Tour Eiffel: tutto quello che devi sapere. Info, orari, biglietti e curiosità

tour eiffel

La Tour Eiffel è il simbolo di Parigi, ed è secondo me impensabile andare nella capitale francese senza ammirarla anche solo da lontano. Anzi, vuoi che te la dica tutta? Andare a Parigi senza vedere la Torre Eiffel dovrebbe essere proprio vietato dalla legge! Ecco l’ho detto!

Scherzi a parte, in questo post troverai tutte le informazioni utili per visitare la Tour Eiffel: dove si trova, come raggiungerla, quali sono gli orari di apertura e quanto costa il biglietto, ma scoprirai anche la sua storia e le sue curiosità, in modo che tu possa arrivare lì di fronte super preparato e senza alcun intoppo, pronto ad esclamare un bel “wow!”.

TOUR EIFFEL: TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE

Tour Eiffel: un po’ di storia

La Torre Eiffel fu costruita tra il 1887 e il 1889 per L’Esposizione Universale del 1889 a Parigi (nonché centenario della Rivoluzione Francese), dalla ditta Compagnie des Établissements Eiffel gestita da Gustave Eiffel, considerato in quel tempo come uno dei migliori architetti del ferro al mondo.

L’architetto si avvalse degli ingegneri Koechlin, Nouguier e Sauvestre, che progettarono il gigantesco pilastro in ferro composto da quattro travi unite in cima.

La costruzione della Tour Eiffel incontrò grosse resistenze sia dagli abitanti della zona che dagli artisti di Parigi. Quest’ultimi pubblicarono addirittura un manifesto chiamato dei “Trois Cents” in cui la soprannominarono asparago di ferro, descrivendola come brutta e inutile.

Nonostante tutto Eiffel proseguì l’opera terminandola in poco meno di due anni, facendole acquisire il primato di torre più alta del mondo, primato che conservò per 41 anni.

Col passare del tempo la torre acquistò consensi dalla popolazione divenendo quel simbolo della città che tutti oggi noi conosciamo.

Piccola curiosità su Gustave Eiffel: l’architetto francese progettò anche gli interni della Statua della Libertà di New York realizzata dal francese Frédéric Auguste Bartholdi.

tour eiffel (2)

Tour Eiffel: qualche curiosità

Non so se a te capita la stessa cosa, io spesso sono più attratto dalle curiosità su un determinato luogo o monumento che dalla sua storia, e di curiosità sulla Tour Eiffel ce ne sono tante.

L’altezza della Tour Eiffel è di 312,27 metri (324,82 se si considera anche l’antenna posta in cima) ed è suddivisa in tre livelli. Il primo livello è posto a 57,63 metri, il secondo a 115,88 e il terzo a 276,13. L’ultimo piano resta chiuso nelle giornate particolarmente ventose.

Gli scalini per raggiungere la cima sono 1665 e pare che Gustave Eiffel li abbia percorsi tutti a piedi proprio nel giorno dell’inaugurazione. Fortunatamente ci sono anche gli ascensori originali del 1889 che trasportano comodamente le persone nei vari piani e fino alla sommità.

Nella Torre Eiffel c’è l’appartamento di Gustave Eiffel (a 285 m d’altezza) in cui l’architetto lavorava e riceveva gli ospiti.

Trattandosi di una torre realizzata completamente in ferro subisce consistenti variazioni stagionali in base alla temperatura dell’aria. Con il caldo può dilatarsi addirittura di 18 cm e con le basse temperature può accorciarsi anche di 15 cm. Ma non solo, ha bisogno anche di un’importante manutenzione. Viene riverniciata ogni sette anni e da quando fu realizzata ha cambiato diversi colori. In origine era di colore rosso veneziano, dal 1968 invece il colore utilizzato è il bronzo, più scuro in basso e più chiaro in alto.

Tour Eiffel: dove si trova e come raggiungerla

La Tour Eiffel si trova esattamente a Champ de Mars, al numero 5 di Avenue Anatole France.

Si raggiunge facilmente o con la metro di Parigi linea 6 fermata Bir Hakeim, o con la RER C Champs de Mars – Tour Eiffel, e poi con una passeggiatina a piedi di qualche minuto.

Tour Eiffel: biglietti. Quanto costano e dove si acquistano

Ammirare e fotografare la Tour Eiffel non costa ovviamente nulla, ma se vuoi salire in cima, visitarla dal suo interno e godere di una vista mozzafiato su Parigi c’è bisogno di acquistare un biglietto.

Il prezzo dei biglietti per la Tour Eiffel differiscono in base al piano e se si opta per la salita a piedi o con l’ascensore:

  • per salire al 2° piano con l’ascensore il biglietto ha un costo di € 16 (€ 8 per i ragazzi da 12 a 24 anni, € 4 per i bambini dai 4 agli 11 anni, gratis per i minori di 4 anni)
  • per salire con l’ascensore fino alla cima il biglietto costa € 25 (€ 12,50 per i ragazzi da 12 a 24 anni, € 6,30 per i bambini dai 4 agli 11 anni, gratis per i minori di 4 anni)
  • per salire a piedi fino al 2° piano il biglietto ha un costo di € 10 (€ 5 per i ragazzi da 12 a 24 anni, € 2,50 per i bambini dai 4 agli 11 anni, gratis per i minori di 4 anni)
  • per salire a piedi fino al 2° piano e poi in cima con l’ascensore bisogna pagare € 19 (€ 9,50 per i ragazzi da 12 a 24 anni, € 4,80 per i bambini dai 4 agli 11 anni, gratis per i minori di 4 anni).

I biglietti per la Tour Eiffel possono essere acquistati nelle biglietterie posto sotto al monumento, ma per evitare la fila ti suggerisco di acquistarli online.

Indossa scarpe comode anche se opterai per l’ascensore e porta con te una maglia anche d’estate, a 300 metri d’altezza l’aria potrebbe essere frizzantina.

Tour Eiffel: gli orari per la visita

La Torre Eiffel è aperta tutti i giorni, ad esclusione del 14 e del 15 luglio.

Gli orari di apertura sono:

  • dal 21 giugno al 2 settembre dalle ore 9 alle ore 00:45 (ultima salita in ascensore per la cima alle ore 23 e a piedi alle 24)
  • per il resto dell’anno dalle 9:30 alle 23:45 in ascensore (ultima salita alle 23 e ultima salita in cima alle 22:30) e a piedi dalle ore 9:30 alle ore 18:30 (ultimo accesso alle ore 18).

L’orario migliore per visitarla è secondo me un po’ prima del tramonto, soprattutto d’estate quando il sole non è più alto nel cielo e il clima è leggermente più fresco del mattino o del primo pomeriggio. Ma anche per goderti un tramonto mozzafiato sulla Ville Lumière.

torre eiffel

Tour Eiffel: i ristoranti

Il ristorante Tour Eiffel, il cui vero nome è Le Jules Verne si trova al secondo piano ma è momentaneamente chiuso per ristrutturazione (riaprirà nella primavera 2019). È il regno dello chef stellato (tre stelle Michelin) Frédéric Anton ed è il luogo perfetto per una cena romantica e gourmet, magari per un’occasione speciale come un proposta di matrimonio. Il prezzo per una cena si aggira grosso modo sui € 100 a persona e per trovare posto c’è bisogno di prenotare con largo anticipo.

Al primo piano si trova invece il ristorante 58 Tour Eiffel con una vista mozzafiato sul Trocadero e sul Palais de Chaillot. Prende il nome dall’altezza in cui si trova: 57 metri dal suolo + 1 metro del piano cottura. Il 58 offre una cucina francese rivisitata con prodotti di stagione. È possibile scegliere due orari per la cena, o le 18:30 e le 21. I prezzi partono da € 86 a € 175 e a questo link è possibile prenotare la cena a prezzo fisso. Il prezzo per il pranzo (un turno alle 12 e uno alle 13:30) è più abbordabile: solo € 39.

Tour Eiffel: la visuale più bella per scattare le foto

Se vuoi scattare belle foto della Tour Eiffel ti suggerisco di prendere o la linea 6 o la linea 9 della metro e scendere a Trocadéro. Dall’Esplanade du Trocadéro avrai una visuale completa e super suggestiva sulla torre e potrai sbizzarrirti in foto scenografiche.

Tieni lo smartphone sempre a portata di mano anche durante la salita, saranno tante le visuali sulla città da immortalare.

A proposito, se sei un appassionato di fotografia ti suggerisco di leggere la mia guida su Cosa fotografare a Parigi: 10 luoghi perfetti per Instagram.

Ora che sai tutto sulla Torre Eiffel non ti resta che goderti non solo questo monumento ma tutta la meravigliosa e romanticissima Parigi.

Per qualsiasi dubbio o domanda, o anche solo per guardare le foto dei miei viaggi e rimanere sempre aggiornato sul fantastico mondo dei viaggi, ti aspetto sia sul mi profilo Instagram che sulla mia pagina Facebook.

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare