Google Flights (Google Voli), come funziona: trucchi per trovare voli low cost

Google voli

Ciao viaggiatore, hai mai sentito parlare di Google Flights o Google Voli che dir si voglia?
Vuoi organizzare un lungo viaggio in aereo e non sai da dove iniziare? Le compagnie sono talmente tante che non riesci a orientarti tra orari, costi e codici sconto? Devi fare due cose: la prima, ovviamente, è visitare il blog di VoloGratis.org (siamo qui proprio per darti una mano, no?), la seconda è sperimentare – tra i vari motori di ricerca voli – anche Google Flights (o Google Voli, in italiano).

GOOGLE FLIGHTS (GOOGLE VOLI): COS’È

Google Flights (o in italiano Google Voli) è una soluzione semplice ed efficace ai tuoi problemi. Si tratta del motore di ricerca tematico – lanciato da Google – che mette in fila i voli più convenienti per collegare i due aeroporti indicati. Funziona un po’ come Google Maps: ti colleghi a questo link, inserisci il tuo punto di partenza, imposti la destinazione di arrivo e il gioco è fatto. Google Flights ti mostrerà tutti i voli più convenienti per quella rotta.

Google Flights

GOOGLE VOLI, COME FUNZIONA

Ovviamente Google Flights prende in considerazione le singole esigenze dei viaggiatori. Pertanto, ti chiederà il giorno in cui desideri partire e gli orari che più ti fanno comodo. I voli selezionati rappresentano un dettagliato campionario di tutte le soluzioni previste dalle varie compagnie. Il criterio più vantaggioso è che Google Flights prende in considerazione le tariffe migliori: compariranno prima i voli con un costo minore e, via via che si scorre la lista, quelli dai prezzi più alti.

Trucchetto: utilizza Google Flights loggandoti con il tuo profilo Google (lo stesso che utilizzi per la Gmail e per Google Maps). In questo caso Google memorizzerà tutte le tue info in modo da migliorare la tua esperienza d’uso, facendo apparire in automatico la tua posizione senza doverla ogni volta digitare.

Google Flights
Con Google Voli ci si riesce a fare immediatamente un’idea sul prezzo dei biglietti aerei già solo scorrendo i calendari mensili.

I prezzi di colore verde rappresentano quelli più bassi, quelli neri i prezzi medi, quelli in rosso in prezzi più alti.google voli
Comodo, no? Ma i vantaggi non si fermano qui. Google Flights mette a disposizione anche delle tabelle di monitoraggio. Hai in programma un viaggio da Roma a Parigi per la prossima estate? Con pochi e intuitivi passaggi, il motore di ricerca ti stila una tabella che mostra l’oscillazione dei prezzi degli aerei per quella tratta nel corso dell’intero mese. Potrai farti, quindi, un’idea su quale possa essere il giorno migliore della settimana (e quale sia la fascia oraria più conveniente) per partire.

Google Flighst
Volendo ti mostra anche i prezzi dei voli che atterrano negli aeroporti più vicini,
google voli (2)
e fornisce suggerimenti sulle tariffe.

google voli (3)
È possibile poi affinare la ricerca scegliendo il numero degli scali e la durata dello scalo, il prezzo massimo che si è disposti a pagare, e restringere la ricerca solo a determinate compagnie aeree.

Ipotizziamo di dover cercare un volo andata e ritorno per New York.

Dopo aver inserito:

  • la città di partenza e quella di destinazione
  • le date del viaggio
  • il numero dei passeggeri
  • la classe del volo

basterà cliccare sul pulsante Cerca per mettere in moto il potente motore di ricerca voli.

Dopo qualche istante verrà mostrata la schermata con le migliori soluzioni di viaggio e con la possibilità di affinare la ricerca agendo su parametri come:

  • i bagagli (e quindi decidere se partire solo con il bagaglio a mano o anche con quello da stiva)
  • il numero degli scali che si è disposti a sopportare pur di risparmiare il più possibile
  • le compagnie aeree  con la possibilità di escluderne alcune o di includere quelle facenti parte di Alleanze come Sta Alliance, Oneworld e SkyTeam
  • il range di prezzo che si è disposti a spendere
  • la fascia oraria di partenza
  • gli eventuali aeroporti di scalo (Amsterdam, Francoforte, Parigi…).

google flights 9

Fai però attenzione alla voce Altri perché lì c’è la possibilità di scegliere di fare biglietti separati, ossia comprare le singole tratte da compagnie diverse (nel nostro caso potrebbe capitare un volo Roma – Londra con easyJet e un volo Londra – New York con British Airways) cosa che a volte permette di risparmiare un bel po’. Ma è sempre meglio provare entrambe le opzioni: mostra biglietti separati e Nascondi biglietti separati).

Agendo su uno o più parametri si modificheranno anche i risultati di ricerca.

Cliccando invece su Griglia Date si ottiene una schermata che permette di avere sotto controllo i prezzi di  singolo giorno comparati quelli dei giorni precedenti o seguenti. Le date di partenza sono quelle sulla riga orizzontale, quelle di ritorno su quella verticale. Dei pulsanti Aeroporti Vicini e Grafico dei Prezzi te ne ho già parlato un po’ più su.

griglia date google flights

Una volta scelto il volo di proprio gradimento basterà cliccarci sopra per essere reindirizzato al sito web della compagnia aerea e finalizzare l’acquisto pagando con carta di credito o di debito.

Tutti i voli in un solo colpo d’occhio

Se invece a te non importa una meta ben precisa ma la tua voglia di viaggiare è talmente forte da voler visitare qualsiasi parte del mondo con un occhio alle tue finanzie, puoi utilizzare la comodissima funzione Esplora Destinazioni.

google flights esplora destinazioni

per far apparire una mappa del mondo con tutti i prezzi, con la possibilità di selezionare la città di partenza, il range di prezzo che si è disposti a spendere, la classe del viaggio, il numero dei passeggeri e se un volo di sola andata o che comprenda anche il ritorno. Questo è un trucchetto che utilizziamo tutti noi viaggiatori esperti.

google flights esplora destinazioni 2

Google Flights è anche in grado di prevedere il ritardo dei voli con un’approssimazione pari all’80% grazie a un sofisticatissimo algoritmo che incrocia diversi dati tra cui il meteo e il traffico aereo, e che riesce a stabilire se quel determinato aereo decollerà puntuale o in ritardo.

E se sei indeciso su dove trascorrere le tue prossime vacanze, puoi sempre selezionare l’opzione che Google Flights ti fornisce. Cliccando su “Mi sento fortunato”, sarà lo stesso motore di ricerca a selezionare una destinazione: ovviamente proponendovi una delle migliori offerte presenti in quel momento sul mercato. Non viene voglia anche a te di tentare la fortuna?

GOOGLE FLIGHTS: LA COMODA FUNZIONE PER MONITORARE I PREZZI

Chi vuole tenere d’occhio il prezzo di un determinato volo può ricorrere alla funzione Monitora Prezzi che si trova a fondo pagina (nella foto è cerchiata in rosso), e ricevere via mail gli avvisi sull’andamento del prezzo. Basterà solo essere loggati a Google e attivare l’opzione.

google flights monitora prezzi
Questa è una funzione molto comoda per accaparrarsi il volo più basso senza dover ripetere più volte al giorno la ricerca con Google Voli.

Google Flights per smartphone e tablet

Non esiste un’app per Google Flights, quindi non cercarla nell’App Store di Apple o nel Play Store Android.

Google Voli è però anche in versione mobile e si presenta graficamente simile a un’app e – in alcuni casi, specialmente per determinate tratte e se loggati con il proprio account Google – può anche fornire delle notifiche personalizzate. Se, ad esempio, si è inserita spesso una destinazione nel motore di ricerca, compariranno dei messaggi che ti mostreranno se i prezzi per quella stessa destinazione si stanno alzando o si stanno abbassando.

Ti dico anche che Google Flights sta implementando una funzione che sarà in grado di prevedere l’andamento del prezzo di un biglietto aereo basandosi sui trend passati. Al momento è in roll out solo su alcune tratte statunitensi e solo per alcune festività (giorno del ringraziamento, feste di Natale e Capodanno) – puoi provarlo qui – e si spera che presto venga implementato per tutte le altre tratte. Sarebbe uno strumento in più per viaggiare low cost.

Ti suggerisco poi di affiancare a Google Flights, o Google Voli che dir si voglia, anche Google Destinations, il cui funzionamento trovi spiegato nel post: Google Destinations: i viaggi si pianificano con lo smartphone.

Non c’è niente da fare, i tool di Google come anche Google Traduttore sono un qualcosa di veramente potente.

Buon viaggio!