Roma: dove mangiare una buona Grattachecca

grattachecca

A Roma non è estate senza una Grattachecca.

Ghiaccio tritato a mano con aggiunta di frutta fresca e sciroppi.

La differenza tra grattachecca e  granita consiste nel fatto che in quest’ultima sciroppo ed acqua vengono prima congelati e poi tritati formando un “impasto omogeneo”, nella grattachecca invece prima viene tritato il ghiaccio e poi versato sopra lo sciroppo e i pezzi di frutta.

Nelle torride serate estive noi romani cerchiamo un pò di refrigerio con questo semplice ed antico rimedio.

Ricordo che da piccolino, quando ancora a casa non avevamo i condizionatori, con i miei genitori e i miei nonni scappavamo dalle nostre case infuocate per cercare un pò di fresco al Fontanone del Gianicolo o a Trastevere.

Ed ogni sera una bella grattachecca non ce la toglieva proprio nessuno.

Se volete sentirvi come un “vero” romano allora mettevi in fila davanti uno dei chioschetti storici e provate a dissetarvi con questa specie di bevanda ghiacciata.

In via Trionfale (angolo Via Telesio) c’è il chiosco della Sora Maria, con prezzi che vanno dai 2 ai 3 euro e con una grandissima varietà di gusti, dalla classica “menta e orzata” passando per fragola e melone fino ad arrivare ai gusti tropicali.

A Trastevere (Lungotevere degli Anguillara – angolo Ponte Cestio – Isola Tiberina) c’è la Sora Mirella, con prezzi che vanno dai 2 ai 6 euro ed un’infinità di combinazioni diverse. Buonissime quelle con i pezzi di frutta fresca di stagione.

A Piazza Gioacchino Belli (Trastevere) vi è la Fonte d’Oro mentre se siete dalle parti di Testaccio andate in Via G.Branca.

Ovunque andrete resterete ammaliati e rinfrescati dalla Grattachecca romana.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post.

comments

  • …quello vicino all’Isola Tiberina è da sempre il mio preferito… passeggiare sul lungotevere o fra i vicoli di Trastevere con una grattachecca in mano è davvero il top in estate! E’ stata una delle cose che mi sono concesso durante il mio soggiorno romano…dopo 3 anni d’assenza ci voleva proprio!

Dove Mangiare

Iscriviti alla Newsletter