San Francisco con tour di uno o più giorni, sono tante le compagnie che effettuano questo tipo di servizio, ti basterà fare una ricerca su Google per trovarne tantissime.

Yosemite Park: il pass per l’ingresso. Quanto costa e dove si acquista

Per entrare non solo nei parchi della California, ma in tutti i parchi nazionali americani, c’è bisogno di acquistare un pass.

Il pass per Yosemite può essere acquistato:

  • agli ingressi del parco
  • nei Visitor Centre di Oakhurst, Mariposa, Groveland, e Lee Vining (ma solo dalla fine di maggio agli inizi di ottobre)
  • od online a questo link ufficiale.

Il costo del pass è di:

  • $ 35 per automobile o VAN con massimo 15 persone
  • $ 30 per motocicletta
  • $ 20 a persona (con età superiore ai 16 anni) che entra o senza automobile o senza motocicletta, ma a piedi o in bicicletta.

Il pagamento può essere effettuato o in cash o con carta di credito.

Nel 2019 si entra gratis, e non bisogna quindi acquistare il pass, nei giorni del:

  • 21 gennaio (Martin Luther King Jr. Day)
  • 20 aprile (First day of National Park Week)
  • 28 settembre (National Public Lands Day)
  • 11 novembre (Veterans Day).

Come ci si sposta all’interno di Yosemite

Dato che stiamo parlando di mezzi di trasporto ti dico anche subito come ci si può spostare all’interno del Parco.

Nei periodi di maggiore affluenza, tra giugno e settembre, io ti consiglio di lasciare la tua automobile parcheggiata in uno dei tanti parcheggi e muoverti con lo Shuttle Bus, gratuito, che effettua tante fermate strategiche.

Gli Shuttle Bus sono due:

  • Yosemite Valley Shuttle che fa servizio dalle 7 alle 22 nella zona est della Valle
  • El Capitan Shuttle che fa servizio solo dalle 7 alle 19 nei mesi che vanno dalla metà di giugno agli inizi di ottobre.

Quando andare a Yosemite

I periodi migliori per andarci a livello climatico sono sicuramente la primavera e l’estate, anche se è bellissimo da vedere in ogni stagione. Io ci sono stato a fine luglio e si stava benissimo, caldo ma non troppo. L’inverno è sconsigliato sia per le rigide temperature che per la chiusura di alcune zone, strade e sentieri.

Dove dormire a Yosemite

Hotel, motel, lodge e campeggi non mancano affatto all’interno e poco fuori del parco. Io e Valentina alloggiamo al Best Western Plus Gateway Inn a Oakhurst e ne abbiamo entrambi un bel ricordo.

Qui trovi la lista dei camping e qui quella dei lodge (una sorta di bungalow). Per gli hotel puoi tranquillamente cercare su portali come Trivago e per gli appartamenti su Airbnb, utilizzando magari il codice sconto che trovi a questo link e che ti farà risparmiare qualche soldino.

COSA VEDERE A YOSEMITE

Dopo le informazioni pratiche siamo arrivati al clou di questo post: cosa vedere a Yosemite. I punti di interesse sono tantissimi, vediamo i principali, quelli imperdibili.

Yosemite Valley

yosemite valley
La Valle di Yosemite si trova a un’altitudine di 12o0 metri sul livello del mare e custodisce al suo interno ruscelli, laghi e cascate  come la Yosemite Falls, ed è circondata da cime altissime come Mount Lyell, El Capitan e Half Dome.

La valle fu abitata per 8.000 anni dai nativi americani, che vi rimasero fino al XIX secolo.

Una dritta, la vista più bella si ha al Mirror Lake.

Piccola curiosità per gli appassionati di cinema e cartoon: hai mai visto il cartone animato (poi diventato film) di Alvin and the Chipmunks? Sicuramente sì. Pensa che l’intuizione di far diventare protagonisti del cartoon proprio dei chipmunk (una specie di scoiattolo che vive prevalentemente nel Nord America) gli venne nella Yosemite Falls. Ross Bagdasarian Sr. stava pensando a un animale quando davanti alla sua automobile si presentò un chipmunk con aria di sfida, fu così che che nacquero i personaggi di Alvin and the Chipmunks: i tre fratelli Alvin, Simon e Theodore.

Sequoie giganti a Mariposa Grove

parchi california
Questa è la parte del parco che più mi ha entusiasmato.

A Yosemite ci sono un migliaio di sequoie ma la zona più bella in cui ammirarle è Mariposa Grove. Lì ci sono circa 200 sequoie di cui la più antica è il Grizzly Giant, che ha un’età stimata tra i 1600 e i 2000 anni. Bellissima anche la sequoia chiamata Fallen Monarch (Re caduto), alta 70 metri e caduta a causa di una frana, con radici del diametro di 70 cm. Suggestivo invece il tunnel tree, un albero dal tronco talmente grande da cui è stato ricavato un tunnel.

yosemite andrea petroni
yosemite andrea petroni (2)
Il colore dei tronchi crea un contrasto bellissimo con il verde acceso delle foglie e con il cielo azzurro d’estate. Tieni a portata di mano la tua macchina fotografica pronto a scattare tante belle foto.

Yosemite Falls

yosemite falls
Nel parco di Yosemite ci sono varie cascate (Horsetail Fall, Nevada Fall, Bridalveil Fall, Vernal Fall, Wapama Falls, Illiluette Fall e Chilnualna Falls) ma la più suggestiva di tutte è la Yosemite Falls che si trova nella Yosemite Valley.

Ha un’altezza di 700 metri ed è una delle cascate più grandi del mondo. Il mese migliore per vederla, ossia quello in cui è maggiore la portata dell’acqua, è maggio.

Ci sono vari punti di osservazione nella valle, ma ci sono anche sentieri che arrivano alla base o addirittura alla cima.

Glacier Point

yosemite glacier point
Questo è il punto panoramico per eccellenza e ti assicuro che la vista è davvero mozzafiato. Si riescono a vedere l’Half Dome, la Yosemite Falls e la Yosemite Valley. È davvero incredibile.

Si trova a un’altezza di 2199 metri e può essere visitato solo tra la primavera e l’autunno, prima che la strada chiuda a causa della neve.

Essendo un vero e proprio punto di osservazione è ben messo in sicurezza con un muretto in pietra e in legno, quindi adatto a tutte le età.

El Capitan

yosemite el capitan
La rocciona più famosa di questo parco Nazionale americano è El Capitan. È alta “solo” 2307 metri ma la sua forme di monolite granitico la rendono riconoscibilissima anche dai meno esperti. Vedi un monte alto e ripido, come se fosse formato da un solo blocco di pietra, ed esclami subito “questo è El Capitan”. Ti ho dato una bella dritta per fare una bella figura con i tuoi accompagnatori, non è vero?
Si può raggiungere la vetta percorrendo un sentiero che dalla valle costeggia la Yosemite Falls, anche se gli escursionisti si divertono a scalarla. Contenti loro!

Mount Lyell

La cima di questo monte è la più alta del parco: 3999 metri.

Si trova vicino a Glacier Point ed è il paradiso per gli scalatori, quindi non per me.

Half Dome

yosemite half dome
L’Half Dome è una montagna di granito alta 2694 metri, e per il suo profilo a mezza mezza cupola è uno dei luoghi più fotografati del parco. Pensa che ha addirittura ispirato il logo di The North Face.

Anche questo monte può essere scalato ma solo da alpinisti esperti.

Wawona

yosemite park
Se sei in cerca di atmosfere antiche a stelle e strisce fai un salto a Wavona, quello che un tempo era un accampamento indiano.

Troverai lo lo storico Big Trees Lodge (ex Wawona Hotel), e il Pioneer Yosemite History Center che racconta la storia del parco ed espone i carri del vecchio West e gli edifici antichi della zona.

Lower Pine

Vuoi vedere gli orsi americani? Recati a Lower Pine ma fai bene attenzione, tieni almeno una distanza minima tra te e loro di 50 metri ed evita di portare con te zaini, borse e soprattutto cibo.

Ora che hai un’idea su come visitare Yosemite Park sei pronto per meravigliarti davanti a questo spettacolo della natura? Spero proprio di sì.

Buon viaggio, mandami qualche bella foto, o meglio – quando ci andrai – taggami sulle tue Instagram Stories così le vedrò in diretta, il mio profilo Instagram è vologratis.

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni domenica alle 14 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.