Presepi viventi: date e luoghi dei più belli d’Italia

presepe vivente

Il presepe vivente è uno spettacolo che tutti, nella vita, vorrebbero e dovrebbero vedere almeno una volta. Mettere su un presepe vivente è una forma di arte e una tradizione tipica italiana.

A ridosso di ogni Natale e per tutta la durata delle feste sono moltissime le città, i quartieri e i borghi che ospitano vere e proprie riproduzioni viventi della rappresentazione della nascita di Gesù.

Quali sono i più bei presepi viventi da vedere in Italia? Se la tua intenzione è di visitare uno dei più bei presepi viventi italiani vediamo insieme luoghi e date delle migliori rappresentazioni nel nostro paese per questo Natale 2019.

Presepe vivente: cos’è e come scegliere quale vedere

Il presepe vivente fa parte della tradizione cristiana; si tratta di una breve rappresentazione teatrale in cui una serie di attori mettono in scena la nascita di Gesù. Il primo presepe vivente della storia risale all’epoca di San Francesco d’Assisi, per sua opera, nel 1223 a Greccio, in provincia di Rieti.

Chi ha la possibilità di girare per l’Italia nelle vacanze natalizie deve avere ben presente quali sono i più bei presepi viventi, ognuno con le sue peculiarità. Ci sono presepi antichi, presepi enormi e presepi collocati in luoghi ricchi di fascino, come quello celebre di Matera.

Vediamo quali sono i migliori presepi viventi Italia da vedere in queste feste natalizie 2019.

Presepe vivente Natale 2019: date e luoghi

Vediamo una lista dei presepi viventi più interessanti organizzati quest’anno in Italia e le date, con un particolare accorgimento a quelli più belli e più famosi:

  • Matera (Basilicata): 7,8,9 – 15,16 – 22,23 – 28,29,30 dicembre 2019 e 4,5,6 gennaio 2020, biglietto 8 euro;
  • Custonaci (Grotta Mangiapane, Sicilia): 25-25, 29-30 dicembre 2019 e 4-5-6 gennaio 2020, biglietto 10 euro;
  • San Biagio (Emilia Romagna): dalle 15,30 alle 19,00 del 25, 26 e 30 dicembre 2019 e 6 e 13 gennaio 2020;
  • Genga (Marche): il 26 e il 29 dicembre, dalle 14:30 alle 18:30, biglietto 7,50 euro;
  • Calvino (Trentino): dal 25 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020;
  • Civita di Bagnoregio (Lazio): 26-29-30 dicembre 2019 e 1-5-6 gennaio 2020;
  • Greccio (Lazio): ultima settimana di dicembre e prima di gennaio;
  • Pietrelcina (Campania): 27, 28 e 29 dicembre.

Presepe vivente di Matera 2019

Questo è senza dubbio il presepe più famosi tra tutti quelli italiani. Si tratta di un percorso lungo 5 km che passa attraverso il centro della città e permette di godersi tutta la zona dei famosi sassi di Matera. Camminare in mezzo alla rappresentazione vivente della nascita di Gesù significa imbattersi in musicanti, pastori e artigiani che ti condurranno dritto dritto alla grotta. Il percorso ha una durata totale di 90 minuti.

Presepe vivente di Custonaci 2019

A Trapani è uno degli appuntamenti più attesi delle feste natalizie. Questo presepe vivente è bellissimo perché si trova all’interno della Grotta Mangiapane. A questa rappresentazione vivente della nascita di Gesù prendono parte ben 160 persone. Sicuramente un luogo da visitare nelle vacanze natalizie 2019!

Presepe vivente di San Biagio 2019

In Emilia Romagna, in provincia di Mantova, si può trovare una rappresentazione vivente del presepe fatta di casette e capanne interamente messa in atto dagli abitanti della città. Il piccolo borgo accoglie ogni anno moltissimi visitatori in cerca di un luogo perfetto per festeggiare il Natale e la venuta di Gesù Bambino con l’atmosfera giusta.

Presepe vivente di Genga 2019

Si tratta del più grande al mondo estendendosi su una superficie di 30.000 quadrati nella Gola di Frasassi, proprio dove sono custodite le famose grotte carsiche. Coinvolge 300 partecipanti che fanno rivivere agli spettatori non solo la nascita di Gesù ma anche le antiche tradizioni locali.

Presepe vivente di Calvino 2019

Stavolta andiamo in Trentino, precisamente in provincia di Trento, dove la natività trova rappresentazione grazie a una serie di attori e attrici.

Presepe vivente di Civita di Bagnoregio 2019

A contribuire all’unicità del presepe vivente di Civita di Bagnoregio ci pensa la location. Si tratta di un borgo unico nel suo genere, il paese che muore. In questo luogo incantato è possibile trovarsi nel bel mezzo di una serie di scene della vita quotidiana ai tempi di Gesù Cristo. Tra pastori e artigiani, passeggiando per le stradine strette, avrai la possibilità di vedere con i tuoi occhi quali erano i mestieri del tempo e come si praticavano.

Presepe vivente di Pietrelcina

Nel paese natale di San Pio non poteva non esserci un Presepe vivente. Messo in scena per la prima volta nel 1987, nel centenario della nascita del santo, conta bel 200 attori e una cura maniacanale nei dettagli dei costumi e delle ricostruzioni ambientali.