Cascate del Mulino a Saturnia: guida completa alle terme gratis

cascate mulino saturnia

Hai mai sentito parlare delle cascate del Mulino a Saturnia? E se ti dicessi che proprio lì potresti trascorrere una bella giornata gratis alle Terme di Saturnia in Toscana? Fidati di me e continua a leggere questo post, sono convinto che poi mi ringrazierai.

CASCATE DEL MULINO A SATURNIA: DOVE SI TROVANO

Immerse nel meraviglioso scenario della Maremma nel comune di Manciano, in provincia di Grosseto, a circa 60 km di distanza dalla città toscana, a circa 200 km da Firenze e a 150 km da Roma (giusto per darti un’idea della loro collocazione), le Cascate del Mulino a Saturnia sono uno spettacolo naturalistico di rara bellezza dove rilassarsi a stretto contatto con la natura e senza spendere nemmeno un centesimo.

Un luogo creatosi naturalmente dallo sgorgare delle acque sulfuree termali che hanno scavato una gigantesca roccia di travertino, formando tante piccole piscine naturali che si riempiono in continuazione grazie all’acqua che fluisce da un livello di vasche all’altro, anche se secondo la leggenda nacquero da un fulmine scagliato da Giove contro il padre Saturno, che dopo essere stato detronizzato dal figlio aveva vagato per tutta l’Italia prima di fermarsi proprio in Maremma.

terme saturnia

 

L’acqua che sgorga da un sorgente naturale proveniente dal Monte Amiata con un potentissimo flusso di 800 litri al secondo, ha una temperatura di circa 37,5° C e – grazie alla presenza del plancton termale, dell’idrogeno solforato, di vari minerali e dell’anidride carbonica – ha numerosi effetti benefici sulla pelle, sull’apparato circolatorio, digestivo e motorio. Apporta benefici alle infiammazioni delle articolazioni, riduce la pressione arteriosa e dona un grandissimo senso di relax.

Per esperienza personale ti dico che bastano pochi minuti di immersione per rendersi subito conto di come la pelle diventi più liscia.

Le cascate del Mulino a Saturnia sono aperte ogni giorno e 24 ore su 24, e quindi potrai andarci in qualsiasi momento del giorno e della notte, magari con la luna piena che le illumina naturalmente rendendole ancor più suggestive.

cascate del mulino saturnia

Il periodo migliore per immergersi nelle acque di queste terme gratis in Toscana è comunque o l’autunno o la primavera.

Prima dell’ingresso troverai un parcheggio gratuito dove lasciare l’automobile, poi troverai un bar, e dopo una manciata di secondi ti ritroverai al cospetto di queste meravigliose cascate.

D’estate e nei weekend sono prese d’assalto. L’ultima volta in cui ci sono stato era la metà di luglio e c’era talmente tanta gente che risultava piuttosto difficile trovare un posticino nelle piscine naturali, anche se è meraviglioso e super rilassante immergersi anche nel fiumiciattolo o nel ruscello che si trova poco sopra il fabbricato (il mulino) dove peraltro c’è meno gente.

Le cascate del mulino di Saturnia sono talmente belle che viste da lontano sembrano un dipinto, e per fotografarle al meglio nella loro interezza ti suggerisco di guadare il fiumiciattolo e recarti nel campo antistante. A proposito di fotografie, già che ci sei leggi la nostra guida Come fare belle foto in viaggio e condividerle su Instagram.

terme saturnia 2

TERME DI SATURNIA: INFORMAZIONI UTILI

Devi sapere che le Terme di Saturnia, o meglio le Cascate del Mulino, essendo pubbliche e completamente immerse nella natura non sono dotate dei comfort che si trovano nelle moderne spa private pertanto:

  • come ti dicevo poco fa c’è il parcheggio gratuito ma i posti per le auto non sono tanti, ti suggerisco pertanto di andarci abbastanza presto. Evita di parcheggiare negli spazi vietati altrimenti ti ritroverai con una multa per divieto di sosta
  • non ci sono spogliatoi pubblici quindi devi andare alle terme di Saturnia avendo già indossato il costume da bagno
  • c’è però un bar dove prendere un caffè, una bibita o qualche snack. Quando ci sono andato io vendeva anche dei teli da mare, ciabattine e altre cose utili per il bagnante

Un luogo da visitare almeno una volta nella vita, oltretutto gratis!

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare