I villaggi più belli delle Cotswolds: Bibury, Castle Combe e altri

castle combe cotswolds

Io amo viaggiare in Inghilterra, e da quando lo scorso anno ho fatto un on the road tra Bath e Bristol passando per le Cotswolds il mio amore verso il Regno di Sua Maestà la Regina Elisabetta II è aumentato in maniera esponenziale.

Villaggi con le casette in pietra in cui il tempo sembra essersi fermato a qualche secolo fa, in cui la vita scorre lenta tra lo scroscio di un fiumiciattolo e il verde accecante delle colline circostanti, rimettono decisamente al mondo chi come me vive in una grande metropoli caotica. Sono terapeutici e andrebbero visitati ogni qualvolta si senta il bisogno di staccare la spina dalla stressante quotidianità nostrana e rimettersi in pace con il mondo e con se stessi.

Di seguito troverai tutte le informazioni utili per visitare le Cotswolds, dichiarate nel 1966 Area of Outstanding Natural Beauty (AONB), cioè Area di Eccezionale Bellezza Naturalistica, e già solo questo dovrebbe invogliarti a preparare subito la valigia.

LE COTSWOLDS: INFORMAZIONI UTILI PER VISITARLE

Dove si trovano le Cotswolds

Le Cotswolds sono una catena collinare che si trova nel centro dell’Inghilterra, all’interno di 6 contee: Gloucestershire, Oxfordshire, South Warwickshire, Worcestershire, Wiltshire, Bath e il North East Somerset.

cotswolds dove si trovano

Il centro dell’area dista grosso modo:

  • 30 miglia da Oxford (circa 48 km)
  • 50 miglia da Bath e da Bristol (circa 80 km)
  • 85 miglia da Londra (circa 136 km).

Come raggiungere le Cotswolds

Il modo migliore per raggiungerle è quello di atterrare all’aeroporto di Bristol e noleggiare un’automobile per visitarle senza problemi e in totale libertà, altrimenti si può atterrare in uno degli aeroporti di Londra e lì noleggiare l’auto.

Tranquillo, nessun problema con la guida a sinistra, dagli aeroporti ci si immette quasi subito sulle strade statali o sulle autostrade e basta poco per prenderci la mano. Io ti consiglio comunque di richiedere una macchina con cambio automatico.

Sappi che comunque la città di Cirecenster è considerata come la capitale delle Cotswolds e può essere raggiuntaanche  in treno o in autobus da Bristol e da Birmingham (circa 1 ore e 30 minuti di tragitto), e da Londra (circa 1 ora e 50 minuti).

Se sei un grande camminatore potresti addirittura percorrere il sentiero The Cotswold Way che nei suoi 165 km attraversa scenari mozzafiato e villaggi incantati, e scegliere se campeggiare o pernottare in uno due bed and breakfast che troverai sul percorso.

I villaggi imperdibili delle Cotswolds

I villaggi delle Cotswolds sono uno più bello dell’altro, ma per ovvi motivi di tempo bisogna per forza fare una cernita e scegliere quelli da inserire nel proprio itinerario di viaggio.

Io mi sento di consigliarti principalmente Bibury e Castle Combe.

Bibury – che si trova nella contea inglese del Gloucestershire – definito dall’artista e scrittore britannico William Morris “il più bel villaggio d’Inghilterra”, incanta per la sua atmosfera fiabesca.

Immerso nella natura e con i suoi seicento abitanti, colpisce soprattutto per Arlington Row – la strada più fotografata della Gran Bretagna – in cui s trovano file di antichi cottage in pietra del XIV secolo con i tetti color seppia, costruiti originariamente come ovili per i monaci, e che divennero poi nel XVII le case dei tessitori.

Da non perdere il mulino di Arlington Mill e  la chiesa di Santa Maria (Church of St Mary) risalente all’VIII secolo e risistemata nel XIII secolo.

bibury cotswolds

Castle Combe si trova nella contea inglese del Wiltshire e dista 20 km da Bath. Conta 350 abitanti e si sviluppa lungo la strada che da Market Cross raggiunge il fiume Bybrook. Per la sua bellezza e unicità è stato spesso utilizzato come set cinematografico per pellicole del calibro di Doctor Dolittle del 1967 e War Horse di Steven Spielberg del 2012.

Tra le sue casette in pietra in cui vivevano i tessitori di lana e ora inserite tra i monumenti storici e soggette a ferrei regolamenti architettonici, spiccano la Market cross dove un tempo si svolgeva il mercato, la Dower House con l’insegna della famiglia Scrope (utilizzata cinematograficamente come casa del Doctor Dolittle), la chiesa del XII secolo ristrutturata nel corso dei secoli su cui svetta uno dei più antichi orologi astronomici del Paese e che ospita il monumento al barone di Castle Combe Sir Walter de Dunstanville morto nel 1270, i ponti sul fiume Bybrook di cui lo Smart’s Bridge soprannominato Roman Bridge in onore del fantasma del centurione romano che secondo la leggenda si aggira nel villaggio, e la Village Pound che si trova in alto verso il parcheggio, un tempo utilizzata come recinto per gli animali scappati dagli allevatori della zona in cui gli stessi potevano poi andare a reclamarli.

castle come cotswolds

Piccolini ma degni di nota sono anche MalmesburyMinchinhamptonFrampton MansellSapperton, Chipping CampdenThe Dunstinbournes, Burford, Burton-on-the-water soprannominata “la Venezia delle Cotswolds”, Lower Slaughter e Upper Slaughter.

Vedrai, te ne innamorerai anche tu almeno quanto me, e quando sarai lì tieni sempre pronta la macchina fotografica, per scattare foto avrai solo l’imbarazzo della scelta. Provare per credere!

 

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni domenica alle 14 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.