5 città da visitare assolutamente in Sicilia

cosa visitare a Palermo in un giorno

Le città da visitare in Sicilia sono tante, e in una vacanza sull’isola c’è solo l’imbarazzo della scelta. Questa regione italiana, infatti, è uno scrigno di tesori a cielo aperto e offre ai turisti infinite possibilità per trascorrere delle vacanze assolutamente memorabili. Spiagge, città d’arte, borghi tipici, vette montane, ottima cucina: la Sicilia è oggettivamente uno dei posti più belli d’Italia e quindi merita di essere scoperta in ogni suo singolo aspetto. Che si scelga di approdare in uno dei suoi magnifici lidi, oppure di dedicarsi alla cultura.

Ma quali sono le città da visitare in Sicilia, quelle proprio imperdibili? Il noto portale di prenotazioni Trovavacanzesicilia.it ha provato a fornire una risposta a questa domanda tramite un sondaggio che ha coinvolto i propri utenti.
Scopriamo insieme quali città visitare assolutamente nella regione più grande d’Italia.

CITTÀ DA VISITARE IN SICILIA: LE IMPERDIBILI

Palermo

cosa vedere a Palermo in un giorno (4)

Tra le città da vedere in Sicilia spicca Palermo.

Una vacanza d’estate nell’isola dovrebbe prevedere almeno una tappa nel capoluogo di regione, ovvero la bella e caratteristica Palermo. Tra l’altro, la cittadina offre anche la possibilità di stendere il telo mare in graziosissimi approdi marini quali, ad esempio, la spiaggia di Mondello. Visitare Palermo nella stagione estiva permette, a ottimi costi, di fare un tuffo nel blu e di scoprire dei tesori artistici e architettonici di incomparabile bellezza. Inoltre è un punto di partenza eccellente per escursioni nel resto della provincia e in quelle limitrofe.

Periodo consigliato: tutta la stagione. Per un soggiorno estivo la città offre anche il vantaggio di essere più economica rispetto ad altre destinazioni turistiche. Ad Agosto si può trovare ristoro dalla calura estiva con un tuffo nelle tante spiagge che circondano la città.

Come arrivare e come muoversi: l’aeroporto di Palermo Falcone-Borsellino dista circa 25 km, quello di Trapani-Birgi circa 90 km. E’ consigliabile muoversi a piedi in città, i mezzi pubblici non sono puntuali ma il traffico intenso scoraggia anche il noleggio dell’auto.

Attività consigliate: giornate al mare a Mondello, Capo Gallo o nelle vicine spiagge di Sferracavallo, Isola delle Femmine e Aspra. Visita ai mercati cittadini (soprattutto Ballarò e Capo), girocittà, escursioni a Monreale e Monte Pellegrino, visita alle località limitrofe come Bagheria, Cefalù.

Catania

citta da visitare in sicilia catania

Ubicata alle pendici del Monte Etna, anche l’affascinante Catania dovrebbe rappresentare una tappa obbligata nel corso di una vacanza estiva in Sicilia. Trovandosi nella cittadina etnea, infatti, è possibile partecipare ad escursioni che muovono verso il vulcano, ma è anche possibile ammirare dei pregevolissimi edifici civili e religiosi. In Piazza del Duomo, ad esempio, si trovano sia la Cattedrale che la Fontana dell’Elefante, il simbolo cittadino.

Periodo consigliato: tutta la stagione. Ad Agosto si può trovare ristoro dalla calura estiva con un tuffo nelle tante spiagge che circondano la città.

Come arrivare e come muoversi: l’aeroporto Fontanarossa di Catania dista appena 7 km dalla città. E’ consigliato muoversi a piedi o noleggiare un’auto per escursioni nelle zone limitrofe

Attività consigliate: escursioni per il Monte Etna, shopping, passeggiate culturali. Tra i siti architettonici di maggior rilievo spiccano la Cattedrale di Sant’Agata, la Fontana dell’Elefante e il Castello Ursino.

Agrigento

citta da visitare in sicilia agrigento

Chi dice Agrigento dice Valle dei Templi, straordinario sito storico inserito dal 1997 nella lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Al di là del rinomato complesso archeologico, la città di Luigi Pirandello offre ai visitatori tante altre architetture pregevoli e siti di grande interesse, tra i quali una miriade di palazzi storici.
Anche le spiagge sono ideali per l’estate, con quella si San Leone su tutte, la spiaggia degli agrigentini, ma anche quelle vicine di Siculiana, la Scala dei Turchi di Realmonte e la riserva di Eraclea Minoa

Periodo consigliato: tutta la stagione, con preferenza per luglio poiché in questo periodo si tengono vari eventi quali, ad esempio, la Festa di San Calogero.

Come arrivare e come muoversi: Agrigento è pressoché equidistante dai due principali aeroporti siciliani di Palermo e di Catania. Con l’auto la città si raggiunge in poco più di due ore. In città meglio muoversi in auto o con uno scooter a noleggio, per raggiungere facilmente i siti limitrofi come la Valle dei Templi o le spiagge.

Attività consigliate: visita alla Valle dei Templi, girocittà, escursioni nei paesi limitrofi come Sciacca, Eraclea Minoa, Scala dei Turchi.

Siracusa

citta da visitare in sicilia siracusa

Romantica e misteriosa, la città di Siracusa è una vera e propria perla, con il suo caratteristico centro storico che include costruzioni di rara bellezza architettonica. Immancabili una visita all’isolotto di Ortigia, suo centro storico, con il suo Duomo e la Fonte Aretusa. Immancabile una visita al Parco Archeologico della Neapolis, un sito capace di emozionare con le sue straordinarie antichità. Tra le architetture religiose non mancare di ammirare la Chiesa di Santa Lucia alla Badia. È Patrimonio dell’Umanità UNESCO dal 2005.

Periodo consigliato: tutta la stagione, con preferenza per Giugno. Nella prima decade è anche in programma la rassegna Ortigia Antiquaria.

Come arrivare e come muoversi: in aereo dall’aeroporto di Catania (60 km).

Attività consigliate: visita all’Ortigia e alla Neapolis su tutti, escursioni in barca con visita alle grotte, escursioni in quad nella riserva marina del Plemmirio, escursioni in kayak lungo il fiume Ciane, visita all’Oasi Faunistica di Vendicari e al Canyon di Cavagrande del Cassibile con le sue piscine naturali.

Ragusa

citta da visitare in sicilia ragusa

Tra le città da visitare in Sicilia come non segnalare Ragusa?

Fa parte del complesso delle città tardo barocche del Val di Noto che nel 2002 è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità UNESCO (le altre località sono Noto, Scicli, Modica, Caltagirone, Militello in Val di Catania, la stessa Catania e Palazzolo Acreide). Geograficamente è distinta in due sezioni: Ragusa Superiore, ubicata sull’altopiano, e Ragusa Ibla, che mantiene ancora l’impianto medievale. Nel suo territorio si trovano anche molte aree verdi, parchi, giardini e oasi naturalistiche.

Periodo consigliato: tutta la stagione, anche perché nei giorni più caldi si può andare al mare a Marina di Ragusa

Come arrivare e come muoversi: in aereo da Catania (100 km) o Comiso (28 km). In città, specie a Ragusa Ibla, è preferibile muoversi a piedi. Per raggiungere la spiaggia e le zone limitrofe è consigliabile noleggiare un’auto o uno scooter.

Attività consigliate: visita al Duomo di San Giorgio, alla Cattedrale di San Giovanni Battista, al contesto naturalistico dell’Irmino e al Giardino Ibleo. Escursioni nei paesi del Val di Noto, escursione a cavallo a Cava d’Ispica, tour dei Luoghi di Montalbano.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare