Cupola di San Pietro: tutte le info per vedere Roma dall’alto

cupola di san pietro

Se vuoi vedere il panorama di Roma dall’alto io ti consiglio di salire sulla Cupola di San Pietro.

Secondo me non esiste luogo più emozionante per abbracciare con un solo sguardo tutta la Città Eterna. La salita sarà abbastanza ardua ma vedrai, sarai ampiamente ricompensato.

In questo post troverai tutte le informazioni utili per visitare la Cupola di San Pietro come orari e prezzo del biglietto, ma anche tante curiosità che renderanno la salita ancora più emozionante.

cupola san pietro (2)

CUPOLA DI SAN PIETRO: TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI PER VEDERE ROMA DALL’ALTO

Cupola di San Pietro: un po’ di storia e qualche curiosità

L’aspetto odierno della Cupola di San Pietro è frutto dei disegni di Michelangelo Buonarroti ma anche delle successive modifiche di Giacomo della Porta e di Domenico Fontana, che oltretutto furono i meri esecutori del progetto michelangiolesco. Prima di Michelangelo, di della Porta e Fontana, ci furono i progetti di Donato Bramante e del Sangallo, interrotti per la morte prima dell’uno e poi dell’altro.

Terminata nel 1590 sotto il Pontificato di Papa Sisto V, la Cupola di San Pietro porta l’altezza della Basilica a 136 metri, ha un diametro interno di circa 43 metri e una lanterna alta 17 metri.

I mosaici interni che rappresentano scene di Gesù, degli Apostoli e i busti di alcuni Papi, furono realizzati tra il 1603 e il 1613 dal Cavalier d’Arpino e da Giovanni de Vecchi su commissione di Papa Clemente VIII. Alla sua base vi è poi la scritta in latino “Tu es Petrus, et super hanc petram aedificabo ecclesiam meam – Tibi dabo claves Regni Caelorum” (Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e a te darò le chiavi del regno dei cieli).

cupola san pietro interni

La Cupola di San Pietro spicca nel panorama di Roma, ed è spesso per noi romani un punto di riferimento visivo.

Se vuoi assistere a un fenomeno piuttosto curioso recati in Via Piccolomini e percorrila in direzione del Cupolone. Vedrai che più ti avvicinerai e più ti sembrerà piccina per via di un’illusione ottica (leggi la nostra guida ai luoghi insoliti di Roma).

Se invece vuoi fare belle foto alla Cupola di San Pietro io ti consiglio Via della Conciliazione, la Terrazza di Castel Sant’Angelo e la Passeggiata del Gelsomino.

È arrivato però il momento di salire in cima.

Cupola di San Pietro: prezzo del biglietto e orari di ingresso

Per salire in cima alla Cupola di San Pietro bisogna entrare nella Basilica (l’ingresso alla Basilica è vietato a chi indossa short, spalle scoperte e vestitini troppo corti), seguire le indicazioni e acquistare il biglietto che ha un costo di:

  • € 10 per salire in ascensore fino al terrazzo e poi proseguire salendo 32o gradini
  • € 8 per salire a piedi inerpicandosi per tutti i 551 gradini
  • € 5 per le scolaresche.

L’orario d’ingresso è il seguente:

  • dal 1° ottobre al 31 marzo: dalle ore 8 alle 17
  • dal 1° aprile al 30 settembre: dalle ore 8 alle 18.

Dedica almeno 3/4 ore alla visita della Basilica e alla salita sulla Cupola, sia perché spesso la fila d’ingresso per passare i controlli di sicurezza è abbastanza lunga, sia per ammirare con calma tutti i tesori artistici che custodisce, prima tra tutte  la Pietà di Michelangelo che non ha bisogno di prenotazioni.

luoghi insoliti roma (3)

La salita alla Cupola di San Pietro: ascensore o gradini?

Il dilemma che tutti, o quasi, si pongono prima di salire sul Cupolone è: ascensore o gradini?

Sebbene il prezzo dei biglietti differisca di soli € 2, la scelta va assolutamente fatta in base alla propria condizione fisica.

All’inizio i gradini sono ampi e bassi, ma più si sale e più gli spazi e i gradini si rimpiccioliscono, e le pareti si inclinano, rendendo la salita piuttosto ardua ma allo stesso modo emozionante. Diciamo che i gradini che si saltano salendo in ascensore sono quelli più comodi, i restanti 320 sono i più difficoltosi.

La prima fermata – sia per chi arriva in ascensore e sia per chi sale a piedi – è il balcone che si trova alla base del Cupola, da dove è possibile ammirare il baldacchino del Bernini, gli interni della Basilica e i mosaici del soffitto.

Continuando a salire inerpicandosi sulla stretta scala a chiocciola – facendosi aiutare dalla corda – si sale in cima, e uscendo all’esterno si viene catturati da un fremito d’emozione. Roma è lì sotto e si mostra in tutto il suo splendore: il centro storico, il fiume Tevere, gli antichi palazzi, ma anche l’interno della Città del Vaticano con i suoi meravigliosi giardini.

Il terrazzino offre una vista a 360° gradi sulla Città Eterna e ripaga di tutta la fatica fatta per raggiungerlo.

panorama di roma

Andrea Petroni

Un bel giorno di novembre apre per gioco il blog VoloGratis.org e si ritrova ad essere uno dei travel bloggers più seguiti e più influenti in Italia. Ama coccolare il suo bassethound Gastone, cantare sia dentro che fuori alla doccia, suonare la chitarra e viaggiare per il mondo. Odia fare la valigia e gli hotel con i bagni in comune. Porta avanti la battaglia “più viaggi per tutti” non solo su VoloGratis.org ma anche su m2oradio e sulle pagine de L'Huffington Post. Il 18 maggio 2017 è uscito il suo primo libro "Professione Travel Blogger" disponibile in tutte le principali librerie italiane, anche online.

comments

Luoghi da visitare e guide per viaggiare