| San Francisco, Guide

San Francisco: 10 cose da non perdere nella città più europea degli Stati Uniti

san franciscoQuesta mattina mi sono svegliato con una grande voglia di visitare San Francisco, una città che mi ha colpito dritto al cuore, uno dei posti più belli in cui io sia mai stato.

Se non ci siete mai stati e state programmando un viaggio d’oltreoceano con tappa nella città californiana, oggi vi segnalo le cose veramente imperdibili che vi faranno innamorare della città più “europea” degli Stati Uniti.

Golden Gate Bridge

Il ponte sospeso lungo circa 3 km sopra lo stretto che collega la Baia con l’Oceano Pacifico, e che collega la città con la Contea di Marin.

Può essere percorso sia in automobile che a piedi, ma in qualunque stagione andiate portate sempre con voi un giubbotto, il vento che soffia potrebbe essere fastidioso ma di certo non disturberà affatto la bellissima sensazione di attraversare uno dei simboli degli Stati Uniti.

Golden Gate Park

Il gigantesco parco cittadino, il terzo più visitato degli Stati Uniti dopo il Central Park a New York e il Lincoln Park a Chicago.

Al suo interno si trova il Japanese Tea Garden, lo Young Memorial Museum, il National AIDS Memorial Grove, lo Strybing Arboretum (giardino botanico di San Francisco), due laghi artificiali, il recinto dei bisonti e il museo di storia naturale California Academy of Sciences.

Alamo Square

La piazza con le case in stile vittoriano chiamate “Painted Ladies”.

Pier 39

Il Molo nella zona di Fisherman’s Wharf, un posto in cui passeggiare tra negozietti e ristorantini – tra cui il famoso Bubba Gump – e in cui ammirare la colonia di Leoni Marini che abita la zona.

Dal Pier 39 è possibile ammirare l’isola prigione di Alcatraz e prendere il traghetto per raggiungerla e visitarla, ma vi consiglio di acquistare i biglietti online con gradne anticipo altrimenti rischierete di non trovarli come è successo a me.

Lombard Street

La strada più tortuosa del Mondo, qui vederete code di automobilisti divertirsi a percorrere i ripidi  tornanti.

Chinatown

Il quartiere della comunità cinese più grande al di fuori dell’Asia e più antica d’America.

Percorrendo Grant Avenue e le stradine limitrofe tra negozietti e ristoranti ci si dimentica di essere negli Stati Uniti.

Fisherman’s Wharf

Il quartiere tra Ghirardelli Square e Van Ness Street, andateci per mangiare le zuppe di granchio servite nelle pagnotte e i frutti di mare.

Haight Asbury

Il centro della cultura hippie sin dagli anni Sessanta, con le case in stile vittoriano.

Union Square

Da questa bella piazza inizia il distretto dello shopping con grandi magazzini e negozi delle migliori marche.

Preparatevi a fare grossi acquisti, i prezzi dell’abbigliamento sono di molto inferiori rispetto a quelli italiani.

 

Cable Car

Il famoso quanto pittoresco mezzo di trasporto. Un tram trascinato da una fune sotterranea che percorre le ripide salite e le vertiginose discese.

 

Qui trovate i diari del nostro viaggio:

Wedding Tour 2012: Il Diario del nostro Viaggio a San Francisco (prima parte)

Wedding Tour 2012: il Diario del nostro Viaggio a San Francisco (seconda parte)

Wedding Tour 2012: Il Diario del nostro viaggio a San Francisco (terza parte)

e qui qualche suggerimento per visitarla low cost.

TAG: america

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

Guide

Iscriviti alla Newsletter