Ryanair Cash Passport? No, grazie!

Come molti di voi già sanno (ne abbiamo discusso a lungo anche sulla pagina di VoloGratis su Facebook), domani entrerà in vigore la Ryanair Cash Passport, l’unica carta di credito con cui non si pagheranno le commissioni per il pagamento – pari a € 6 a persona per tratta per i voli internazionali e € 7,26 a persona per tratta per i voli nazionali.

Dopo aver analizzato attentamente le condizioni ho deciso di non acquistarla e ora vi elenco i punti che mi hanno fatto prendere questa decisione:
  • Il rilascio costa € 10
  • La ricarica minima deve essere di € 175 ed io sono contrario a lasciare giacenza sulla carta di credito
  • Il costo per ogni ricarica è di € 3. Con la mia carta non costa nulla
  • Per acquistarla serve il Passaporto. Io non ce l’ho e di certo non lo vado a fare, non costa nemmeno poco! (aggiornamento dicembre 2011: è possibile acquistarla anche con la carta d’identità inviando un’email a cardservices@accessprepaidww.com)
  • Se la carta non viene utilizzata per sei mesi, ogni mese successivo al sesto si paga una penale di € 3. Se per 6 mesi non volo con Ryanair devo per forza acquistare qualcosa solo per non pagare questa penale? Di questi tempi non è proprio il caso di spendere soldi inutilmente!
Se a questo si aggiunge l’introduzione del codice Captcha per la ricerca dei voli che mi stressa non poco, credo che a meno di clamorose offerte quello di sabato per Genova sarà per un bel pò di tempo l’ultimo volo con Ryanair.
E pensare che fino a qualche mese fa era la mia compagnia aerea preferita…
Le sono riconoscente per avermi fatto conoscere l’Europa spendendo pochissimo ma a tutto c’è un limite!

Il titolo di questo post e la sua pubblicazione in data odierna sono stati concordati con altri amici e “colleghi” Travel Blogger per far sentire la nostra voce di “viaggiatori low cost” contro le ultime politiche commerciali della Ryanair.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

Compagnie Aeree