Come trovare alloggi economici in giro per il mondo

come trovare alloggi economici

La prima cosa che facciamo dopo aver prenotato un volo, un treno, un traghetto o qualsiasi altro mezzo di locomozione che ci porterà nella tanto desiderata meta di viaggio, è quella di cercare un alloggio.

Molto spesso la ricerca di un posto in cui dormire risulta piuttosto estenuante, consci del fatto che risparmiare sull’alloggio ha un impatto non indifferente sul budget complessivo dell’intero viaggio. E trascorriamo così giornate intere davanti allo schermo del pc o con il capo chino sullo smartphone navigando tra siti web e leggendo ogni recensione lasciata per quel posto, con l’indecisione che finisce poi per farci prenotare solo pochissimi giorni prima della partenza.

Per iniziare con il piede giusto bisogna innanzitutto scegliere a priori almeno il tipo di alloggio e la sua categoria (hotel 3, 4 o 5 stelle, ostello, appartamento, camping), i tipi di servizi richiesti e l’importo massimo che si è disposti a spendere, e procedere poi con la ricerca mettendo subito dei filtri per evitare di ritrovarsi un’infinità di proposte non utili alle nostre esigenze. Fai anche attenzione alla distanza tra l’alloggio e il centro città perché se è vero che più ci si allontana dal centro e più i prezzi scendono, c’è da considerare la scomodità (e il prezzo dei mezzi pubblici) per raggiungere i principali punti di interesse.

Visto che mi sono ritrovato spesso in questa situazione ecco i miei consigli per trovare un alloggio economico in giro per il mondo.

COME TROVARE ALLOGGI ECONOMICI: CONSIGLI UTILI

Utilizza i comparatori

La prima cosa da fare è quella di collegarsi a comparatori di prezzo come Trivago, HotelsCombined od Hotelscan che scandagliando tutti i vari portali di prenotazione tra cui Booking.com, Agoda, Hotel.info, Expedia e altri, mostrano tutti i prezzi per quel determinato hotel. Sì, il prezzo della stessa tipologia di camera per lo stesso hotel varia da portale a portale.

Ogni portale di prenotazione prevede la possibilità di rilasciare recensioni da parte degli ospiti che hanno soggiornato in quella struttura. Leggile con attenzione perché sono importantissime per farsi un’idea del luogo al di là delle foto ufficiali.

Cerca su Hotel Tonight

Come ho già segnalato nel post sulle app di viaggio indispensabili, utilizzando l’app Hotel Tonight è possibile trovare offerte last minute a partire dai 7 giorni che precedono la partenza e fino a qualche ora prima.

easyHotel e Ibis

Se ciò che ti serve è solo una camera pulita e con bagno privato ti suggerisco di fare un ricerca su easyHotel, ottime sistemazioni per chi non cerca troppi fronzoli. Io ho soggiornato in quelli di Londra, di Berlino e di Budapest e mi sono trovato bene anche se le stanze sono minuscole.

Se cerchi invece il classico hotel butta un occhio agli hotel Ibis, Ibis Styles e Ibis Budget della catena Accorhotels, che hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo. Anche questi li ho utilizzati molto spesso durante i miei viaggi.

Usa TripAdvisor

Noi conosciamo TripAdvisor come il portale in cui leggere le recensioni di hotel e ristoranti lasciate dagli altri viaggiatori. TripAdvisor è però anche un ottimo comparatore di hotel. Collegandoti a questo link potrai fare una ricerca inserendo la città o il nome dell’albergo, le date del viaggio e il numero di persone.

Su TripAdvisor è inoltre possibile trovare anche delle chicche nascoste e conoscere le esperienze di altri viaggiatori che possono tornare utili durante il soggiorno. Ti consiglio però di filtrare sempre con occhio critico le recensioni rilasciate su questo portale.

Valuta gli ostelli

Gli ostelli non sono più come ce li immaginavamo qualche decina di anni fa. Sono oramai assimilabili agli hotel con la differenza di poter scegliere se dormire in una camera condivisa con altre persone o di sceglierne una privata. Io in Svezia ho dormito in ostelli che sembravano hotel 4 stelle.

I prezzi sono più bassi rispetto a quelli praticati dagli alberghi, c’è di solito una cucina in cui è possibile preparare i pasti e zone in comune in cui socializzare con gli altri ospiti.

L’ostello è a mio avviso il luogo migliore per socializzare con altri viaggiatori provenienti da varie parti del mondo.

I principali portali per la prenotazione di ostelli sono:

Appartamenti e stanze private

L’appartamento può essere la scelta migliore quando si viaggia in famiglia, in gruppi di amici o quando si decide di stare in un posto per più di un weekend.

Il portale per eccellenza per cercare una stanza privata in appartamento o un’intera casa è Airbnb (qui trovi un codice sconto Airbnb che ti permetterà di risparmiare sulla tua prima prenotazione) ma c’è da prendere in considerazione anche HomeStay.

Couchsurfing

Se invece vuoi proprio soggiornare gratis immergendoti completamente nella cultura del luogo iscriviti alla community di couchsurfing e mettiti subito in cerca di una sistemazione.

Molte persone sono diffidenti nel dormire a casa di un’estraneo e non c’è da biasimarle con tutto quello che si sente in giro. Il portale ha però un ottimo sistema di recensioni in grado di tranquillizzare anche gli ospiti più diffidenti.

Camping

Quando si pensa al camping la mente vola subito a sistemazioni completamente immerse nella natura e lontane dai centri abitati. Da qualche anno le cose sono cambiate e sono nati campeggi alle porte delle grandi metropoli. C’è ad esempio HumanCompany che in Italia ha tre strutture chiamate Camping in Town poste alle porte di Roma, di Firenze e di Venezia, che permettono di soggiornare sia in tenda che nelle casette, e sono collegate al centro con i mezzi pubblici o con le navette messe a disposizione del campeggio. Io ho soggiornato in quello di Firenze e mi sono trovato benissimo!

Leggi Glamping e Camping: quali sono le differenze?

Bed and Breakfast

Quando si viaggia soprattutto in Italia, in Irlanda, nel Regno Unito o in Olanda può essere interessante ed economico soggiornare in un bed and breakfast, un alloggio turistico informale che prevede un posto letto (camera con bagno privato o bagno in comune) e la prima colazione, e i cui prezzi si pongono a metà strada tra l’hotel e il campeggio.

Per l’Italia ti consiglio di cercare su Bed-and-breakfast.it – il portale che peraltro organizza ogni anno il B&B Day – per l’Irlanda su B&B Ireland.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ANDREA PETRONI (@vologratis) in data:

Strutture che non sono online

Soprattutto in Asia e in Sud America molte strutture economiche non sono online. Per cercarle ti consiglio di leggere soprattutto il forum di Lonely Planet, o iscriverti e chiedere informazioni agli altri iscritti.

Già che ci sei leggi anche:

immagine di copertina Sidekix Media Unsplash CC0

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Per anni ha portato avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online. La seconda edizione è uscita a giugno 2019.