Casa di Anna Frank: tutto quello che devi sapere per visitarla

casa di anna frank

Se stai buttando giù il tuo programma di viaggio per la capitale olandese, e stai scegliendo cosa vedere ad Amsterdam, c’è un luogo che ti consiglio di mettere in cima a tutto ed è la casa di Anna Frank, l’alloggio segreto in cui Anna scrisse il famoso diario nel terribile periodo dell’occupazione nazista durante la seconda guerra mondiale.

Io ricordo la visita alla casa di Anna Frank come una delle esperienze più toccanti della mia vita. Vedere con i miei occhi il luogo  in cui Anna visse segregata per due lunghissimi anni per colpa della follia nazista, che avevo solo lontanamente immaginato leggendo le pagine del suo diario, mi ha stretto il cuore in una morsa di rabbia e di tristezza nei confronti del genere umano che ciclicamente viene investito da un odio cieco e immotivato verso i suoi stessi simili ma con appartenenza religiosa diversa, con un differente colore della pelle, o gusti sessuali dissimili.

Ti invito veramente a visitare la casa di Anna Frank magari dopo aver riletto il suo diario, e se hai figli o nipoti porta anche loro insieme a te, è importante che anche loro si rendano conto di quello che di orrendo c’è stato, che nessuno si dimentichi mai per non incorrere mai più negli stessi orrori.

TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE PER VISITARE LA CASA DI ANNA FRANK

Dove si trova la casa di Anna Frank

Si trova nella centralissima Prinsengracht (numeri civici 263-265), anche se l’ingresso per i visitatori è al numero 20 di Westermarkt, sul canale. A soli 10 minuti a piedi da Piazza Dam dove peraltro si trova anche il museo delle cere Madame Tussauds, e a 20 minuti a piedi dalla stazione centrale. Proprio lì vicino si trova anche l’Homomonument, il memoriale realizzato per commemorare tutti gli omosessuali vittime di persecuzioni.

Volendo è possibile raggiungerla anche con le linee del tram n.13, 14 o 17, o con gli autobus 170, 172 o 174, che fermano a Westermarkt. Per crearti il percorso a piedi o con i mezzi pubblici utilizza Google Maps, da quando sono stati aboliti i costi di roaming è possibile utilizzare i dati del proprio smartphone anche fuori dall’Italia,

Cosa vedere nella casa di Anna Frank

La Anne Frank Huis è la casa in cui la famiglia Frank rimase nascosta dal 1940 al 1942 insieme alla famiglia Van Pels e a Fritz Pfeffer, ricavata nella parte non utilizzata della ditta di Otto, il papà di Anna.

L’ingresso all’alloggio segreto avveniva tramite una libreria girevole e i dipendenti di Otto rifornivano di nascosto i clandestini permettendo la loro sopravvivenza. Furono però scoperti il 4 agosto del 1944, sicuramente per una spiata di un traditore, e furono tutti deportati nei campi di concentramento dove purtroppo nessuno di loro ne uscì vivo, tranne Otto Frank che una volta rientrato ad Amsterdam ricevette da Miep Gies (amica di famiglia) il diario di Anna, da lei trovato nel nascondiglio.

Nella casa si respira un dolore silenzioso, le camere sono vuote ma ci sono esposti oggetti personali, fotografie (tra cui le fotografie preferite di Anna poste davanti allo scrittoio), pagine del diario di Anna Frank e citazioni delle sue frasi più significative. Fa davvero strano pensare a come possano aver vissuto per ben due anni in quegli spazi angusti e in pieno stato di clandestinità, con la quotidiana paura di essere scoperti, traditi, deportati, uccisi…

Al termine della visita si giunge in una zona multimediale in cui tramite display è possibile rivivere la vita ai tempi dell’occupazione nazista, e in cui spesso vengono allestite mostre temporanee.

Qui trovi un bellissimo video che racconta la giornata di Anna e della sua famiglia all’interno del nascondiglio.

Orari di apertura e prezzo dei biglietti

La casa di Anna Frank osserva i seguenti orari:

  • dal 1° aprile al 1° novembre tutti i giorni dalle 9 alle 22
  • dal 1° novembre a 1° aprile tutti i giorni dalle 9 alle 19.

Resta chiuso il 9 ottobre per Yom Kippur.

I biglietti possono essere acquistati solo online a questo link, scegliendo giorno e orario di visita, e comprendono anche l’audioguida in italiano.

Il prezzo è di:

  • € 10,50 per gli adulti
  • € 5,50 per i ragazzi dai 10 ai 17 anni
  • € 0,50 per i bambini da 0 ai 9 anni.

Al prezzo bisogna poi aggiungere € 0,50 per i diritti di prenotazione.

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.