Schonbrunn, il castello di Sissi: orari, costo del biglietto, come arrivare

schonbrunn

Il castello di Schonbrunn riporta subito alla mente i romanticissimi film sulla Principessa Sissi interpretati dalla bellissima Romy Schneider, che tanto hanno fatto sognare le donne di tutto il mondo.

Schonbrunn – Patrimonio dell’umanità UNESCO dal 1996 e uno dei monumenti più importanti dell’Austria – è secondo me una tappa imperdibile durante un viaggio a Vienna. In questo post troverai tutte le informazioni utili per organizzarti al meglio una visita che ti riporterà indietro nel tempo nell’epoca imperiale, almeno per qualche ora.

SCHONBRUNN: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE PER VISITARE IL CASTELLO DI SISSI

Il castello di Schonbrunn (in tedesco Schloss Schönbrunn) fu la residenza estiva degli Asburgo dal 1730 al 1918. La sede ufficiale si trovava in pieno centro città, nel palazzo della Hofburg, ora residenza e luogo di lavoro del presidente della Repubblica austriaca.

Un primo palazzo fu fatto erigere nel 1642 da Eleonora Gonzaga, moglie di Ferdinando II, sulla riserva di caccia familiare di proprietà degli Asburgo sin dal 1569. Prese il nome di  Schonbrunn in quanto nel 1612 fu scoperta nella riserva una sorgente che chiamarono bella fonte, in tedesco schöner Brunnen, che poi diede il nome a tutta l’area.

La reggia vera e propria fu fatta costruire però solo nel 1696 e subì grosse modifiche a partire dal 1743 per volere di Maria Teresa d’Austria.

L’imperatore Francesco Giuseppe, il marito della principessa Sissi, nacque proprio nel castello di Schönbrunn (nel 1830), e lì trascorse i suoi ultimi anni di vita. Tra le sue stanze si svolsero avvenimenti storici importanti come il Congresso di Vienna del 1814-1815 e l’atto di rinuncia al governo con cui Carlo I pose fine alla monarchia (1918), vi suonò addirittura il piccolo Mozart al cospetto dell’imperatrice Maria Teresa (1762) che a fine concerto le saltò in braccio baciandola e abbracciandola. Nell’Orangerie si svolse invece una gara musicale tra Mozart e Salieri voluta dall’imperatore Giuseppe II il quale assegnò la vittoria ad Antonio Salieri (1786).

Il meraviglioso palazzo, che conta ben 1441 stanze di cui però solo 40 sono aperte al pubblico, è circondato da un gigantesco parco visitabile gratuitamente, che si estende per 120 ettari.

Attraverserai preziose gallerie, ti stupirai ammirando le pareti affrescate, ti incuriosirai ammirando gli oggetti di uso quotidiano utilizzati da Sissi e da Francesco Giuseppe, ti fermerai ad ammirare le stanze ancora ammobiliate esattamente come quando erano abitate dagli imperatori, e rimarrai incantato da tutte le vicende che si svolsero in questo castello che un tempo si trovava al di fuori di Vienna, e che invece oggi è inglobato nella città stessa. Ad accompagnarti lungo questo viaggio asburgico ci sarà un’audioguida che in maniera leggera e non troppo nozionistica ti farà immergere completamente nella vita che si svolgeva nel castello di Schonbrunn.

La visita ti porterà via all’incirca un’ora e mezza, a meno che tu non voglia rilassarti nel parco, meteo permettendo!

I giorni di apertura e gli orari

Il castello di Schonbrunn è aperto tutti i giorni, festivi compresi, a partire dalle ore 8. Quello che varia è solo l’orario di chiusura.

Dal 1° novembre al 31 marzo chiude alle ore 17, dal 1° aprile al 30 giugno e dal 1° settembre al 31 ottobre chiude alle ore 17:30, dal 1° luglio al 31 agosto alle 18:30.

L’ultimo ingresso è previsto 45 minuti prima della chiusura.

Il Parco apre tutti i giorni alle ore 6:30 e purtroppo i cani non sono ammessi.

Il costo del biglietto

Per visitare il castello di Schonbrunn è possibile scegliere tra due tipologie di biglietti:

  • Imperial Tour per un percorso di visita breve di circa 30 – 40 minuti: al costo di € 14,20 permette di visitare 22 sale tra cui gli appartamenti di Francesco Giuseppe e di Sissi. I bambini d’età inferiore ai 6 anni entrano gratis, quelli tra i 6 e i 18 anni pagano € 10,50, gli studenti tra i 19 e i 25 anni pagano € 12,30 e i disabili € 13,20.
  • Grand Tour per un percorso completo della durata di circa 50 – 60 minuti: al costo di € 17,50 permette di visitare 40 sale tra cui le stanze settecentesche dell’epoca di Maria Teresa. I bambini d’età inferiore ai 6 anni entrano gratis, quelli tra i 6 e i 18 anni pagano € 11,50, gli studenti tra i 19 e i 25 anni e i disabili pagano € 16,20.

Tutti i biglietti comprendono anche l’audioguida in italiano.

Io ci sono stato due volte e ti consiglio il Grand Tour.

Esiste anche un biglietto combinato, il Sissi Ticket, che al prezzo di € 29,90 (€ 18 per i bambini dai 6 ai 18 anni, € 27 per i disabili e per gli studenti tra i 19 e i 25 anni) permette di visitare Schonbrunn, la Hofburg e il museo del mobile.

I biglietti possono essere acquistati sia in loco che online.

Come arrivare a Schonbrunn

L’ingresso al Castello di Schonbrunn si trova all’indirizzo Schönbrunner Schloßstraße 47. Qui sotto trovi l’esatta posizione sulla mappa.

È possibile raggiungerlo dal centro utilizzando

  • o la metropolitana U4 (linea verde) direzione Hütteldorf fino alla fermata di Schönbrunn (leggi la nostra guida sulla metro di Vienna)
  • i tram 10 o 60 (quest’ultimo in direzione Rodaun)
  • il bus 10A.

castello di schonbrunn

Il Parco di Schonbrunn

Come ti dicevo all’inizio di questo post è possibile godersi gratuitamente il parco del castello. Quando ci andrai troverai tanti viennesi intenti a fare footing o semplici passeggiate rilassanti, e tanti turisti intenti a scattare belle foto alle fontane, alle aiuole fiorite e alla Reggia.

Si tratta di un parco barocco alla francese progettato durante il regno di Maria Teresa da Jean-Nicolas Jadot e da Adrian von Steckhoven, e attuato dal 1695 con successivi ampliamenti e abbellimenti.

Al suo interno è possibile ammirare, oltre alle fontane e alle aiuole, anche statue, un giardino botanico, lo zoo più antico del mondo, un labirinto, una serra delle palme, delle rovine romane, l’Orangerie e un museo delle carrozze. Per ammirare il palazzo dall’alto e nella sua interezza ti consiglio di salire fino alla Gloriette che un tempo veniva utilizzata come sala da pranzo.

Nei giardini troverai anche vari bar e ristoranti in cui potrai ristorarti, e durante l’Avvento anche uno dei più suggestivi mercatini di Natale di Vienna.

Contatti

Per informazioni generali, per l’autorizzazione a scattare fotografie a scopo commerciale o per richieste specifiche, è possibile contattare Schonbrunn al numero +431811130 o all’indirizzo email info@schoenbrunn.at.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare