Birreria Forst a Lagundo (Merano): viaggio nella tradizione altoatesina

birreria forst merano lagundo (2)

Una tappa alla birreria Forst a Lagundo, a pochi chilometri da Merano, è secondo me una sosta imperdibile anche per chi non è un grande appassionato di birra.

“Ma come Andrea, stai consigliando una birreria anche a chi non ama la birra?”. Assolutamente sì, anche perché non si tratta del classico locale in cui sorseggiare solo l’antica bevanda, bensì un luogo dove vivere e assaporare la tradizione altoatesina.

Continua a leggere questo post e capirai meglio.

BIRRERIA FORST A MERANO (LAGUNDO)

Per prima cosa devi fare attenzione a non confondere la birreria Forst di Merano (Forsterbräu Merano) che si trova in pieno centro su Corso della Libertà 90, dalla birreria Forst di Lagundo. Per carità, quella di Merano è molto bella ma è diversa da quella di cui ti parlerò in questo articolo, in quanto è uno dei ristoranti della Forst sparsi per la regione ma non è il birrifico.

La Forst di Lagundo si trova a meno di 4 km dal centro di Merano, in Via Val Venosta 9 a Lagundo, un posto che i locali chiamano per l’appunto Forst, foresta. Te ne accorgerai percorrendo la strada perché a un certo punto ti ritroverai tra due edifici dal tipico stile architettonico altoatesino collegati tra di loro da un ponticello in legno. Non appena li vedrai sarai arrivato nel birrificio più famoso dell’Alto Adige. Non avrai problemi a parcheggiare l’automobile perché troverai grandi parcheggi.

La birra Forst nacque proprio lì nel 1857 dai meranesi Franz Tappeiner e Johann Wallnöfer che riconobbero in quel luogo la purezza dell’aria e l’ottima acqua delle sorgenti. Nel 1863 fu rilevata da Josef Fuchs (la famiglia Fuchs è ancora oggi proprietaria), che fece costruire lo stabilimento. Nel corso degli anni eliminò tutti i birrifici concorrenti che operavano nelle vicinanze assorbendoli, e nel 1991 assorbì la Menabrea di Biella che però fu lasciata operare in autonomia.

D’estate diventa un bellissimo giardino (braugarten) mentre durante il periodo natalizio si trasforma in una foresta incantata.

Cosa importante da sapere: è raggiungibile anche in bus da Merano o con la linea 212 o con la 213 che fermano entrambe proprio di fronte al birrificio. La 212 passa ogni 30 minuti dal lunedì al sabato e ogni 60 la domenica e i festivi, la 213 ogni 15 minuti dal lunedì al sabato e ogni 30 la domenica e i festivi. I bus sono importantissimi non solo per chi non è munito di automobile, ma anche per chi non deve assolutamente mettersi alla guida dopo aver alzato il gomito!

Altra cosa importante, è possibile portare anche i propri amici a quattro zampe. Noi ci siamo stati insieme al nostro bassethound Gastone.

Le birre Forst

Nel birrificio vengono servite sette tipi di birre + una speciale natalizia:

  • Forst 0,0%, analcolica perfetta per l’astemio che comunque vuole vivere al 100% l’esperienza del birrificio, o per chi deve mettersi alla guida ma non vuole rinunciare a un po’ di birra.
  • V.I.P. Pils con raffinate note di amaro e una gradazione alcolica del 5,0% vol.
  • Kronen moderatamente amara con un retrogusto erbaceo, e con una gradazione del 5,2% vol.
  • Heller Bock, una doppio malto con 7,5% vol. di alcool
  • Sixtus, la scura con note calde di caramello tostato e speziato, e con 6,5% vol.
  • 1857, morbida e con 4,8% vol.
  • Forst Felsenkeller Bier, la non filtrata dal sapore pieno e con 5,2% vol.
  • Birra di Natale, con un sapore forte viene servita e venduta solo durante il periodo natalizio. Ha il 5,2% vol.

Tour del birrificio Forst di Lagundo

Chi ha voglia di scoprire tutte le curiosità del birrificio e visitare gli ambienti in cui viene prodotta la Forst, può prendere parte a una visita guidata che mostra le fasi della produzione e termina nella cantina. Ci si può prenotare al numero +39/0473/260111 ma solo per chi ha più di 16 anni.

Al momento, a causa della pandemia da COVID-19, le visite guidate sono sospese.

Il giardino d’estate

Se ci andrai d’estate potrai gustare i piatti della tradizione altoatesina come i canederli (knodel), gli spatzle, lo stinco di maiale, la zuppa di gulasch, l’arrosto di maiale, il pollo allo spiedo, i würstel e lo strudel di mele, all’ombra dei castagni, il tutto annaffiato dalle sette birre provenienti direttamente dall’adiacente birrificio. Brunch, pranzo, merenda e cena, c’è sempre una buona occasione per deliziare il palato facendo scivolare dolcemente i cibi con l’ottima birra.

Per gli astemi ci sono però anche succhi di mela, di lamponi, di sambuco e la birra analcolica.

In genere nei pomeriggi e nelle serate si tengono concerti con gruppi folk e bande musicali che allietano i presenti con musiche della tradizione altoatesina, e sui maxi schermi vengono proiettati i più importanti eventi sportivi. Non però durante la particolarissima estate 2020 segnata dalle misure contro il coronavirus.

È aperto tutti i giorni dalle 10 alle 24. La cucina prepara piatti caldi fino alle 22:30.

Dall’autunno alla primavera

Nei mesi più freschi si può continuare a vivere l’esperienza del birrificio al chiuso nei vari ristoranti che mantengono viva la tradizione e la cultura altoatesina, con il personale in abiti tradizionali, piatti calorici che sanno riscaldare anche nelle giornate più fredde con porzioni abbondanti e prezzi onesti. Il periodo più bello è però quello dell’Avvento quando si trasforma nella Foresta Natalizia.

salsiccia polenta birreria forst merano

Foresta Natalizia

foresta natalizia birreria forst merano

Dal 18 novembre 2020 al 6 gennaio 2021 sarà possibile vivere intense emozioni nella Foresta Natalizia della Birra Forst.

foresta natalizia forst merano andrea petroni

Casette natalizie in vetro e tende stilose dell’area warm up in cui degustare cibi e birre (se sei interessato a queste location ti consiglio di prenotare con largo anticipo in quanto gettonatissime), lucine scintillanti, chalet che vendono oggetti dell’artigianato locale, una pista di pattinaggio sul ghiaccio, pony per passeggiate e focolari per riscaldarsi. Non solo cibo e birra ma anche intrattenimento per tutta la famiglia, e nel giorno di San Nicola (il 6 dicembre) si festeggia con l’arrivo del santo accompagnato dai demoniaci Krampus.

san nicola birreria forst merano

krampus

Ci sarà anche il Temporary Restaurant Felsenkeller che proporrà piatti particolari per un viaggio tra Oriente e Occidente.

Secondo me la Foresta Natalizia è una tappa imperdibile da inserire nel tour dei mercatini di Natale dell’Alto Adige, proprio come abbiamo fatto noi a dicembre 2019.

Per farti un’idea guarda il video ufficiale.

In quel periodo sarà possibile partecipare a visite guidate della durata di un’ora e mezza prenotando via WhatsApp al numero 338 6208 581 oppure via e-mail a bforst@forst.it. Il costo è di € 10 a persona che comprende anche una piccola birra di Natale e un altro omaggio. Nelle visite guidate non sono ammessi animali e ragazzi al di sotto dei 16 anni.

Shop

Non manca nemmeno il grande negozio in cui acquistare casse di birra, bicchieri, boccali e oggettistica a marchio Forst, utile soprattutto per riportare qualche regalino ad amici e parenti. Io comprai casse di birra natalizia che distribuii tra i miei cari rendendoli felicissimi.

A noi l’esperienza nella birreria Forst di Lagundo è piaciuta tantissimo e non vediamo l’ora di tornarci. Abbiamo mangiato bene, speso il giusto e trascorso un bel pomeriggio in un’atmosfera incantata.

andrea petroni birreria forst merano

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, giocare con suo figlio Nicholas, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo insieme alla sua famiglia. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio, su Radio Capital e sulle pagine de L'Huffington Post. Ogni tanto lo trovi in radio, in tv e su giornali. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019. Il 23 luglio 2020 è uscito il libro da lui curato dal titolo "In viaggio tra i borghi d'Italia".