Cosa vedere a Bruges: informazioni utili per organizzarsi il viaggio

bruges cosa vedere

Sei pronto per volare nelle Fiandre e cerchi informazioni su cosa vedere a Bruges?
Sei nel posto giusto! Innanzitutto permettimi di complimentarti con te per la scelta della meta, perché l’antica città fiamminga è davvero deliziosa.

A Bruges sembra che il tempo si sia fermato al Medioevo, e trascorrere un weekend nella deliziosa città fiamminga è una di quelle esperienze che vanno assolutamente vissute e assaporate almeno una volta nella vita.

Passeggiare tra i suoi canali, ammirare gli antichi palazzi, immergersi nella storia e fare scorpacciata di cioccolato belga, di cozze, di patatine fritte e di birra, riempie il cuore di gioia, la mente di serenità e gli occhi di bellezza.

Non per niente il suo centro storico medievale è stato dichiarato nel 2000 Patrimonio dell’Umanità UNESCO.

Io ricordo questa città come una delle più affascinanti e più romantiche in cui io sia mai stato, e pertanto oggi voglio segnalarti quelle che secondo me sono le cose, o meglio i luoghi, da non perdere assolutamente in questa città, sperando possa esserti d’aiuto nell’organizzazione del tuo viaggio.

Iniziamo però dalle informazioni pratiche.

Informazioni pratiche per visitare Bruges: come arrivarci, dove alloggiare, dove e cosa mangiare.

Bruges si trova in Belgio e dista un centinaio di chilometri da Bruxelles e circa 50 da Gent (altra deliziosa città fiamminga che ti consiglio vivamente di visitare).

Si raggiunge atterrando in uno degli aeroporti di Bruxelles serviti entrambi anche da numerose compagnie aeree low cost, ma è comunque meglio atterrare all’aeroporto di Zaventem – molto più centrale rispetto a quello di Charleroi – collegato con Bruges sia con treni diretti e sia cambiando alla stazione centrale di Bruxelles. A tal proposito, se ci andrai durante il weekend, ti consiglio di acquistare il Weekend Ticket che ti permetterà di risparmiare il 50% sul prezzo del biglietto ferroviario (per saperne di più leggi il post da Bruxelles a Bruges in treno risparmiando il 50%).

Per cercare il volo più economico leggi i consigli che trovi nella mia guida Quando prenotare un volo e utilizza strumenti come Google Flights, SkyscannerVolagratis, ma soprattutto il Trova Tariffe Ryanair e Ispirami di easyJet.

Per l’alloggio leggi prima la guida Come trovare alloggi economici in giro per il mondo e utilizza poi o Trivago o Airbnb. Se vuoi alloggiare in un luogo esclusivo e romantico ti consiglio il B&B De Corenbloem, io e Valentina ci abbiamo soggiornato ed è stata un’esperienza meravigliosa.

Passiamo ora al cibo. A Bruges è possibile mangiare ottime zuppe di pesce, il tradizionalissimo piatto di cozze e patatine fritte (frites & moules), la salsiccia speziata chiamata boudin, lo stufato di pesce o di pollo chiamato waterzooi, aringhe, anguille, gauffre ma soprattutto tanta cioccolata. Trattandosi di una città a forte vocazione turistica troverai tanti ristoranti in cui mangiare specialità tipiche, tra i più i più frequentati ci sono il Bistrot Zwart Huis, il ProDeo, l’One Restaurant, il Gruuthus Hof e il In Den Wittenkop. Fai però attenzione a due cose: prenota sempre un tavolo con almeno un giorno d’anticipo e ricorda che nel Nord Europa le cucine chiudono abbastanza presto.

cozze bruges da mangiare

Per una bella ma soprattutto buona birra belga ti consiglio la birreria 2Be.

La città è relativamente piccolina e conta circa 118.000 abitanti. Il centro storico si gira tutto a piedi e non c’è quindi bisogno di prendere l’autobus, bisogna solo indossare scarpe comode e godersi tutte le meraviglie che spuntano dietro a ogni angolo.

Cosa vedere a Bruges

Markt

Iniziamo con i suggerimenti su cosa vedere a Bruges partendo dalla Piazza del Mercato, circondata da meravigliosi edifici tra cui il Belfort e il Palazzo della Corte Provinciale. È la piazza principale della città e ogni mercoledì mattina ospita un mercato. Viene utilizzata come partenza per la famosa gara ciclistica “Giro delle Fiandre”, e durante l’Avvento ospita un delizioso mercatino di Natale con tanto di pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Qui si trova anche l’Historium, un museo interattivo che ripercorre la storia della città. Ben fatto ma non mi sento di consigliartelo, ci sono tante altre cose più belle e più interessanti da fare e da visitare.

cosa vedere a bruges (2)

Beghinaggio

Un complesso di edifici fondato nel 1245 che fino al 1928 ha ospitato le beghine, donne che si dedicavano alla preghiera senza prendere i voti. Dagli anni trenta del secolo scorso ospita invece le suore benedettine.

È un angolo di pace nel bel mezzo della città, circondato da un delizioso canale popolato da splendidi cigni. Tieni  a portata di mano la macchina fotografica pronto a scattare belle foto.

canale da vedere bruges beghinaggio

Chiesa di Nostra Signora detta anche “Chiesa di Michelangelo”

Questa è secondo me la vera chicca di Bruges perché custodisce una meravigliosa opera d’arte di un artista italiano che qui non ci si aspetterebbe mai di trovare.

Questa chiesa gotica è famosa perché al suo interno ospita la “Madonna col Bambino” di Michelangelo. E sì, quel geniaccio rinascimentale è finito anche a Bruges.

Una curiosità, la torre campanaria è la seconda più alta del Belgio dopo quella della Chiesa di Nostra Signora di Anversa. Che fantasia in Belgio con i nomi delle Chiese…

Si trova all’indirizzo Mariastraat n.8000.

chiesa di michelangelo bruges

La Basilica del Sacro Sangue

Questa Basilica merita di essere visitata perché al suo interno custodisce un’importantissima reliquia. Il Sacro Sangue di Gesù preso da Giuseppe di Arimatea e portato poi dalla Terrasanta dal Conte di Fiandra Teodorico di Alsazia.

Risale al XII secolo ed era la cappella della residenza dei conti di Fiandra, ma quella che si vede oggi è la ricostruzione avvenuta tra il 1480 e il 1534.

Si trova nella piazza Burg.

Piazza Burg

Da visitare non solo perché ospita la chiesa di cui sopra ma anche perché è uno dei nuclei più antichi della città fiamminga. In origine aveva funzione di fortezza perché sorgeva nell’incrocio romano tra Oudenburg, Aardenburg e il fiume Reie, ed era completamente murata e dotata di cancelli.

piazza burg bruges

Parco Hof Arents

Vicino al Groeningemuseum, e dietro la Arentshuis, si trova un delizioso parco che secondo me è uno degli angoli più pittoreschi della città, attraversato da un canale e con tante casette in legno.

hof arents da visitare a brugesfoto milo-profi

Belfort

Il Belfort (o Beffroi) è la torre campanaria medievale alta 83 metri che domina il Markt, visibile da ogni parte della città. Nel medioevo scandiva i momenti salienti della vita cittadina, ora è un ottimo strumento per orientarsi nella città. Basta alzare gli occhi al cielo per ritrovare la strada perduta.

È possibile salire in cima alla torre e godere di una vista mozzafiato su Bruges.

Il biglietto costa € 12 per gli adulti (€ 10 per gli over 65), € 10 per i ragazzi tra i 6 e i 25 anni, ed è gratis per i bambini fino ai 5 anni. Se non hai grosse difficoltà a salire in alto percorrendo numerosissimi gradini, questa è un’esperienza che ti consiglio di fare non solo per la vista mozzafiato ma anche per ammirare il gigantesco carillon che suona ogni 15 minuti.

L’orario di apertura va dalle 9:30 alle 18 ma l’ultimo ingresso è previsto per le 17.

bruges cosa visitare beffroi

Canale Rozenhoedkaai

Quando dovrai decidere cosa vedere a Bruges, ricorda che questo è lo scorcio più bello e più fotografato della città. Andandoci con la persona amata è impossibile non far scattare un bacio o un abbraccio. Io ti ho avvertito!

Metti in conto almeno una ventina di minuti di stop per scattare centinaia di foto in ogni angolazione possibile e immaginabile.

Un angolo fiabesco che si trova all confluenza tra i Canali Groenerei e Dijver. Nell’anno mille ospitava un porticciolo per il commercio del sale, ora è il luogo più famoso di Bruges dal quale partono i tour in battello tra i canali che hanno una durata di 30 minuti e che permettono di ammirare la città da un’altra prospettiva, ancora più romantica e suggestiva.

cosa visitare a bruges

Groeningemuseum

Tra le cose da vedere a Bruges c’è sicuramente il museo d’arte fiamminga famoso per ospitare al suo interno una ricca collezione dei primitivi fiamminghi e dei pittori rinascimentali, tra cui alcune opere di Jan van Eyck. Quindi se ami questa corrente artistica non devi assolutamente perderlo.

È aperto tutti i giorni dal martedì alla domenica con orario 9:30 – 17. I biglietti costano € 12 per gli adulti, € 10 per gli over 65 e per i ragazzi d’età compresa tra i 17 e i 25 anni, è gratis per i minori di 17 anni.

Si trova all’indirizzo Dijver 12.

Minnewaterpark

Ti ho già detto almeno un paio di volte che questa è una città romantica, e tra le cose da vedere a Bruges c’è assolutamente il Minnewater (il lago dell’amore) nel Minnewaterpark. Secondo la leggenda chi attraversa insieme al suo partner il ponticello del lago proverà amore eterno.

Il parco è comunque di per sé molto bello e rilassante, ed è un altro punto in cui sbizzarirsi a scattare tante foto senza le folle di turisti che irrompono nell’inquadratura.

Cioccolaterie

La maggior parte delle persone pensa che il cioccolato sia svizzero e basta. Questa cosa la pensavo anche io, anzi ne ero fermamente convinto, poi una volta arrivato in Belgio mi è crollata questa certezza.

Il Belgio vanta un’antichissima tradizione cioccolatiera e lo si nota dai tanti “dolci” negozi presenti nelle sue città.

Bruges è una delle città in cui questa tradizione è più viva. Impossibile resistere di fronte alle vetrine delle cioccolaterie di nomi famosi come Leonidas, Godiva o Neuhaus, o a quelle artigianali in cui tutto viene prodotto a mano e con amore.

A Bruges si trova anche il Choco Story in cui ripercorrere tutte le tappe storiche e scoprire tutte le curiosità su questo dolcissimo alimento (indirizzo Wijnzakstraat 2).

cosa visitare a bruges (2)

Birrerie

Un altro punto fermo della tradizione belga. Non si tratta di una cosa da vedere a Bruges o un luogo da visitare, ma la birra è fra le cose che devi assolutamente assaggiare a Bruges (a meno che non tu non sia astemio!).

Impossibile quindi andare via dalla città senza aver assaporato una delle sue birre come ad esempio la Brugse Zot prodotta dal birrificio storico De Halve Maan, peraltro visitabile.

cosa fare a bruges

Altre cose da vedere a Bruges

Avendo altro tempo a disposizione, oltre a perderti tra i suo vicoletti, potresti visitare il museo delle patatine fritte (Frietmuseum) in Vlamingstraat 33 ospitato in uno degli edifici più antichi della città e che parte dalla materia prima (le patate) per arrivare all’assaggio vero e proprio passando per l’esposizione di macchine per sbucciarle, friggitrici e altri oggetti. C’è anche il museo della birra (Bruges Beer Experience) per scoprire tutti, ma proprio tutti, i segreti della bevanda più famosa del Belgio.

Bruges free walking tour

Se parli un po’ di inglese sappi che potresti visitare la città con l’aiuto di un guida esperta grazie ai tanti free walking tour. Si tratta di visite guidate in cui non vi è un prezzo fisso da pagare, ma a fine giro si lascia una mancia a proprio piacimento. Ce ne sono diversi e per tutti i gusti, come ad esempio quelli di Legends Tour che si svolgono di giorno, di notte, con o senza degustazioni di birra o cioccolato, quelli di Vivas Tour o di Free Tour.

Buon viaggio!

Foto di Milo Profi (dove indicato) su gentile concessione di VisitFlanders

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Ora lo trovi ogni sabato alle 14 su Radio Capital. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.