Il mercato del formaggio di Alkmaar: tutto quello che devi sapere

Uno dei momenti più interessanti del nostro viaggio nell’Olanda del Nord è stato senza ombra di dubbio quando abbiamo assistito al mercato del formaggio di Alkmaar.

È inutile negarlo, quando si pensa all’Olanda vengono subito in mente due cose: i tulipani e il formaggio, simboli di un Paese che riesce ancora a far convivere perfettamente la modernità con le tradizioni.

I tulipani li avevamo già ammirati nel parco Keukenhof e non ci restava che vivere di persona l’esperienza del mercato del formaggio, pertanto abbiamo inserito Alkmaar nel nostro itinerario di viaggio nell’Olanda del Nord e sono pronto a raccontarti tutto in questo post, in moda che anche tu possa partecipare a questa antichissima tradizione. Non te ne pentirai!

alkmaar mercato formaggio

ALKMAAR: DOVE SI TROVA E COME RAGGIUNGERLA

Alkmaar è una splendida città della Frisia Occidentale costruita su canali, e conta poco più di 90.000 abitanti.

Dista 40 km da Amsterdam, e può essere raggiunta anche in treno dalla stazione centrale della capitale olandese con un tragitto di circa 40 minuti (ci sono 4 treni ogni ora)

Alkmaar è facilissima da raggiungere in automobile soprattutto per il grado di civiltà alla guida del popolo olandese. Guidare in Olanda è davvero un piacere, il Paese è piccolino e le distanze da un punto di attrazione all’altro sono ravvicinate, poi il rispetto per gli altri automobilisti è fortemente sentito che mettersi alla guida è un’esperienza rilassante a cui noi italiani non siamo purtroppo abituati, soprattutto chi come me vive in una grande metropoli.

alkmaar mercato formaggio (2)

IL MERCATO DEL FORMAGGIO DI ALKMAAR: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE PER VIVERE L’ANTICA TRADIZIONE OLANDESE

Il mercato del formaggio di Alkmaar: date e orari

Il mercato del formaggio di Alkmaar si svolge ogni venerdì mattina dalle ore 10 alle ore 13 nella piazza Waagplein, ma solo dalla fine del mese di marzo alla fine del mese di settembre. Da luglio ad agosto si svolge anche nella serata del martedì dalle ore 19 alle 21.

Io ti suggerisco di andarci almeno con venti minuti di anticipo per accaparrarti i posti migliori sia per vivere al meglio l’atmosfera che si respira che per scattare belle foto.

Comunque per le date e gli orari ti suggerisco di tenere d’occhio il sito web ufficiale www.kassmartkt.nl.

mercato formaggio alkmaar 2

Il mercato del formaggio di Alkmaar: un po’ di storia

Il mercato del formaggio di Alkmaar risale al 1365, o meglio in quell’anno la città ottenne il diritto alla pesatura e alla bilancia. Non si sa di preciso quando si svolse il primo mercato del formaggio, ma alcuni documenti storici ne danno notizia sin dal 1622. La data di fondazione della corporazione dei portatori di formaggio risale al 1593, quindi possiamo datare il mercato tra la fine del 1500 e gli inizi del 1600.

Nella piccola ma graziosa cittadina olandese esisteva una sola pesa posta nella piazza Waagplein, e proprio lì si riunivano i produttori di Gouda (il famoso formaggio olandese che ha una forma circolare, un peso di 15 kg a forma e si presenta esternamente con un colore arancione) per vendere il loro prodotto caseario.

viaggio olanda nord alkmaar

 

Le forme di Gouda arrivavano in piazza alle prime luci dell’alba e venivano impilate con cura sotto l’occhio vigile degli ispettori, in attesa dell’arrivo degli acquirenti. Per tutta la mattinata si svolgevano gli assaggi, le pesature e le contrattazioni, in un via vai di gente e di gesti ripetuti quasi meccanicamente.

viaggio-olanda-del-nord-alkmaar-mercato-formaggio

Il mercato del formaggio di Alkmaar oggi

La tradizione è stata tramandata fino ai giorni nostri e nei mesi che vanno dalla fine di marzo alla fine di settembre è possibile assistere al caratteristico mercato del formaggio.

Quando la città si sveglia, e il sole inizia ad illuminare la città, i commercianti di Gouda iniziano a sistemare le forme arancioni sul pavimento della piazza Waagplein, che complessivamente raggiungono un peso di 30.000 kg.

Alle 10 in punto suona un campanello che dà il via alle contrattazioni e una voce guida spiega il funzionamento del mercato in olandese, tedesco, inglese, francese e spagnolo.

Da quel momento è possibile seguire tutte le fasi: l’ispezione, il trasporto, la pesatura, la valutazione e la distribuzione.

Ciò che colpisce maggiormente è proprio il trasporto che avviene di corsa utilizzando delle strutture in legno che vengono poggiate sulle spalle dei trasportatori per mezzo delle corde.

Tutto viene annotato su una lavagna che segna gli errori effettuati dai portatori, i quali a fine mercato devono rimediare pagando qualche euro. Questi soldi in parte vengono devoluti in beneficenza e in parte utilizzati dai portatori per festeggiare insieme.

Bellissima anche la pesatura che avviene utilizzando gli antichi macchinari.

mercato-formaggio-olanda-alkmaar

Chi vuole assaggiare il Gouda può farlo direttamente dagli “assaggiatori” che girano tra la folla regalando pezzettini di formaggio.

Nella piazza Waagplein, e precisamente nel palazzo Waaggebouw, si trova poi il Museo del formaggio che illustra tutte le fasi di produzione del prodotto olandese più famoso al mondo, con un’ampia esposizione di utensili e di dipinti d’epoca.

 

Chi vuole fare shopping può invece districarsi tra i banchi allestiti intorno alla piazza Waagplein e acquistare prodotti caseari provenienti da tutta l’Olanda.

viaggio olanda del nord formaggio

Il mercato del formaggio di Alkmaar è un’esperienza assolutamente da vivere in un viaggio in Olanda, una vera e propria esplosione di profumi e sapori. A me e a Valentina è piaciuto tantissimo!

Musica video: Missing My Girl, The 126ers

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare