Cosa vedere in costiera amalfitana: luoghi da non perdere

cosa vedere in costiera amalfitana

Ciao viaggiatore, oggi voglio darti qualche suggerimento su cosa vedere in costiera amalfitana, la terra dei limoni, delle sfogliatelle e dei paesi arroccati sul mare cristallino della Campania, a 50 km a sud della penisola sorrentina. Luoghi meravigliosi tra i siti Unesco d’Italia che ti consiglio vivamente di visitare perché sapranno arrivare dritti al tuo cuore.

Prima però permettimi di darti un consiglio su come muoverti. Come già consigliato nel post Cosa vedere alle Cinque Terre, anche in questo caso la scelta ideale è quella di lasciare l’automobile in un punto della costiera e continuare il giro con i mezzi pubblici, come per esempio i comodi traghetti. Questi ultimi, rispetto agli autobus, permettono di evitare il traffico che intasa le strade tutte curve che collegano i vari paesi, lasciandoti libero di vivere in assoluto relax e con una prospettiva diversa le meraviglie della costiera amalfitana. L’automobile è consigliata solo nei periodi di bassa stagione per via del traffico che si crea nelle strette stradine, e poi il prezzo dei parcheggi non è affatto trascurabile.

Nei periodi di minor affluenza turistica l’automobile resta comunque il mezzo di trasporto migliore, perché guidare lungo i 50 km di tornanti della Strada Statale 163 Amalfitana permette di godere di scorci mozzafiato

COSA VEDERE IN COSTIERA AMALFITANA

La costiera amalfitana è un continuo susseguirsi di paesi ricchi di storia, di arte, di tradizioni, sapori e terrazze sul mare.

Il suggerimento principale è quello di goderti ogni luogo in tutta calma, immergerti nell’atmosfera di questa terra, assaggiarne le specialità culinarie, sorseggiare un caffè o un limoncello, e respirare l’aria di mare e l’odore di agrumi che pervade ogni angolo di Amalfi e dintorni.

Amalfi

cosa visitare in costiera amalfitana
Ph. © Luca Storri

Tra le cose da vedere in costiera amalfitana c’è in primis Amalfi, la città da cui prende il nome la zona, dominata dal meraviglioso Duomo dedicato a Sant’Andrea la cui costruzione iniziò nel 987 (con la facciata ricostruita nel XIX secolo) a cui si accede tramite una maestosa scalinata nella piazza principale. Ti consiglio di visitarlo insieme al Museo, all’antica Basilica e alla Cripta approfittando del biglietto cumulativo a soli 3 euro. Te ne innamorerai!

Uscito dal Duomo lasciati trasportare dall’istinto e attraversa i vicoli e le piazzette della cittadina, gustando una sfogliatella o un babà, o un cartoccio di fritto appena cucinato.

La zona più caratteristica della città è il rione Vagliendola con le antiche abitazioni aristocratiche, l’hotel dei Cappuccini che un tempo era il Convento di San Pietro della Canonica, la bella Piazza dello Spirito Santo e il Museo della Carta perché Amalfi ha un’antica tradizione cartaria.

Non perderti poi Piazza dei Dogi, con i resti dell’Arsenale della Repubblica Marinara.

Ravellocosa vedere in costiera amalfitana (2)

Tra le cosa da vedere nella Costiera Amalfitana spicca poi Ravello, in cui potrai scattare belle foto dalla vista più famosa di tutta la costiera, quella di Villa Rufolo, lo splendido edificio e la sua favolosa terrazza a strapiombo sul mare che ospita il festival dedicato a Wagner, che qui soggiornò e compose alcune delle sue opere più famose. L’ingresso a Villa Rufolo è a pagamento (il biglietto costa € 7 l’intero e € 5 il ridotto per gli under 12 e per gli over 65) ma vale la pena visitarla anche per il suo Giardino dell’Anima e la Torre Museo.

Un’altra villa da visitare è Villa Cimbrone, ora un hotel ma visitabile a pagamento anche dai non ospiti, con la Terrazza dell’Infinito tanto amata dai travel influencer per via della sua vista che spazia fino a Punta Licosa con limoneti e casette colorate.

Non puoi perdere nemmeno il Duomo, cioè la Basilica di Santa Maria Assunta e San Pantaleone su Piazza Vescovado, e se ami l’arte anche il Museo dell’Opera del Duomo di Ravello in cui sono esposte opere come il Ritratto di Sigilgaida Rufolo realizzato nel 1272 da Nicola di Bartolomeo da Foggia.

Se hai più tempo a disposizione concediti una sosta al Museo del Corallo realizzato dal collezionista Giorgio Filocamo, fai un po’ di shopping tra le botteghe artigianali di ceramiche sparse tra le viuzze colorate, e concediti un po’ di relax sulla spiaggia di Castiglione di Ravello che si trova alle porte di Atrani e che si raggiunge tramite una scalinata di 200 gradini. In spiaggia ti consiglio di andarci al mattino presto perché altrimenti sarà difficile trovare un posticino in cui sdraiarti o anche solo sederti.

Positano cosa visitare in costiera amalfitana

Cosa vedere in Costiera Amalfitana se non Positano? Un vero e proprio gioiello famoso in tutto il mondo per i suoi negozi e le sue boutique che si aprono sulle strette vie della cittadina e sulle scalinate che collegano l’alto della città con le sue spiagge.

Positano non si visita ma si vive!

A proposito di spiagge, ti consiglio di percorre il magnifico Sentiero degli Innamorati che collega la Spiaggia Grande con le calette di Fornillo e fare un’escursione lungo il Sentiero degli Dei, il percorso naturalistico più famoso della Costiera Amalfitana che collega Agerola a Nocelle, frazione di Positano che sorge sul Monte Pertuso.

La spiaggia principale è la Spiaggia Grande, c’è poi la più piccola Fornillo e quelle di Arienzo, Laurito e La Porta.

Da non perdere la Chiesa di Santa Maria Teresa dell’Assunta realizzata nel X secolo con la sua cupola a maioliche, sotto alla quale sono stati rinvenuti i resti di una villa romana visitabile nel Museo Archeologico Romano, e le Torri Saracene.

Maiori

A pochi chilometri da Minori sorge Maiori, un borgo marinaro dalla caratteristica struttura a ventaglio aperta sul mare della costiera in cui troverai una delle spiagge più ampie e comode dell’intera zona.

La città è dominata dalla rocca di San Nicola con nove torri medievali che ancora oggi è possibile visitare insieme alla piccola chiesa annessa, c’è poi il palazzo Mezzocapo su Corso Regina con i suoi splendidi giardini e le stanze affrescate, e la Colleggiata di Santa Maria a Mare sul Monte Torina risalente al 1529.

Minori

Minori custodisce la splendida Villa Marittima Romana del I sec. d.C, rarissimo esempio di antica villa sorta vicino al mare, dove ancora oggi sono visibili affreschi e mosaici dell’epoca.

Ti consiglio di visitare anche la Basilica di Santa Trofimena con le reliquie della santa,

Prima di spostarti verso la vicina Maiori, ricordati di fare tappa nel tempio della dolcezza della costiera amalfitana: la pasticceria di Salvatore De Riso (Sal De Riso) in via Roma n.80, famosa ormai in tutto il mondo grazie anche alla deliziosa torta ricotta e pera diventata un un po’ il simbolo culinario della costiera amalfitana e per la delizia al limone.

Atraniposti da vedere in costiera amalfitana

La piccola e graziosa Atrani sorge a due passi da Amalfi, tra il mare e l’alta scogliera alle sue spalle; tra i suoi intricati vicoli sono racchiuse una serie di chiese di notevole interesse come la Chiesa di Santa Maria Maddalena costruita nel XIII secolo con la facciata barocca e la cupola maiolicata – posta su una piazza con una vista meravigliosa – e la Chiesa di San Salvatore de Birecto realizzata nel 940.

Cetara

Il piccolo borgo di Cetara, a due passi dalla più nota Vietri sul mare, è un caratteristico borgo di pescatori raccolto intorno alla chiesa della splendida cupola maiolicata.

La cittadina è famosa soprattutto per l’ottimo tonno che si può gustare nei suoi ristoranti tipici, per la colatura di alici che non potrai non portare via con te come ghiotto souvenir della costiera amalfitana, e per le ceramiche dipinte a mano.

Ti consiglio di visitare la Torre Vicireale costruita per difendere anche gli altri paesi della costiera amalfitana dagli attacchi dei pirati, il complesso di San Francesco, e di ammirare il tramonto dalla spiaggia La Baia.

Vietri sul Mare

posti da vedere in costiera amalfitana
Ph © Luca Storri

Partendo da Positano, Vietri sul Mare è l’ultimo borgo della costiera amalfitana, il più vicino alla città di Salerno.

Vietri è famosa fin dal Medioevo come il paese della ceramica: passeggiare per i suoi vicoli, tra botteghe artigiane, maioliche e vasi coloratissimi, è un vero piacere per gli occhi e il cuore.

Una tradizione lunga secoli che rende questa cittadina un unicum da inserire assolutamente nella tua lista su cosa vedere in costiera amalfitana.

Ci sono però luoghi da visitare come la chiesa di San Giovanni Battista con la cupola rivestita di maioliche e il Museo provinciale della Ceramica che si trova nella splendida Villa Guariglia.

Con Vietri sul Mare chiudo l’elenco di cosa vedere in costiera amalfitana: sei pronto a scoprire questa terra che profuma di limoni, mare e bontà?

foto, dove segnalato © Luca Storri, altre Pixabay.

Sono Erika (@erikamelie sui social), ho 29 anni e vivo con mio marito in un borgo nel cuore della Tuscia, tra Roma, l'Umbria e la Toscana. Amo la letteratura, i colori dell'autunno, i pittori impressionisti, il tè, i negozi vintage e il vino rosso. La scrittura, i viaggi e la fotografia sono le mie più grandi passioni: ho fondato per questo il mio blog Viaggideltaccuino.it e ogni giorno per lavoro ho la fortuna di raccontare storie, emozioni e luoghi che profumano di magia e bellezza.