Come raggiungere Stoccolma dall'aeroporto di Skavsta + dritta per risparmiare sull'hotel

come raggiungere stoccolma da aeroporto skavsta

Ha acquistato un biglietto aereo per la capitale svedese e sei cerca di informazioni su come raggiungere Stoccolma dall’aeroporto di Skavsta (Nyköping)?
Innanzitutto complimenti per l’ottima scelta della meta, la capitale della Svezia è bella, elegante e allo stesso modo accogliente, per grandi e per piccini, e con tante cose da fare e da visitare (leggi cosa vedere a Stoccolma).

COME ARRIVARE DALL’AEROPORTO DI STOCCOLMA SKAVSTA AL CENTRO CITTÀ: TUTTE LE ALTERNATIVE

Dall’aeroporto di Stoccolma Skavsta in città con in bus

Il modo più economico per raggiungere Stoccolma dall’aeroporto di Skavsta è quello di prendere il bus Flygbussarna.

I bus si trovano proprio di fuori agli arrivi – sono sincronizzati con i voli delle principali compagnie aeree come ad esempio Ryanair – e fermano a Cityterminalen (stazione centrale di Stoccolma).

Il viaggio dura circa 80 Minuti, i bus sono molto confortevoli e la maggior parte con internet wifi gratuito.

Il costo del biglietto è di:

  • 139 SEK a tratta (circa € 14,20) per gli adulti
  • 278 SEK andata e ritorno (circa € 28,40)
  • e 119 SEK (€ 12,15) a tratta per i bambini d’età compresa tra gli 8 e i 17 anni
  • gratis per i bambini da 0 a 7 anni compiuti.

I biglietti possono essere acquistati sia sul web (come ho fatto io) che direttamente in aeroporto, ma in quest’ultimo caso rischi di fare una bella fila al botteghino.

Dall’aeroporto di Stoccolma Skavsta al centro città in taxi

Non ti consiglio di prendere il taxi, il tragitto è di 90 km ed il costo molto elevato.

Evita anche il noleggio auto perché Stoccolma ha pochissimi parcheggi in centro città.

Dritta per risparmiare una notte in hotel

Se hai poi l’aereo di ritorno al mattino presto e uno spirito avventuriero come il mio puoi fare come ho fatto io e Valentina e risparmiarti una notte in hotel: dormire in aeroporto! Prima però informati sull’apertura notturna di Skavsta sul sito sleepingairports.net.

Avevamo l’aereo alle 6:55, con il check-in online saremmo dovuto essere lì entro le 6 (considerando anche il tempo per i controlli di sicurezza) e pertanto avremmo dovuto prendere il bus alle 4:30, il che significava lasciare l’hotel prima delle 4 e prendere un taxi fino a T Centralen (e spendere altri soldi!).

Abbiamo trascorso tutta la giornata in giro per la città, siamo andati a cena, siamo tornati in hotel a riprendere i bagagli lasciato gratuitamente in custodia e ci siamo recati con la metro a prendere il bus. Una volta arrivati in aeroporto (aperto 24h su 24h) ci siamo sdraiati su alcune sedie, così come tanti altri ragazzi e ragazze, ed abbiamo dormito in attesa che aprissero i gate. Ci siamo risparmiati un a notte in hotel, che a Stoccolma non sono poi così economici!

Se proprio vuoi dormire più comodamente su un letto invece che su delle sedie, proprio di fronte all’aeroporto si trova un hotel abbastanza economico il Connect Hotel con prezzi a partire da € 70.

immagine di copertina sharonang pixabay

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni domenica alle 14 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.