Visto turistico per Cuba: come e dove richiederlo

visto cuba

Cuba è un Paese fantastico. Già dal momento in cui si atterra a L’Avana si viene di colpo trasportati in un’altra dimensione, e ci si lascia incantare inevitabilmente dai suoni e dai colori della meravigliosa isola dalla storia travagliata.

Io consiglio sempre a tutti di visitarla, non solo per il mare, la campagna e le città coloniali, ma soprattutto per la bellezza della sua popolazione.

Dopo questa piccola premessa (quando parlo di quest’isola caraibica mi si apre il cuore) sono pronto a dirti tutto su come ottenere il visto per Cuba e su quali documenti servono per entrarci da turista.

Documenti necessari per andare a Cuba

Per entrare a Cuba bisogna essere in possesso di:

  • passaporto con almeno sei mesi residui di validità
  • assicurazione sanitaria
  • visto.

Dato che nelle grandi città italiane i tempi per la richiesta del passaporto sono lunghi soprattutto in alta stagione, se non lo hai ancora ti consiglio di richiederlo con largo anticipo rispetto alla data della tua partenza.

Visto per Cuba: come e dove richiederlo

Il visto turistico per Cuba viene chiamato tarjeta de turista e permette di restare nel Paese per 30 giorni, prorogabile per altri 60 direttamente negli uffici dell’immigrazione presenti a L’Avana.

Ha un costo di € 25, oltre eventuali spese che possono essere applicate per il servizio.

Quando si atterra a Cuba il visto viene timbrato dalla polizia doganale la quale appone sopra un timbro. Quando si lascia Cuba per far rientro in Italia bisogna poi pagare una tassa di 25 CUC (peso cubano convertibile) che al cambio valuta equivalgono a circa € 23, pagamento da effettuare in aeroporto subito dopo il check-in.

Il visto può essere richiesto in vari modi e rivolgendosi a vari operatori:

  • all’Ambasciata cubana a Roma (in via Licina 7, tel. 06571724200, 06571724217, 065717241, 06571724257, consulado@ecuitalia.it) per chi abita nel centro – sud e in Toscana e nelle Marche, o al Consolato di Cuba a Milano (in via Pirelli 30, tel. 0267 39 13 44) per chi abita nel nord Italia. Questo è il metodo più veloce ed economico, viene spesso rilasciato in giornata.
  • in aeroporto a Cuba, dopo aver compilato un questionario e aver pagato l’equivalente di € 10 in più rispetto alla richiesta fatta al consolato italiano. Io ti sconsiglio questa modalità perché per qualsiasi tipo di problema, anche minimo, si rischia di non ottenerlo e di essere costretti a rientrare immediatamente in Italia
  • tramite agenzie di viaggi e tour operator con i quali si è prenotata la vacanza
  • in agenzie specializzate in visti cubani come Cubapoint che si trova a Roma e a Milano di fronte ai consolati, e a Milano anche in zona della Stazione Centrale e a Gallarate.

Cosa serve per ottenere il visto per Cuba

Per il richiedere il visto è necessario fornire i seguenti dati:

  • numero del passaporto e data di scadenza (porta sempre con te il passaporto)
  • date del viaggio
  • aeroporto di partenza
  • indirizzo di dove alloggerai
  • estremi dell’assicurazione medica.

Buon viaggio e salutami la mia amata Cuba!

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni domenica alle 14 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.