Quando prenotare un volo: dritte e strategie per risparmiare

quando prenotare un volo economico

“Quando prenotare un volo economico” è la domanda che ricevo più spesso e a cui però purtroppo non è facile rispondere con esattezza. C’è chi sostiene che sia più conveniente farlo con larghissimo anticipo, chi dice che bisogna aspettare gli ultimi giorni e cogliere le occasioni lastminute, e chi addirittura si affida ad algoritmi strani e a “trucchetti” di dubbia validità.

“Meglio effettuare la prenotazione durante la settimana?”, “È preferibile prenotare sei mesi prima della partenza?”, “Come faccio a capire se il prezzo diminuirà nei prossimi giorni?”.

I fattori che fanno aumentare o diminuire il prezzo di un biglietto aereo sono tanti, come ad esempio il periodo del viaggio (alta o bassa stagione), il lancio di una nuova rotta, eventi e manifestazioni importanti, il grado di riempimento dell’aereo, e le mosse di marketing legate alla compagnia aerea.

Quello che comunque spiazza anche il viaggiatore più esperto è il dynamic pricing, ossia quella regola secondo la quale il prezzo di un volo oscilla in un determinato arco temporale per dar modo alla compagnia di vendere il numero massimo di posti entro una certa data, minimizzando l’eventuale perdita che deriverebbe dal non aver venduto tutti i biglietti.

In questo post cercherò però di darti ugualmente tutti quei consigli su quando prenotare un volo, frutto sia della mia esperienza da viaggiatore low cost sin dal lontano 2008 che di studi condotti da grosse società internazionali.

QUANDO PRENOTARE UN VOLO ECONOMICO: GLI STUDI DI SKYSCANNER E DELLA BBC

Sfatiamo innanzitutto un vecchio mito: non è affatto vero che prima si prenota e più si risparmia (parlo di tanti mesi prima). Forse valeva 10 anni fa quando Ryanair stava prepotentemente cercando di acquisire la leadership asfaltando il mercato aereo, e cercando di riempire il prima possibile i suoi aeromobili mettendo in vendita biglietti a € 0,01 e a € 1.

Ora come ora, secondo un recente studio di Skyscanner emerge che:

  • il periodo migliore per acquistare un biglietto aereo nazionale è di 5 settimane prima della partenza, in cui si registra un risparmio del 9% rispetto al prezzo medio del biglietto
  • il periodo ottimale per acquistare un biglietto aereo internazionale è tra i 5 e 6 mesi che precedono la partenza, in cui è possibile risparmiare tra l’11% e il 4%. Per i voli europei è sufficiente anche un anticipo di 9 – 10 settimane.

Per Skyscanner il mese più economico per volare in Italia e in America del Nord è febbraio, novembre per volare in Europa, maggio per l’America Centrale e Maggio e Giugno per l’Asia.

Secondo invece uno studio della BBC è consigliato acquistare un biglietto aereo 21 giorni prima della partenza, anche se il vero affare è possibile farlo tre settimane prima.

QUANDO PRENOTARE UN VOLO: CONSIGLI PER RISPARMIARE

I due studi precedenti su quando prenotare un volo economico si basano su studi statistici, è bene quindi tenerli presenti, ma bisogna anche basarsi sulla propria esperienza, io un po’ ne ho e sono pronto a darti qualche suggerimento.

Sei pronto?

Valutare la meta

La prima risposta che io do a chi mi chiede quando prenotare un volo è: valuta bene la meta.

Se la destinazione è molto gettonata è meglio sbrigarsi perché l’aereo tenderà a riempirsi con facilità e di conseguenza termineranno in fretta anche le offerte.

Prenotare nel pomeriggio

Le compagnie aeree non sono sceme e sanno che la clientela business è solita prenotare al mattino, e quindi in quella fascia oraria propongono prezzi più alti. Prenotando nel pomeriggio, o in serata, è possibile spuntare prezzi più bassi.

Prenotare durante la settimana

Discorso simile a quello precedente. In genere la maggior parte delle persone è solita acquistare un volo durante il weekend, quando non si lavora e quando si è più rilassati. Il sabato e la domenica cresce la domanda di biglietti aerei e per la legge di mercato aumentano anche i prezzi. Meglio quindi prenotare dal lunedì al giovedì/venerdì.

Mai prenotare pochi giorni prima della partenza

Più si avvicina la data e più il prezzo sale.

Chi prenota pochi giorni prima della partenza lo fa perché ha urgenza di partire. Le compagnie aeree lo sanno e se ne approfittano proponendo prezzi piuttosto alti. Si fanno forza del “bisogno” e sanno che, volente o nolente, colui che ha necessità di volare in quella giornata – non avendo altra scelta – sarà disposto a sborsare anche una cifra alta.

Prenotare a gennaio

Il periodo ideale per prenotare un viaggio è quello subito a ridosso delle festività natalizie, quando oramai la gente ha speso tutti i soldi per il Natale e viaggia molto di meno. A tal proposito le compagnie aeree lanciano ottime offerte per invogliare all’acquisto.

Per lo stesso principio non è male nemmeno prenotare a settembre, subito dopo il rientro dalle vacanze estive.

Approfittare del lancio delle nuove rotte

Le compagnie aeree, soprattutto quelle low cost, sono solite allargare periodicamente il loro network aggiungendo nuove destinazioni alla loro programmazione. Quando lanciano la nuova rotta sono anche solite proporre offerte lancio come ad esempio quella Ryanair con voli low cost per la Giordania a € 69 andata e ritorno.

Quando escono offerte simili è buona cosa approfittarne perché non è detto che poi, a distanza di mesi, si riesca a trovare lo stesso prezzo. Ogni lasciata è persa!

Io su questo blog di viaggi sono solito segnalare tutte le nuove rotte e le offerte ad esse legate, quindi ti suggerisco di seguirmi in modo da essere sempre informato e aggiornato in tempo reale.

Approfittare delle offerte

Oramai la “guerra” tra le compagnie aeree si gioca a suon di offerte, e nella guerra dei prezzi siamo noi acquirenti a beneficiarne. Bisogna monitorare costantemente e con attenzione tutte le loro promozioni e tutti i loro codici sconto e approfittarne immediatamente.

Io segnalo tutto qui su VoloGratis.org ma ti suggerisco di seguirmi anche su Facebook, su Instagram e su Twitter, e di iscriverti alla newsletter.

Cancellare i cookies

No, no, non mi riferisco ai buonissimi biscottini ma a quegli strumenti utilizzati dai siti web che memorizzano il comportamento dell’utente durante la navigazione.

In pratica tu fai la ricerca di un volo su un portale o sul sito di una compagnia aerea ma non procedi subito all’acquisto. Cosa fanno i cookies? Registrano la tua attività e la immagazzinano. Qualche giorno dopo tu torni sul loro sito web con l’intenzione di comprarlo e ti accorgi che il prezzo è salito. Ti fai prendere dal panico, la paura che il prezzo continui ad aumentare si impossessa di te, e inserisci di corsa i dati della tua carta di credito per fare l’acquisto ed evitare di spendere poi di più.

Secondo alcune teorie sul quando acquistare un volo è buona norma svuotare la cache del browser prima di comprare un biglietto aereo per non incappare in questo giochetto.

Provare a fare una simulazione di acquisto per più persone

Per scoprire se il volo è pieno o meno, e capire se sperare in un’offerta migliore, bisogna provare a fare una prenotazione per un numero elevato di persone, almeno 25. Se il sistema lascia prenotare per un grosso numero di persone significa che l’aereo ha ancora molti posti disponibili, e che molto probabilmente metterà in vendita a prezzi più bassi. Se invece mancano pochi posti è difficile sperare in un prezzo migliore.

Viaggiare in bassa stagione

Si sa, i prezzi dei biglietti aerei per i ponti, Natale, Capodanno, Pasqua e Ferragosto, sono sempre alti. A meno che non si debba per forza viaggiare in quei periodi, è meglio farlo in bassa stagione, quando i prezzi dei biglietti aerei sono decisamente più bassi.

Volare o al mattino presto o in tarda serata

I biglietti più economici sono sempre quelli in orari scomodi, come ad esempio al mattino presto o in tarda serata. A dire il vero io li preferisco perché partendo presto e tornando tardi si ha più tempo da dedicare alla destinazione. Come sempre è tutto una questione di punti di vista differenti.

Cercare voli che atterrano in aeroporti secondari

I voli che costano meno sono in genere quelli che atterrano in aeroporti secondari e lontani dal centro città, come ad esempio Beauvais (Parigi) o Stansted (Londra). Ma non sempre il gioco vale la candela in quanto al costo del volo bisogna aggiungere anche quello del mezzo di trasporto. Prima di prenotare bisogna sempre farsi due conti e valutare la convenienza rispetto allo scalo principale.

Suddividere la prenotazione

Se si viaggia in gruppo è consigliabile suddividere la prenotazione in piccoli gruppetti. Questo perché se ad esempio sono rimasti solo quattro biglietti in offerta ma la prenotazione viene effettuata per 10 persone contemporaneamente, il sistema applica la tariffa più alta per tutti.

Tutti questi consigli su quando prenotare un volo economico, se seguiti con attenzione e uniti a un pizzico di fortuna, ti permetteranno di viaggiare low cost in qualsiasi parte del mondo.

Buon viaggio!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare

Iscriviti alla Newsletter