Disneyland Paris: come organizzare la visita anche con i bambini

disneyland paris

Stai pensando di andare a Disneyland Paris?
Ottima scelta! Il Parco divertimenti più grande d’Europa aperto nei dintorni di Parigi nel 1992, è un luogo pazzesco in cui si corona il sogno di chi è cresciuto con Paperino, Topolino, Pippo e tutti gli altri personaggi nati dalla matita di quel genio di Walt Disney, in cui anche gli adulti tornano bambini spazzando via dalla loro testa ogni pensiero o preoccupazione, e vivendo tutta la magia che solo Disneyland Paris è in grado di sprigionare.

Io ci sono stato tre volte (a dire il vero sono stato anche una volta al Disneyland Resort ad Anaheim in California) e ti posso assicurare che le emozioni che si provano non appena si varca il portone d’ingresso sono talmente forti da azzerare l’età anagrafica permettendo a chiunque di volare sulle ali della fantasia. L’ultima volta ci sono stato a settembre 2021 insieme a mia moglie Valentina e a mio figlio Nicholas di poco più di due anni.

In questo post troverai tutte le informazioni utili per organizzarti al meglio e perché no, anche le dritte per risparmiare: come arrivare a Disneyland Paris, quali biglietti acquistare, dove soggiornare, dove mangiare, come ridurre i tempi di attesa nelle attrazioni e tanto altro.

Sei pronto ad immergerti nella magia Disney, prima però guarda questo breve video.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da ANDREA PETRONI Travel Blogger (@vologratis)

DISNEYLAND PARIS: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE PER ORGANIZZARTI AL MEGLIO LA VISITA

andrea petroni famiglia disneyland paris

Disneyland Paris: dove si trova

Disneyland Paris si trova a Marne-la-Vallée, una città che dista 32 km a est della capitale francese.

Per raggiungere Parigi dall’Italia hai tantissime opzioni:

  • l’aereo (Ryanair, easyJet, Vueling e Air France)
  • il treno ad alta velocità TGV da Milano, da Torino, da Novara, da Vercelli e da Bardonecchia
  • il bus FlixBus
  • volendo anche l’automobile.

Come arrivare a Disneyland Paris da Parigi

Ci sono collegamenti per Disneyland Paris sia dagli aeroporti che dalla città. Vediamoli insieme nel dettaglio.

Dalla città di Parigi è possibile arrivare al Parco:

  • o tramite la RER A, la linea rossa, che impiega circa 35 minuti per arrivare alla stazione di Marne-la-Vallée – Chessy, e da lì poi si raggiungono i Parchi con una camminata di 5 minuti (per saperne di più leggi la nostra guida alla Metro di Parigi)
  • o tramite la navetta Paris Express che parte alle ore 8:20 dalla Gare du Nord, alle 8:30 da l’Opéra e alle 8:45 da Châtelet, e che impiega circa un’ora e mezza per arrivare a Disneyland Paris. I biglietti possono essere acquistati online in combinazione con il biglietto d’ingresso, o nella reception di alcuni alberghi selezionati di Parigi, o a Vedettes de Paris – Port de Suffren (vicino alla Tour Eiffel). Gli orari sono in concomitanza con quelli del Parco. È consigliabile arrivare alle fermate di partenza con almeno 15 minuti d’anticipo rispetto alla partenza
  • o tramite la navetta privata Minicab Disney Parigi che un costo a partire da € 80
  • o in auto: percorrendo l’autostrada A4 dall’uscita di Port de Bercy in direzione Metz/Nancy, e seguendo le indicazioni dettagliate per l’uscita 14. Il costo del parcheggio per l’automobile è di € 25, € 20 per le moto e € 40 per i camper.

Come arrivare a Disneyland Paris dagli aeroporti

È possibile raggiungere i Parchi Disney anche direttamente dagli aeroporti:

  • tramite le navette Magical Shuttle Orly e Magical Shuttle Charles de Gaulle che portano direttamente a Disneyland Paris e che costano € 23 per gli adulti, € 10 per i bambini dai 2 ai 12 anni, gratis per i minori di 2 anni
  • tramite le navette private Minicab Disney che da Orly hanno un costo di € 70 a navetta e da Beauvais € 130.

Queste soluzioni sono particolarmente comode per chi soggiorna in uno degli hotel del Parco.

Biglietti Disneyland Paris: prezzi e tipologie

Disneyland Paris è composto da due parchi:

  • Disneyland Park
  • Walt Disney Studios.

Disneyland Park è il Parco principale, quello in cui le favole prendono vita.

Il Walt Disney Studios è invece quello in cui vengono svelati tutti i segreti che si celano dietro le storie Disney.

I biglietti d’ingresso per Disneyland Paris possono essere acquistati online a questo link o direttamente alle casse del Parco. Io ti consiglio di acquistarli online in modo da risparmiare qualche soldino ed evitare code alle casse.

Vediamo insieme i prezzi:

  • i bambini fino a 3 anni non pagano
  • tra i € 54 e gli € 94 per un Parco per gli adulti e tra i € 54 e gli € 86 per i bambini dai 3 agli 11 anni (biglietto giornaliero), a seconda delle offerte online e della stagione
  • tra i € 79 e i € 109 per i due Parchi (biglietto giornaliero)
  • biglietti Disneyland Paris per due giorni hanno prezzi a partire da € 179 per gli adulti e da € 165 per i bambini dai 3 agli 11 anni
  • biglietti da tre giorni a partire da € 219 per gli adulti e € 201 per i bambini
  • biglietti da quattro giorni a partire da € 259 per gli adulti e da € 238 per i bambini
  • da € 109 per il biglietto adulto per un parco + navetta, da € 99 per i bambini dai 3 agli 11 anni
  • da € 129 per il biglietto adulto per due parchi + navetta, da € 119 per i bambini
  • esistono anche biglietti per eventi speciali come ad esempio per Halloween e per Capodanno
  • e pacchetti per il Veglione di Capodanno con ingresso al Parco e cena in uno dei ristoranti.

Ci sono anche pacchetti hotel+ingresso al parco, e addirittura volo+hotel+ingressi, prenotabili sul sito web ufficiale con sconti molto interessanti.

È importante sapere poi che nel corso della giornata è possibile uscire e rientrare più volte nei parchi, mostrando però il biglietto d’ingresso e ripetere i controlli di sicurezza.

Altra cosa importante da sapere: nei Parchi è severamente vietato fumare e il divieto si estende anche alle sigarette elettroniche. Ci sono però degli spazi dedicati ai fumatori.

Disneyland Paris: date e orari di apertura

I Parchi Disney sono aperti tutto l’anno ma gli orari dipendono dalle stagioni e da particolari eventi. Per conoscerli nel dettaglio ti suggerisco di collegarti a questo link e scegliere dal calendario il giorno di tuo gradimento.

Disneyland apre comunque alle 9:30 e chiude dopo lo spettacolo di musica, luci e fuochi d’artificio al Castello della Bella Addormentata nel Bosco (che però non si svolgerà durante la pandemia), i Walt Disney Studios aprono alle 9:30 ma chiudono un  paio d’ore prima dell’altro parco.

Chi soggiorna in un hotel Disney può godere di più tempo all’interno del Parco e godersi le attrazioni in tutte tranquillità prima dell’orario di apertura, e questa è una gran cosa di cui ho usufruito avendo soggiornato sia al Disney’s Newport Bay Club che al Disney’s Hotel New York – The Art of Marvel. Molto interessante anche per scattare belle foto senza avere intorno i tanti visitatori che si riversano nel Parco durante i normali orari di apertura.

disneyland paris attrazioni

Disneyland Paris: le regole da seguire durante la pandemia da Covid-19

Per entrare a Disneyland Paris, al Disney Village e agli Hotel Disney, bisogna essere in possesso del Green Pass (dai 18 anni in su).

All’interno dei parchi è obbligatorio indossare la mascherina che può essere tolta solo quando si scattano foto insieme ai personaggi ma solo all’aperto. Per le foto con in personaggi all’interno bisogna tenere la mascherina.

Sono presenti ovunque gel igienizzanti per le mani e in coda alle attrazioni bisogna mantenere la distanza interpersonale indicata dall’apposita segnaletica.

@vologratis #disneylandparis tagga chi ci porteresti 💫 #viaggi #tiktokviaggi #viaggiare #viaggio ♬ Monkeys Spinning Monkeys – Kevin MacLeod

Disneyland Paris: le attrazioni

Come ti dicevo poco più su, quello che noi chiamiamo Disneyland Paris è l’insieme di due Parchi visitabili singolarmente (Disneyland Park e Walt Disney Studios) scegliendo o l’uno o l’altro, o entrambi acquistando un biglietto “2 parchi”.

Nel dubbio, dovendone scegliere solo uno, io ti suggerisco Disneyland Park, anche se la scelta migliore rimane sempre quella di visitarli entrambi.

Per conoscere gli orari degli spettacoli stagionali e delle parate, quali sono le attrazioni chiuse per manutenzione, ma anche per avere mappe geolocalizzate, saperne di più su ciascuna attrazione e conoscere i tempi di attesa, io ti suggerisco di scaricare l’app ufficiale gratuita sia per iPhone che per smartphone con sistema operativo Android.

Disneyland Park

andrea petroni famiglia disneyland paperino
Disneyland Park è il parco in cui rivivono le fiabe più famose ed è suddiviso in 5 aree tematiche. Conta oltre 50 attrazioni, punti di ristoro e negozi. È il parco più adatto per le famiglie e un po’ meno per chi ama l’adrenalina (le attrazioni più adrenaliniche sono agli Studios).

Le 5 aree di Disneyland sono

  • Main Street U.S.A.
  • Frontierland
  • Adventureland
  • Fantasyland
  • Discoveryland.

Non appena si varca il cancello d’ingresso e si passano i controlli di sicurezza, si viene accolti nel Regno delle Fiabe. Il grande viale di Main Street trasporta di colpo in un’atmosfera magica, ed è costellato di negozi in cui acquistare qualsiasi cosa a marchio Disney. Questo viale è secondo me anche il luogo ideale per assistere alla parata finale che non puoi assolutamente perdere. Si tratta di una sfilata il cui tema cambia periodicamente e in cui i vari personaggi ballano, cantano e salutano i loro fan. Ogni giorno ci sono due parate, una all’ora di pranzo e l’altra due ore prima della chiusura del Parco. La parata non si svolge durante la pandemia da Covid-19, durante la giornata ci sono però delle mini parate tematiche ugualmente emozionanti.

Per quanto riguarda gli orari delle parate e dei vari spettacoli ti consiglio di prendere il programma che trovi negli infopoint di Disneyland Paris e recarti nei teatri e sui viali con almeno 15/20 minuti di anticipo rispetto all’orario di inizio in modo da accaparrarti i posti migliori.

disneyland paris parata natale

Main Street conduce a Central Plaza, la piazza del Castello della Bella Addormentata, da cui si aprono le strade per le altre quattro aree tematiche.

Frontierland è ispirata all’Ottocento americano con zone dedicate al Far West, alle case coloniali e agli accampamenti indiani. Le attrazioni da non perdere sono: Phantom Manor (la casa dei fantasmi visitabile a bordo di vagoncini) e Big Thunder Mountain Railroad (l’ottovolante ambientato nel Grand Canyon)
Adventureland è ispirata all’avventura. Le attrazioni da non perdere sono: i Pirati dei Caraibi (un viaggio nelle avventure dei pirati narrate con scenografici effetti speciali) e le montagne russe di Indiana Jones and the Temple of Peril.

A Fantasyland rivivono invece tutti i classici Disney come Alice nel Paese delle Meraviglie, Biancaneve e i sette nani, Pinocchio e la Bella Addormentata nel Bosco. Questa è la zona dedicata per lo più ai bambini, e infatti non vi sono attrazioni “spettrali” o “adrenaliniche”, ma solo cose tranquille, rilassanti e divertenti, come il labirinto di Alice o Pinocchio’s Daring Journey in cui rivive la fiaba del burattino più famoso del mondo. Al Princess Pavillon è possibile incontrare le Principesse e al Teatro del Castello è possibile assistere a spettacoli fiabeschi. Non perderti l’attrazione Peter Pan’s Flight in cui sfreccerai nel cielo sorvolando Londra e l’Isola che Non C’è.

A Discoveryland si fa un viaggio nel futuro e le attrazioni da non perdere sono Star Wars Hyperspace Mountain, una montagna russa al chiuso costellata di effetti speciali, e Star Tours: l’Avventura Continua in cui a bordo della navicella spaziale si rivivono forti esperienze nella galassia.

Se vuoi farti scattare una foto insieme al tuo personaggio preferito devi sapere che nel Parco ci sono delle aree indicate da cartelli in cui a orari prestabiliti si presentano Topolino, Pippo, Paperino, Minnie, Pluto e tanti altri e in cui i fan, uno alla volta, possono incontrarli, abbracciarli (non durante la pandemia da Covid-19) e scattarsi selfie insieme a loro.

andrea petroni e famiglia con winnie the pooh a disneyland

Se vuoi avere delle bellissime foto ricordo ti suggerisco di acquistare il Disney PhotoPass che ti permetterà di farti immortalare insieme ai personaggi da fotografi professionisti e riceverle in tempo reale via web sul sito dedicato.

Walt Disney Studios Park

walt disney studios park disneyland paris

Questo parco è più piccolino dell’altro ed è suddiviso in quattro aree:

  • Front Lot
  • Toon Studio
  • Backlot
  • Production Courtyard

Front Lot è l’ingresso principale e La Place des Frères Lumière è ricostruita nello stile di Hollywood degli anni Trenta.

Il Toon Studio è l’area dedicata ai classici Disney e Pixar. Da non perdere l’ottovolante Crush’s Coaster ispirato Alla Ricerca di Nemo, la torre a caduta Toy Soldier Parachute Drop, e il viaggio nel mondo di Ratatouille in cui si vive tutto dalla prospettiva di Remy. Interessante anche il percorso interattivo Art of Disney Animation in cui è possibile conoscere il processo di realizzazione dei cartoni animati e dei film Disney.

Backlot è un viaggio dietro le quinte e tra gli effetti speciali dei film. Da non perdere lo spettacolo degli stunt-men Moteurs… Action! Stunt Show Spectacular, e lo Studio Tram Tour che grazie a Jeremy Irons ti guiderà tra set cinematografici ed effetti speciali.

Production Courtyard è tutta dedicata ai film di Hollywood. Da non perdere la caduta libera a più riprese The Twilight Zone Tower of Terror.

Nei prossimi mesi e anni ci saranno poi le apertura di tre nuove aree: Star Wars Galaxy’s Edge, Frozen Land e Marvel Land.

ratatouille disneyland paris

Disney Village

Il Disney Village è invece un’aerea di oltre 30.000 mq visitabile gratuitamente,  posta fuori dai cancelli dei due Parchi e aperta anche dopo la chiusura degli stessi, ricca di di negozi, ristoranti, cinema e locali con musica e spettacoli dal vivo.

Io ho mangiato al Café Mickey che affaccia sul lago e in cui è possibile degustare specialità italiane (anche la pizza) in compagnia dei personaggi Disney che girano tra i tavoli.

Disneyland Paris: come organizzarsi al meglio con attrazioni e spettacoli

disneyland paris spettacoli

All’ingresso di ciascun Parco è possibile ritirare la mappa con tutte le attrazioni e gli orari degli spettacoli.

Per ottimizzare i tempi, soprattutto nei periodi di alta stagione in cui l’affluenza è alta, io ti consiglio di consultare il sito web o di scaricare l’app prima del viaggio, e fare una prima selezione delle attrazioni in base all’età e al “coraggio”, e fiondarti poi subito non appena apre il Parco in quelle più accattivanti in modo da evitare le lunghe file degli orari di punta.

Il tempo di attesa in ciascuna attrazione è sempre segnalato all’ingresso di ciascuna, e spesso può risultare piuttosto lungo.

Per evitare le code alle attrazioni è possibile acquistare il FastPass, un biglietto salta coda che permette di prenotare l’attrazione e di tornare all’orario prescelto senza fare la fila. Ci sono due tipi di FastPass: il Super FastPass e l’Ultimate FastPass. Il Super – il cui prezzo va dai € 30 ai € 45 – permette di saltare la fila, una sola volta, a sei attrazioni selezionate. L’Ultimate FastPass permette invece di saltare la fila a tutte le attrazioni (quello che permette il salta coda una sola volta a tutte le attrazione ha un costo che va da € 60 a € 90, mentre quello che permette il salta coda illimitatamente, anche più volte per la stessa attrazione, ha un costo che va da € 120 a € 150 a persona). Fai però attenzione, ci sono alcuni giorni in cui non è possibile usufruire del FastPass. Ti consiglio quindi di guardare il calendario che trovi qui.

Gli spettacoli a Disneyland Paris sono un qualcosa di veramente unico ed eccezionale. Io sono rimasto letteralmente folgorato dal Mickey et le Big Band de Noël in cui Topolino, Minnie, Paperino, Paperina e Pippo, insieme a ballerine e a bravissimi crooner, interpretano celebri brani natalizi. Per non parlare poi di Disney Illuminations in cui mi sono addirittura commosso.

Disneyland Paris: le attrazioni per i bambini dai 0 ai 6 anni

La domanda che ho ricevuto più spesso durante la mia ultima esperienza  Disneyland Paris insieme a mia moglie e a mio figlio Nicholas di poco più di due anni è stata: “Ci sono attrazioni anche per i più piccoli?”. La risposta è sì. Nicholas si è divertito un mondo e abbiamo fatto più attrazioni questa volta insieme a lui che nelle volte precedenti da soli.

Le attrazioni da non perdere con i più piccoli sono tante.

Nel Parco Disneyland c’è Peter Pan’s Flight che porta a sorvolare Londra a bordo di una barchetta volante, Pirates of the Caribbean che fa vivere le atmosfere dei pirati, Pays des Contes de Fées per esplorare scene in miniatura dei film Disney, Mad Hatter’s Tea Cups per volteggiare sulle tazze del Paese delle Meraviglie, i cavalli del Carrousel de Lancelot, il veloce Casey jr – le Petit Train du Cirque e il treno a vapore Disneyland Railroad che permette di fare un bel giro panoramico del parco.

Nel Parco Walt Disney Studios ci sono i tappeti volanti di Aladdin (Les Tapis Volants – Flyin Carpets over Agrabah), il favoloso mondo 3D di Ratatouille, le automobili di Cars (Cars Quatre Roues Rally) e il cane a molla Slinky Dog Zigzag Spin.

C’è anche il bellissimo spettacolo La Fabbrica dei Sogni Disney Junior in cui Topolino e Minnie rimettono in funzione le macchine della Fabbrica dei Sogni insieme a personaggi come Vampirina e Francy Nancy Clancy, e l’emozionante viaggio on the road sulla Route 66 a tema Cars (Cars Road Trip) con effetti speciali mozzafiato.

fabbrica dei sogni disney junior a disneyland paris

Per ovvi motivi Disneyland Paris è il regno dei bambini ed è quindi tutto pensato per loro. Se sei un genitore cerca il simbolo blu con dentro due genitori e al centro un bambino, con un 1 nel mezzo, si tratta del Rider Switch, e le attrazioni contrassegnate da questo simbolo permettono alle famiglie con bambini piccoli di visitare a turno le attrazioni non accessibili ai più piccoli senza dover fare due volte la fila.

C’è anche la possibilità di noleggiare passeggini.

Disney Illuminations

disneyland paris disney illuninations

Spettacolo sospeso durante la pandemia da Covid-19.

Lo spettacolo più emozionante di Disneyland Paris è Disney Illuminations, uno show che in 20 minuti riesce a toccare le corde più sensibili dell’anima scavando nei ricordi d’infanzia e vagando tra i momenti più importanti della vita dello spettatore, rubando qualche lacrimuccia anche ai cuori più duri.

Si tratta di uno spettacolo che avviene in concomitanza della chiusura del parco, alle 19 durante l’inverno e alle 23 in estate, che anima la facciata del Castello della Bella Addormentata nel Bosco facendo prendere vita i capolavori senza tempo sotto la conduzione esperta di Topolino. Luci, suoni, fontane danzanti e fuochi d’artificio aggiungono ancora più magia all’esperienza trascorsa durante il giorno nel Parco, lasciando un ricordo indelebile e tanta voglia di tornare al più presto in questo regno fatato.

Per goderti al meglio Disney Illuminations e trovare il posto migliore per assistere allo spettacolo, ti suggerisco di recarti di fronte al Castello della Bella Addormentata nel Bosco almeno 30 minuti prima dell’inizio dello show.

Disneyland Paris: gli hotel. Dove dormire e quelli in cui ho soggiornato

andrea petroni famiglia spider man disneyland paris

Chi vuole vivere un’esperienza totalizzante nel mondo Disney può soggiornare in una delle strutture tematiche inserite nel complesso di Disneyland Paris.

Si tratta di 7 hotel di categorie differenti e di un campeggio.

Gli hotel sono:

  • Disneyland Hotel, un 5 stelle situato in stile vittoriano posto sopra l’ingresso del Parco, e considerato come il più prestigioso
  • Disney’s Hotel New York – The Art of Marvel, un 4 stelle a tema New York e Supereroi Marvel che espone una delle più grandi collezioni al mondo di arte Marvel con oltre 350 opere esposte nelle sale, nei corridoi e nelle stanze (dista circa 10 minuti a piedi dall’ingresso). Qui ho soggiornato con la mia famiglia a settembre 2021. Hotel favoloso in cui sembra davvero di vivere nella New York dei Supereroi. Ci sono due ristoranti in cui si mangia benissimo di cui uno con cucina italiana e uno a buffet con piatti asiatici, americani e italiani (la pinsa è squisita), una piscina coperta e scoperta, un campo sportivo all’aperto, due bar con cocktail ispirati al mondo Marvel e il Marvel Design Studio in cui i più piccoli possono cimentarsi a disegnare i supereroi. C’è poi la possibilità di incontrare ogni giorno Spider-Man in carne e ossa presso la Super Hero Station e scattare foto insieme a lui e e all’interno di splendide foto location.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Un post condiviso da ANDREA PETRONI Travel Blogger (@vologratis)

  • Disney’s Newport Bay Club, un 4 stelle ambientato nel New England in stile primi del ‘900, affacciato sul lago Disney (dista circa 15 minuti a piedi dall’ingresso del Parco). Io qui ho soggiornato due notti nel 2019 e mi sono trovato benissimo. Stanza grande e spaziosa, colazione a buffet con ampia scelta di dolce e salato, cena con ricco buffet dagli antipasti ai dolci a tema Disney passando per primi patti e secondi di carne, pesce e pizza. All’interno dell’hotel è presente anche una piscina, una palestra attrezzata e un negozio in cui acquistare maglie, peluche e gadget.
  • Disney’s Sequoia Lodge, un 3 stelle ambientato in un parco nazionale americano che ricorda i rifugi di montagna (dista circa 15 minuti a piedi dall’ingresso principale del Parco)
  • Disney’s Hotel Cheyenne, un 2 stelle ambientato nel Far West e distante 20 minuti a piedi dall’ingresso del Parco
  • Disney’s Hotel Santa Fe, un 2 stelle ambientato nel mondo di Cars e posto di fronte al Cheyenne
  • Villages Nature Paris, un 4 stelle un po’ più decentrato (15 minuti d’automobile o 25 in navetta) ma vicino al campeggio

Il campeggio è il Disney’s Davy Crockett Ranch, e si trova in un bosco un po’ più distante rispetto agli altri.

Nelle strutture sono spesso presenti i personaggi Disney, sia nella hall che nella sala colazione, e gli ospiti possono beneficiare di “Più ore di Magia” ed entrare nei Parchi con anticipo rispetto al normale orario di apertura, evitando così il caos del normale afflusso giornaliero. Chi soggiorna nelle suite o nelle camere Club ottiene anche il FastPass Vip per accedere alle attrazioni saltando la coda.

Gli hotel dispongono di navette gratuite (tranne il Villages Nature Park) che trasportano gli ospiti all’ingresso dei Parchi.

Per gli hotel escono spesso delle offerte Disneyland Paris molto interessanti con sconti fino al 35% sul pacchetto soggiorno e ingressi e addirittura la mezza pensione gratuita.

Ci sono comunque anche hotel partner con servizio di navetta gratuita come ad esempio il Vienna International, il Radisson Blu Hotel e l’Adagio City Aparthotel (li trovi tutti qui).

Disneyland Paris: dove mangiare

valentina venanzi disneyland paris

All’interno di Disneyland Paris è impossibile rimanere a pancia vuota. Ci sono più di 50 ristoranti suddivisi tra Parchi, Disney Village e hotel.

Dopo una bella colazione in hotel è possibile pranzare in uno dei tanti fast food all’interno dei Parchi, o in uno dei ristoranti in cui però il costo è più alto.

Come ti dicevo poco più su io ho cenato sia al buffet Cape Code del Disney’s Newport Bay, sia al Manhattan Restaurant che al Downtown Restaurant nel Disney’s Hotel New York – The Art of Marvel, sia al Café Mickey nel Disney Village. Ho però pranzato anche al ristorante Inventions al Disneyland Hotel insieme a Topolino, Geppetto, Pippo e Pinocchio, con un buffet di altissima qualità in cui c’erano addirittura le ostriche, al Restaurant des Stars nel Walt Disney Studios Park, al Plaza Gardens Restaurant e all’Agrabah Café in perfetto stile mediorientale.

Per la cena, chi non ha il pacchetto di mezza pensione in hotel, può cenare o in uno dei ristoranti del Disney Village. Ce ne sono di ogni tipo e per tutte le tasche. L’unico problema è che all’orario di uscita dei Parchi ci sarà un bel po’ di gente affamata e trovare un tavolo libero potrebbe essere un’impresa non semplicissima, basta però prenotare con anticipo e presentarsi all’orario concordato senza dover fare file.

Tuo figlio, il tuo partner o un tuo amico festeggia il compleanno nei giorni in cui sarete al parco? Sorprendilo prenotando il dolce che nei ristoranti in cui sono presenti i personaggi verrà portato al festaggiato proprio da loro!

Accessibilità a Disneyland Paris

I Parchi e gli hotel sono accessibili a tutti. Sono però disponibili due brochure, una per Disneyland Park e una per il Walt Disney Studios Park, in cui per ciascuna attrazione, bagno, ristorante sono presenti indicazioni sull’accessibilità come ad esempio il numero di gradini o la possibilità di accedervi con la sedia a rotelle.

Ora che sai tutto su Disneyland Paris non mi resta che augurarti un buon divertimento!

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, giocare con suo figlio Nicholas, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo insieme alla sua famiglia. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio, su Radio Capital e sulle pagine de L'Huffington Post. Ogni tanto lo trovi in radio, in tv e su giornali. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019. Il 23 luglio 2020 è uscito il libro da lui curato dal titolo "In viaggio tra i borghi d'Italia". A fine giugno 2021 è stato pubblicato il suo libro "Passeggiate romane" tutto dedicato ai luoghi più insoliti, segreti e curiosi di Roma.